• Categoria dell'articolo:Uncategorized
  • Tempo di lettura:3 mins read
  • Ultima modifica dell'articolo:20/06/2019

Avete mai pensato di fare autostop in internet?
Con roadsharing.com è possibile! Questo sito in 4 lingue e attivo in tutta Europa è l’ultima frontiera per i viaggiatori low cost e si basa su un semplice principio: condividere le spese di viaggio con qualcuno che deve fare lo stesso percorso. Una sorta di autostop virtuale.

Come funziona il sito
Il funzionamento del sito è semplice e veloce. Ci si iscrive e si inseriscono i propri dati tra cui luogo di partenza e di arrivo e si aspetta qualcuno che cerca il passaggio per arrivare alla stessa destinazione o che si fermi a metà strada.  Allo stesso modo si può inserire il proprio percorso e rimanere in attesa di qualcuno con la macchina che si dirige lì.
Se un utente trova un tragitto interessante allora può contattare direttamente l’inserzionista, poi Roadshare.com inoltrerà la comuncazione mettendo i due viaggiatori in contatto. Se i tragitti corrispondono allora ci si basterà solo mettersi d’accordo su orario, luogo d’incontro e spese e il gioco è fatto!

Ovviamente obiettivo del sito è trovare compagni di viaggio per dividere le spese e questo sito  è ideale non solo per viaggiatori low cost ma anche per pendolari che tutti i giorni devono spostarsi su grandi distanze.

Nel sito si possono trovare posti in macchina ma si possono anche inserire annunci se si cercano passaggi e se si è fortunati riuscirete ad arrivare a destinazione spendendo meno di quanto avreste potuto immaginare e con nuovi amici!

Il sito è ben collaudato all’estero, ma vedo che anche in Italia sta prendendo piede e vale la pena provarlo e sta diventando sempre più popolare a causa della crisi e della mancanza di soldi.

A quanto detto dall’ideatore di Roadsharing.com il sito è diventato famoso in occasione del’eruzione del vulcano in Islanda quando tutta Europa era bloccata e non ci sono stati voli per settimane. A quel punto i viaggiatori si sono dovuti organizzare in maniera alternativa e in pochi minuti avevano trovato il passaggio spendendo anche meno di quanto sarebbe costato il biglietto aereo.
Il successo è stato tanto che testate internazionali quali: Il Corriere della Sera, Cnn, Le Figaro, Haretz, The Guardian, Forbes ne hanno parlato elogiandone l’operato.

Un modo semplice e divertente per viaggiare low cost e conoscere persone nuove!

Il servizio offerto da Roadsharing.com  è completamente gratuito, il sito è tradotto in 5 lingue (italiano, inglese, spagnolo, francese e tedesco) ed è anche disponibile nella versione mobile, all’indirizzo http://roadsharing.com/it/, per poter offrire e cercare passaggi utilizzando il proprio smartphone anche quando si è in viaggio e non si ha un computer a disposizione.

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America viaggio ininterrottamente dal 2011 e lavoro esclusivamente online. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America ma anche di SEO e SEO Copywriting

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.