Cosa fare a El Calafate – Attività da non perdere

Cosa fare a El Calafate – Attività da non perdere

Cosa fare a El Calafate – Tour ed attività da non perdere

El Calafate, base per visitare il Perito Moreno e snodo importante per alcuni tra i circuiti di trekking più famosi della Patagonia Argentina e Cilena,  si trova a 316 km da Río Gallegos e prende il nome dal piccolo cespuglio con bacche chiamato, per l’appunto, il Calafate, tipico della Patagonia meridionale.
La tradizione racconta che chi mangi questa bacca molto appetitosa tornerà una seconda volta. 
I motivi per voler tornare sono molti in effetti, avendo mangiato la bacca o meno. 

Il piccolo e grazioso, e molto turistico, villaggio di El Calafate, in cui vivono circa 25,000 persone, rappresenta infatti la base per visitare il Parco Nazionale Los Glaciers, ma anche per raggiungere le due destinazioni di trekking principali della Patagonia Argentina e Cilena: El Chalten e Torres del Paine, 

Le attrazioni da Calafate sono tante altre ed in questo post voglio accompagnarvi alla scoperta delle numerose attività che potete vivere in questa regione spettacolare della Patagonia. 

Perito Moreno

Cosa fare a El Calafate - Tabella dei Contenuti

Visita classica al Perito Moreno

Se devi scegliere un luogo da visitare in Patagonia allora il Perito Moreno è quello che devi scegliere. 
Il ghiacciaio Perito Moreno copre circa 195 chilometri quadrati tra Cile ed Argentina , rappresenta la terza riserva di acqua dolce del mondo ed è sito patrimonio dell’UNESCO dal 1981.
Ciò che rende il Perito Moreno l’icona della Patagonia Argentina sono due motivi: è uno dei più semplici da visitare ed è l’unico ghiacciaio stabile nel mondo, ovvero il ghiaccio che perde si recupera, così da non presentare cambiamenti in dimensioni. 

La visita classica al ghiacciaio permette, tramite  dei percorsi di passerelle, di ammirare il ghiacciaio da differenti belvedere. Ci si avvicina abbastanza per poter “sentire” il ghiaccio scricchiolare ed è piuttosto frequente vedere enormi blocchi di massa di ghiaccio fratturarsi e schiantarsi in acqua. 

Il Perito Moreno si trova ad 80 chilometri da Calafate, per raggiungerlo non ci sono mezzi pubblici ma si rende necessario un mezzo privato o un tour con transfer. 

L’ingresso al Parco Nazionale Los Glaciares costa ARS$800 per i turisti stranieri e AR$410 per i residenti, il costo non è incluso nel prezzo del tour e si paga all’ingresso. 

Ogni giorno da Calafate partono tours giornalieri con pick up presso l’hotel, ecco una lista di tours da prenotare online 

Perito Moreno

Kayak al Perito Moreno

Questo tour è spettacolare ed unico.
Immagina di poter pagaiare per una ora e mezza a poca distanza dal Perito Moreno e godere della sua magnificenza nella quiete e tranquillità del tuo kayak.
Potrai pagaiare a fianco di iceberg e fare foto meravigliose da un punto di vista privilegiato. 
Il tour include anche la passeggiata tra le passerelle per poter avere una visione del ghiacciaio altrettanto bella e spettacolare.
L’attività è adatta a tutte le età, a partire da 14 anni, e non è richiesta esperienza, con il Big Ice Treking secondo me questa è una delle più belle da non perdere. 

Per una idea di tours e costi :

Kayak Perito Moreno
Foto credito - Civitatis.com

Big Ice o Mini-Trekking sul Perito Moreno

Fare trekking sul Perito Moreno è stata una delle esperienze migliori e più gratificanti del mio viaggio in Patagonia, per questo motivo lo ho lasciato come ultimo tour prima di dirigermi a Chalten. 
Con ramponi e dopo una breve navigazione ed un piccolo trekking per raggiungere la parte di ghiacciaio da scalare è cominciata l’avventura vera e proprio che fa camminare sul ghiaccio circondati da pareti ghiacciate.

Le opzioni sono due, una più impegnativa di un’altra. 
Il Big Ice è quello che ho scelto io, l’opzione più completa. 
Una camminata di circa tre ore e mezza porta nel cuore del ghiacciaio camminando tra stagni blu, profonde crepe, enormi mulini di ghiacciai, grotte magiche e la sensazione unica di essere nel cuore del ghiacciaio. Per questo tour c’è il limite di età (massimo 65 anni).

Il Mini-Trekking invece è l’opzione più soft e meno impegnativa, anche in questo caso l’età massima è 65 anni mentre la minima è 10, la camminata sul ghiaccio dura circa una ore e mezza, da quanto ho visto tornando alla barca i gruppi di questo tour rimangono in aree più esterne del ghiacciaio. 

I trekking si fanno esclusivamente da Settembre ad Aprile. 

E’ consigliato prenotare in anticipo il trekking in quanto i posti sono limitati:

Qual è la differenza tra il Minitrek e il Big ice nel ghiacciaio Perito Moreno?

La differenza principale è il tempo di percorrenza sul ghiacciaio e i tempi di camminata per raggiungere il ghiaccio.
Mentre nel Minitrek il tempo sul ghiacciaio è di 1 ora e mezza, più un trekking di 30 minuti attraverso i boschi, nel Big Ice camminerai per 3 ore sul ghiacciaio e 1 ora in più di trekking per raggiungere il punto di inizio.
Il Big Ice è fisicamente più impegnativo, inoltre camminerai di più per raggiungere luoghi che non si visitano con il Minitrekking.
Con il Minitrekking la visita alle passerelle è alla fine dell’esperienza, mentre con il Big Ice è all’inizio dell’attività.

perito moren trekking

Navigazione tra i ghiacciai nel Lago Argentino

La navigazione tra i ghiacciai è un’altra esperienza che mi sento di consigliare in quanto permette di scoprire altri luoghi del Parco Nazionale Los Glaciares.
L’imbarco è a Punta Banderas dove si arriva in bus, una volta a bordo dei comodi catamarani, la navigazione comincia lungo il braccio settentrionale del Lago Argentino, prima di attraversare la Boca del Diablo, la parte più stretta del lago.
La navigazione porterà fino ai ghiacciai Upsala e Spegazzini.
Il ghiacciaio di Upsala è il più vasto del  Lago Argentino e può essere visto da ben 20km di distanza. Il ghiacciaio Spegazzini è invece il più alto in assoluto. Da qui è possibile anche vedere i ghiacciai Dry, Heim Sur e Peineta.
I tours in barca sono numerosi e vale la pena perdere un pò di tempo e scegliere quello che fa più a caso tuo. Tutti includono il pick up presso il proprio hotel.

Seguono alcune idee di tours navigazione con partenza da El Calafate, sembrano tutti uguali ma non lo sono, consiglio quindi di leggere attentamente la descrizione di ognuno e scegliere quello che fa a caso tuo.

Qual è la differenza tra le rotte Ice Rivers Express e All Glaciers

Entrambe le navigazioni visitano gli stessi ghiacciai: Upsala, Spegazzini e Seco, tra gli altri che si possono vedere dalla nave, ma il tour All Glaciers include anche uno sbarco al rifugio Spegazzini, da dove è possibile fare una breve passeggiata verso un punto panoramico sulla baia del ghiacciaio.

Per questo motivo, questo tour dura 2 ore in più rispetto a Ice Rivers Express.
Inoltre, il tour All Glaciers offre partenze giornaliere, mentre l’Ice Rivers ha partenze solo a giorni alterni

Rafting

Il rafting è una attività molto divertente, fatta poi in Patagonia lo è ancora di più.
Questo tour comincia con degli hiking mattutini tra differenti percorsi da seguire.
Nel primo pomeriggio, dopo un pic nic, si raggiunge il fume Vueltas e si entra nel vivo dell’azione! 
Dopo i primi 6 chilometri di acque calme, ammirando magnifiche vedute del Monte Fitz Roy a oltre 3000 metri di altezza cominciano le rapide per ben 9 chilometri prima di tornare in acque calme. 
Il rafting dura circa 2 ore ma il tour in totale ne richiede circa 12. 
Prenota il rafting da El Calafate 

Visita ad una Estancia

Uno degli abitanti più iconici dell’Argentina è il gaucho.
La vita e il tempo possono essere duri nelle terre selvagge scarsamente popolate che coprono gran parte del centro e del sud del paese, e l’allevamento di bovini ed ovini ma anche la coltivazione della terra spetta a questi personaggi solitari che in sella al proprio cavallo rappresentano la pampa nel mondo. 
Se si ha un giorno in più a El Calafate e si vuole scoprire qualcosa a proposito dei gauchos la visita ad una Estancia ti racconterà un pò di storia ma soprattutto ti permetterà di vedere cosa voglia dire vivere in Patagonia. 
Da Calafate è possibile prendere dei tours, alcuni includono del trekking e camminate mentre altri passeggiate a cavallo. 
Menziono in particolare le seguenti: 

Calfate Mountain Park in 4×4 o ATV

Il Calafate Mountain Park si trova sul Cerro Huilliche ed offre differenti attività in estate ed in inverno.
Durante l’inverno infatti è il posto ideale per sciare mentre in estate è luogo eccellente per fare mountain bike o guidare un ATV lungo i numerosi sentieri. 

Un’attività popolare è il tour 4×4 che porta fuori strada attraverso il parco fino ai così detti Balconi di Calafate.
Lungo questo tragitto si attraversano formazioni rocciose e dalle colline si gode di una vista spettacolare sulle Ande, sul Lago Argentino e la città.
Chi non vuole fare il tour può prendere la seggiovia che porta fino alla cima di Huilliche.
I tours sono numerosi e consiglio di dare un occhio ai seguenti:

Trekking a El Chalten

Patagonia è sinonimo di trekking bellissimi che riescono ad appassionare anche chi per questa attività non è particolarmente tagliato, come me. 
Chalten è conosciuta come la capitale Argentina del trekking, i numerosi percorsi da seguire, tra cui il famigerato Fitz Roy, sono di differenti difficoltà così che ognuno può trovare il percorso giusto. 
Il villaggio, molto carino e molto meno turistico di Calafate, un pò hippy tra l’altro, dista circa 3 ore da Calafate.
Consiglio di rimanere a Chalten almeno 3 notti, se si vogliono fare più trekking ma chi ha poco tempo può prendere parte ad un tour giornaliero con partenza e rientro a Calafate. 

Per una idea di tours giornalieri controlla le seguenti opzioni 

Per avere maggiori informazioni su El Chalten leggi il post El Chalten -La capitale del trekking in Argentina

fitz roy trekking

Torres del Paine (Cile) 

Sebbene Torres del Paine meriti più di un giorno, anche chi non ama il trekking particolarmente, come me, dovrebbe provare quello a Mirador Las Torres, per una visione del meraviglioso parco cileno. 
In alternativa chi preferisce evitare il trekking ma non riununciare al parco è possibile prendere parte ad un tour di un giorno che ferma presso i principali belvedere (i Miradores).
Il viaggio è lungo e stancante ma vale la pena fare una incursione da Calafate se si ha poco tempo. 

Seguono alcune idee di tour di un giorno da El Calafate a Torres del Paine

torres del paine

Piano perfetto per tre e quattro giorni a El Calafate

In un viaggio in Patagonia i tempi stringono e le distanze da coprire sono enormi, ma tre giorni a El Calafate vale dedicarli ed usarli al meglio. 
Se hai appena tre giorni in città consiglio di usarli come segue. 

  1. Giorno 1 – Navigazione ai ghiacciai (Perito Moreno incluso) 
  2. Visita ad una Estancia o Kayak al Perito Moreno
  3. Big Ice sul Perito Moreno, come gran finale 

Se si hanno invece quattro giorni a disposizione approfitterei dell’avventura che  

  1. Giorno 1 – Navigazione ai ghiacciai (Perito Moreno incluso) 
  2. Giorno 2 –  Kayak al Perito Moreno
  3. Giorno 3 – Rafting o Visita ad una Estancia
  4. Giorno 4 – Big Ice sul Perito Moreno, come gran finale 

Seguire poi per El Chalten dove rimanere qualche giorno per fare dei trekking, consigliati almeno 3 giorni. Ma per questa parte ti invito a leggere il post El Chalten – La capitale del trekking in Argentina

Come arrivare a El Calafate

El Calafate si trova nel sud dell’Argentina a circa 280 chilometri a nord di Puerto Natales, 220 chilometri da El Chaltén, 300 chilometri da Rio Gallego.
Per chi che viaggia in autobus El Calafate è una sosta obbligatoria tra Torres del Paine ed El Chaltén ma se si arriva da Buenos Aires o Ushuaia  o Puerto Madryn la soluzione migliore, pratica e neanche particolarmente costosa è volare.  

Volare a El Calafate

El Calafate ha un piccolo ma moderno aeroporto con un numero di voli diretti giornalieri da e per Buenos Aires, Ushuaia e Bariloche.
La maggior parte dei voli è operata da Aerolineas Argentinas con alcuni operati da LAN.
L’aeroporto di El Calafate si trova a 20 chilometri della città che si può raggiungere con transfer privato o transfer di gruppo

Arrivare a Calafate con gli autobus

Le tratte più brevi e fattibili in autobus sono quelle che coprono le tratte Calafate-El Chalte, Calafate-Puerto Natale (base per Torres del Paine), rispettivamente di 3 e 5 ore circa, dipende dal traffico. 
Per tratte lunghe consiglio di controllare i biglietti sul sito Plataforma10, ricordo che i biglietti si vendono solo a 30 giorni. 

A meno che non si stia facendo un lungo viaggio in Patagonia e ci si muova lentamente con gli autobus, a parte le tratte menzionate su, tutte le altre conviene farle volando. Gli autobus in Argentina non sono neanche particolarmente economici, ma sono piuttosto comodi, quindi non sempre si risparmia scegliendo una opzione piuttosto che un’altra.  

Noleggio auto

Chi invece preferisce guidare da sè può noleggiare un’auto, consiglio di chiedere un preventivo su RentalCars che compara più operatori. Il noleggio non è economico, cosa non lo è poi in Patagonia!, ma chiaramente garantisce massima flessibilità negli spostamenti.
Ricorda che per noleggiare un’auto è necessaria una carta di credito NON pre-pagata e che se il drop off si farà in un’altra città si dovrà pagare la tassa extra. 

Quando visitare El Calafate 

Il periodo migliore per recarsi a El Calafate, ed in Patagonia in generale, è durante i mesi estivi, ovvero tra la fine di Novembre e la fine di Marzo.

Durante questi mesi le giornate sono più lunghe, si hanno maggiori possibilità di avere giornate di sole (non sono mai stata particolarmente fortuna su questo a dire il vero) e sopratutto fa meno freddo.

Farà spesso freddo e potrebbe tirare vento molto forte e gelido, quindi non dimenticare nello zaino l’attrezzatura per la montagna in particolare giacca a vento con cappuccio e pile.
Ricorda inoltre che alcuni tours ed attività non si svolgono durante l’inverno, da Aprile ad Ottobre, quindi verifica questo prima di prenotare la tua vacanza.

Tours di gruppo di più giorni in Patagonia 

Viaggiare in Patagonia è piuttosto semplice, richiede a volte spirito di adattamento, soprattutto se si viaggia con budget ridotti visto che è una regione molto costosa, ed un minimo di organizzazione. 
Come avrai notato la maggior parte delle visite si deve fare con tours e non è possibile, soprattuttto se non muniti di mezzo proprio. 
Se viaggi da solo e vuoi unirti a dei gruppi con cui condividere l’esperienza di viaggio consiglio di dare un occhio a queste opzione di viaggio per gruppi: 

Se invece preferisci un viaggio su misura e personalizzato supportato da una agenzia locale che ti accompagnerà nella pianificazione e realizzazione del viaggio clicca qui

Dove dormire a El Calafate

A El Calafate non mancano di certo gli alloggi, dagli ostelli agli hotels di alta categoria, in città si trova di tutto ma ricorda che se viaggi in alta stagione è altamente consigliato riservare con largo anticipo
La mia selezione è la seguente: 

Shilling Patagonia Backpackers – Un ostello semplice ma molto accogliente che offre sia camere private che letti in dormitorio

Calafate Hostel – La posizione è eccezionale, le stanze in comune sono grandi ed accoglienti. Le camere in dormitorio sono piccole e basiche ma comunque comode.

America del Sur Hostel – Con una vista bellissima sul lago Argentino anche se sembra di essere lontani da tutto in verità l’ostello dista appena 15 minuti a piedi da Calafate città. Un bellissimo ostello con Patagonia Vibes.

Del Glaciar Libertador Hotel – Hotel/Ostello con camere private ed anche in dormitorio. Le camere sono basiche ma spaziose e pulite. Ottima la posizione.

Hotel Linda Vista – Un bell’hotel con giardino che offre piccoli cottages ben attrezzati ed accoglienti.

MadreTierra Patagonia – Un piccolo hotel con poche camere, comode e spaziose, in posizione centrale e super accogliente.

Per una maggiore scelta di ostelli clicca qui e per invece B&B e hotel clicca qui

Cosa non dimenticare per un viaggio in Patagonia

Raccomando come sempre di non dimenticare di stipulare una assicurazione di viaggio, medica e varie coperture. Io mi affido a WorldNomads, che oltre ad avere ottimi massimali ha anche un sistema claim online molto semplice da seguire e permette di rinnovarla nel caso in cui si voglia prolungare. 

Per l’equipaggiamento tecnico invece ho trovato provvidenziali le seguenti cose: 

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.