You are currently viewing Visitare il Parco Nazionale Krka in Croazia – Guida completa
  • Categoria dell'articolo:Croazia / Europa
  • Tempo di lettura:14 mins read
  • Ultima modifica dell'articolo:11/07/2021

Le cascate Krka in Crozia sono molto popolari tra chi viaggia tra Spalato (Split) e Zara (Zadar). Grazie alla vicinanza alle due città rispetto i laghi di Plitvice, questo parco nazionale si offre come valida alternativa per una mezza giornata diversa dal solito, o anche se solo di passaggio verso il sud. Se siete in viaggio tra Spalato e Zara assicuratevi di includere una visita alle cascate di Krka che rientrano a pieno tra le destinazioni da non perdere in Croazia. In questa guida scoprirete come arrivare, come visitarle e cosa vedere nel Parco Nazionale e nei suoi dintorni.

Anche se i Laghi di Plitvice sono le cascate più conosciute e famose della Croazia in verità esiste anche una valida alternativa che merita un pensierino: le cascate di Krka, il secondo parco nazionale più visitato del Paese.

Le cascate sono formate da una serie di terrazze dove i fiumi Krka e Čikola si riversano su 17 gradini di travertino in profonde piscine prima di sfociare nella serie successiva, creando il famoso Skradinski Buk che torreggia a 45 metri di altezza ed è il posto più importante (ed affollato) del parco intero.

Sulla riva sinistra del fiume si trovano i resti del primo impianto idroelettrico della Croazia, e la seconda centrale idroelettrica più antica del mondo – Jaruga I – operativa dal 1895 fino alla Prima Guerra Mondiale quando venne smantellata per motivi militari.

I paesaggi mozzafiato e la natura incredibile del Parco Nazionale di Krka sono alcuni dei motivi per cui questo è il secondo parco nazionale più visitato della Croazia e che mi sento di consigliarvi se non avete il tempo di raggiungere Plitvice a cui va comunque la mia preferenza.

Se siete in viaggio tra Spalato e Zara e volete visitare un parco nazionale bellissimo facendo un piccola deviazione o volete regalarvi un giorno nella natura, non esitate e fate questa piccola deviazione che non vi farà rimpiangere una giornata lontani dal mare.

Aggiornamento 2021 – Divieto di nuotare allo Skradinski Buk ed ingresso a numero limitato.

Le cascate di Krka sono conosciute in particolare per la possibilità di nuotare allo Skradinski Buk. Da Gennaio 2021 non è più possibile ed è vietato.
Inoltre, a causa dell’overtourism che ha investito la Croazia in questi ultimi anni è stato fissato un numero limitato di ingresso, 10.000, al giorno. Se viaggiate in alta stagione vi consiglio di prenotare il biglietto in anticipo.

Cascate di Krka dove si trovano

Le cascate si trovano nel Parco Nazionale di Krka nella Dalmazia centrale, vicino alla città di Sibenik a circa 15 km, ad 80 chilometri da Zara (Zadar), a 90 da Spalato (Split) e a 280 da Dubrovnik. Solitamente è una tappa facile da raggiungere guidando tra Zara e Spalato (o viceversa).

La sua vicinanza alle grandi città, rispetto invece le più lontane cascate di Plitivice, la rende un’ottima opzione per una gita di un giorno da poter combinare con degustazione di vini e l’esplorazione delle vicine Sibenik o Skradin.

vista delle cascate di krka dall'alto

Come arrivare alle cascate di Krka

È abbastanza facile visitare il Parco Nazionale di Krka in giornata da Spalato e Sebenico (Sibenik) un po’ un’impresa da Dubrovnik, cosa che quindi sconsiglio. I modi per raggiungere il parco sono 3 ed ognuno ha i propri pro e contro (tranne l’auto che è la scelta migliore).

Raggiungere Krka in Auto

Il modo migliore per raggiungere il Parco Nazionale di Krka è in auto. Una parte del parco è accessibile solo su strada, e quindi senza una macchina rischiate di perdere alcuni luoghi che meritano la visita (ed il costo del biglietto) come la particolare isola di Visovic.

Dato che il parco ha diverse entrate, dovrete decidere in anticipo cosa visitare. Io vi suggerisco di arrivare all’entrata principale di Lozovac e di visitare Skradinski buk all’inizio della giornata per evitare la folla.

Tour alle cascate Krka da Spalato

Uno dei modi più popolari per visitare il Parco Nazionale di Krka è un tour da Spalato o Trogir. A causa della popolarità di Krka questi tour e visto il numero limitato di accessi, che si raggiunge facilmente in alta stagione, spesso fanno il tutto esaurito. Vi consiglio quindi di prenotare in anticipo.
I tour offerti sono tantissimi ma i migliori secondo me è sono quelli che includono anche la visita a Sibenik ed una tratta in barca, come questo qui, oppure quello che include, oltre la famosa cascata Skradinski buk, le fermate anche a c Roški Slap, il punto panoramico dell’isola di Visovac e Sibenik come questo qui.

Ovviamente ce ne sono tanti altri (senza barca, con biglietti d’ingresso incluso, con fermate aggiuntive o solo trasporto). Cliccate qui per vedere tutti i tour disponibili al Parco Nazionale di Krka e Sibenik e prenotare quello per voi più conveniente.

Raggiungere Krka in Autobus

Se non avete avete una macchina e non volete fare un tour è possibile raggiungere il Parco Nazionale Krka in autobus, unico problema è che così non potete vedere le aree del parco più lontane. Considerando che il bus costa €10 solo andata, alla fine pagando poco di piú con un tour si può vedere molto di più.
Se comunque volete raggiungere le cascate da Split in autobus prenotate quello per Skradin, il viaggio dura circa 1 ora e 20 minuti.
Il primo bus parte alle 7 del mattino mentre l’ultimo alle 19:40 (in alta stagione quindi verificate online gli orari). Proprio perchè il parco è molto turistico anche in questo caso consiglio di riservare i posti sul bus con largo anticipo.
Per informazioni aggiornate sugli orari e per comprare i biglietti online, vi consiglio di controllare su Croatiabus.com.

Se alloggiate a Sibenik che dista 15km troverete autobus di connessione per l’entrata Lozovac di Krka, gli orari li trovate alla stazione bus.

vista dall'altro delle cascate Krka

Quanto costa l’ingresso al parco nazionale Krka

L’ingresso al Parco Nazionale di Krka varia a seconda del periodo dell’anno in cui si visita e dei siti che si vogliono visitare.

In bassa stagione il biglietto d’ingresso che garantisce l’accesso a tutto il parco costa 30 Kuna che diventano 200 kuna da Giugno a Settembre (26 euro). Per informazioni complete sui prezzi rimando al sito ufficiale del Parco Nazionale Krka.

I biglietti possono essere acquistati all’arrivo in qualsiasi ingresso del Parco Nazionale, è possibile prenotare online in anticipo sul sito ufficiale o in formula pacchetto con il trasporto come questo tour qui che costa €6o ed include le 200kuna di ingresso al parco.

Agli ingressi ufficiali del parco il parcheggio è gratuito. Il parcheggio piú grande è quello di Lozovac mentre anche se Skradin sia l’ingresso piú popolare al Parco Nazionale di Krka i posti auto sono decisamente inferiori e quindi, se non si arriva presto, si rischia di dover ripiegare su quelli privati a pagamento.

A tal proposito, anche se non mi è capitato visto che sono andata in bassa stagione e quando c’erano pochissime macchine, ho letto che spesse volte sulla via per Skradin alcuni locali lasciano intendere che i posti al parcheggio siano esauriti. Questo per convincere a parcheggiare in quelli privati.
Non lasciatevi convincere, guidate fino Skradin e verificate. Se davvero pieno potete sempre tornare indietro a quello privato.

Gli ingressi del Parco Nazionale cascate Krka

La conformazione del Parco Nazionale di Krka è piuttosto curiosa. Una volta dentro il Parco infatti non è molto chiaro come ci si debba muovere. Ho impiegato un po’ infatti per capire che avremmo dovuto muoverci con la nostra macchina.
Ma cominciamo da principio. Ci sono 5 ingressi ufficiali al parco:

  • Ingresso Lozovac – Questo è l’ingresso principale del Parco ed il più vicino alla famosa cascata Skradinski buk ed un grande parcheggio. Tra Aprile ed Ottobre ci sono anche dei bus navetta gratuiti che portano all’inizio del sentiero Skradinski buk.
    Negli altri mesi è permesso raggiungere questo posto con la propria auto. Alternativamente si puó fare anche a piedi tramite un percorso battuto. La pendenza è importante, quindi nessun problema a scendere, per la salita ho preferito il bus con aria condizionata visto i 35 gradi di quel giorno.
  • Ingresso Skradin – Questo è il secondo ingresso più vicino a Skradinski buk. Tra Marzo ed Ottobre nel biglietto è inclusa la barca che dall’ingresso porta fino alla cascata. Qui si trova il sentiero di 3,4 chilometri che dal ponte di Skradin porta alle cascate. Il parcheggio è piú piccolo e quindi potreste dover parcheggiare in uno privato a pagamento di cui non conosco i prezzi.
  • Ingresso Roški slap – Questo ingresso è meno battuto dai turisti che qui arrivano solitamente in barca.
  • Ingresso Burnum/Puljane – Questo è uno dei siti meno visitati del parco ed è anche ingresso ufficiale alle rovine romane di Burnum.
  • Ingresso Kistanje/Krka Monastero – Questo è l’ingresso per il monastero di Krka, che si puó visitare anche in barca (non inclusa nel costo del biglietto e da pagare extra).
Mappa del parco Nazionale cascate Krka

Cosa vedere e che circuiti seguire alle cascate Krka

Dei 5 ingressi due sono quelli piú importanti e dove molto probabilmente parcheggerete: Lozovac e Skradin. Da qui potete cominciare la visita del Parco Nazionale Krka seguendo dei percorsi ben definiti. Ma vediamo insieme cosa vedere una volta dentro il parco.

Skradinski buk

Per molti, l’attrazione principale del Parco Nazionale di Krka sono le maestose cascate di Skradinski (Skradinski buk). Questa serie di 17 cascate si distribuisce su una lunghezza di 800 metri ed è alta 45 metri. Fino a Gennaio 2021 alla base della cascata era possibile nuotare ma da quest’anno è vietato.

Questa è la parte più turistica ed in alta stagione la Skradinski buk potrebbe diventare super affollata, per questo motivo vi consiglio di cominciare la visita proprio da qui parcheggiando all’ingresso Lozovac.
Dopo aver pagato il biglietto, se non lo avete comprato online in anticipo (consigliato in alta stagione), le opzioni per raggiungere l’inizio del percorso sono due: camminare lungo un percorso battuto di circa 900 metri con pendenza oppure prendere la navetta gratuita che parte ogni 30 minuti. Personalmente ho optato per la discesa a piedi e la risalita, visti i 35 gradi della giornata, in bus.

Una volta alla fine del cammino comincia il sentiero del parco che vi condurrà ad anello lungo un percorso di 1.900 metri attraverso la foresta fino le cascate di Skradinski.

Una volta finito il giro potete tornare al parcheggio a piedi, ma è piuttosto faticoso, o aspettare la navetta.

Manojlovacki slap

Con i suoi 60 metri Manojlovacki slap è la cascata più alta del Parco Nazionale di Krka. La sua posizione pittoresca nel mezzo di un canyon la rende uno dei punti più belli di tutto il parco. La cascata si trova vicino all’entrata del parco Burnum a circa 45 chilometri dall’entrata Lozovac.

Purtroppo il parco non ha trasporti per Manojlovacki quindi potete raggiungere questo posto solo se avete una macchina. Attenzione che nei mesi più caldi la cascata potrebbe non avere acqua, o averne molto poca, quindi vale la pena chiedere al botteghino e decidere se raggiungerla o meno.

Monastero di Krka

A circa 4 chilometri dal villaggio di Kistanje si trova il monastero di Krka, considerato uno dei più importanti siti serbo-ortodossi con una storia che risale al 1345.

Il monastero è ancora in uso e per questo motivo è obbligatorio avere una guida. Del monastero si possono visitare solo la chiesa ortodossa e le antiche catacombe romane e camminare fino al fiume Krka.

Il monastero di Krka si può raggiungere in auto oppure, da Aprile ad Ottobre, in barca dal Roški slap.

Isola di Visovac

Un altro dei luoghi più scenografici e famosi del parco è la piccola isola di Visovac situata nel mezzo del fiume Krka e che ospita un monastero fondato nel 1445.

Si può vedere dall’alto su entrambi i lati del fiume ma secondo me il posto migliore è dal monumento al re croato Petar Svačić (lato del percorso arancione della mappa).

Chi vuole visitare l’isola può farlo con un giro in barca di 5 minuti sia da Stinice che da Remetic. È anche possibile visitarla con la barca da Skradinski buk, ma in questo modo vi mancherà la vista dall’alto. Anche in questo caso serve una macchina.

Isola Visovac dall'alto

Anfiteatro di Burnum

Le rovine dell’accampamento militare romano di Burnum sono uno dei luoghi meno visitati del Parco nazionale di Krka. Il sito archeologico, ancora in fase di scavo, ospita un anfiteatro, che pare potesse contenere circa 8.000 spettatori. L’anfiteatro Burnum è molto vicino a Manojlovacki slap quindi se arrivate fin qui valutate di farci un salto.

Roški slap

Le cascate di Roški sono composte da 2 sezioni – la cascata principale e quella chiamata dai locali Necklaces (collana).

Qui troverete un piacevole sentiero circolare ma niente di spettacolare. Se dovete scegliere una deviazione vi consiglio di guidare fino a Manojlovacki che sicuramente è più impressionante.

Potete raggiungere lo Roški slap in macchina o con il tour in barca da Skradinski buk.

Tour in barca alle cascate di Krka

Nonostante il costo d’ingresso importante, 200kuna ovvero circa €27 per persona, le escursioni ed i trasporti in barca non sono inclusi e si devono pagare a parte.
Questa nota ha fatto perder punti al parco perchè comunque viste le dimensioni ed il fatto che serve una macchina, che avevamo ma avrei preferito non dover fare avanti ed indietro, la barca secondo me è un’esperienza da fare e compensa al divieto di fare il bagno! I tour in barca non sono inclusi nel biglietti di ingresso al parco e si possono acquistare a parte direttamente al botteghino.

Il parco nazionale di Krka offre infatti 3 interessanti escursioni in barca

1. Barca per l’Isola Visovac

Per il suo eccezionale valore storico e religioso l’isola di Visovac ha sempre attirato innumerevoli pellegrini. Anche se secondo me è molto più bella vista dall’alto, questo non vuol dire che non possiate fare entrambe le cose, l’isola si raggiunge con il tour in barca da Skradinski buk.
L’escursione dura due ore, con 30 minuti sull’isola per visitare il monastero francescano, la chiesa e il museo.

2. Barca per il Roški slap

La cascata Roški si può raggiungere via terra o via fiume. Il tour dura 4 ore e comprende la sosta sull’isola di Visovac, un giro lungo il canyon Među gredama, e 1,5 ore al Roški slap seguendo il sentiero escursionistico attraverso i Necklaces.

Dalla cascata di Roški è anche possibile raggiungere in barca il monastero di Krka e le fortezze medievali di Trošenj e Nečven. L’escursione in barca dura 2,5 ore.

3.Barca per il Monastero di Krka

Il monastero di Krka è il centro spirituale della fede ortodossa e si trova nella parte più ampia e calma del fiume Krka chiamata Carigradska draga, 3,5 chilometri a est di Kistanje. Il giro in barca dura in media 2 ore e 30 minuti

Dove dormire nei dintorni di Krka

Il Parco si puó visitare in giornata da Spalato o Zara, ma se preferite dormire nei dintorni allora consiglio di dormire a Sibenik che si trova a 10 chilometri dalle cascate di Krka ed è una cittadina davvero piacevole. Se preferite degli appartamenti consiglio il Duma Apartments Sibenik se invece preferite gli hotel allora il City Room Sibenik, piccolino ma super centrale e con parcheggio a 5 minuti. Entrambi ideali anche per visitare la città che merita davvero!

Parco nazionale Krka – Domande Frequenti

Sharing is caring!

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America viaggio ininterrottamente dal 2011 e lavoro esclusivamente online. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America ma anche di SEO e SEO Copywriting

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.