Guida al viaggio in Namibia – Come organizzare un viaggio in Namibia

Guida al viaggio in Namibia – Come organizzare un viaggio in Namibia

Come organizzare un viaggio in Namibia – Tutto quello che devi sapere

La Namibia a differenza di altri Paesi africani non è probabilmente la destinazione ideale per i backpackers, di questo ho scritto in maniera approfondita nel post Backpacking in Namibia, sebbene sia ampiamente, e anche in maniera giustifica, chiamata Africa per principianti.

Il motivo per cui il viaggio con i mezzi pubblici è praticamente impossibile è dato dal fatto che buona parte dei punti di interesse del Paese si trovi in zone desertiche in cui non vive nessuno, se non giusto il personale del campeggio o del lodge in cui si pernotta.

La bellezza della Nambia sta proprio in questa assenza di persone e spazi infiniti in cui si può guidare per ore senza mai davvero incontrare nessuno, a parte il periodo dell’alta stagione in cui il tutto esaurito si verifica mesi prima.

Da Windhoek in su, le cose si semplificano, la maggior parte della popolazione vive in questa parte di Paese e così cominciano a comparire i bus e i minibus, una linea ferroviaria lentissima collega alcune destinazioni, a volte si obbligati a fare l’autostop, pratica piuttosto comune tra i locali che non hanno alternative.

Un mese e mezzo on the road. Lasciata nel deserto di Grunau ad attendere un minibus, che non è mai passato, sotto 45 gradi. Attesa durata 3 giorni per poi dirottare su un treno.

Si,il treno piu lento del mondo. I primi autostop della mia vita, anche perchè se no oggi probabilmente sarei ancora a Grunau.
Il campeggio con le tribù, La guida della 4×4. I minibus in cui, a causa della calca e del caldo, sono svenuta un paio di volte per ritrovarmi qualche minuto dopo sdraiata chissà dove con 20 persone attorno a scolarmi addosso le loro bottiglie di acqua.

Namibia. Il Paese in cui non esistono trasporti. Con 2 milioni di abitanti concentrati al nord. Dove un treno va a 20km all’ora, si ferma nel bel mezzo del pomeriggio mentre tocchiamo 47 gradi ed io ho dimenticato di comprare l’acqua avendo coseguenti allucinazioni.

Insomma, direi che a livello pratico e scomodo questa Namibia credo di conoscerla piuttosto bene.

Ho così raccolto tutte le informazioni, di prima mano e sudate, letteralmente, che voglio condividere con voi per aiutarvi a realizzare un viaggio da sogno, senza grandi intoppi e qualche spunto per rendere questo viaggio incredibile!

Come organizzare un viaggio in Namibia - Tabella contenuti

Visto per la Namibia

Non occorre alcun visto per entrare in Namibia, è gratuito e all’ingresso nel Paese, che si faccia via terra o si voli, verrà rilasciato un permesso valido 3 mesi. Non si pagano tasse e non è richiesto alcun biglietto di uscita da Paese. 

Valuta – Dollaro Namibiano

Il dollaro Namibiano equivale al Rand Sudafricano, se si arriva in Namibia con dei rand questi possono essere utilizzati dovunque in quanto il cambio è lo stesso e queste valute vengono utilizzate contemporaneamente.
Non vale però il dollaro namibiano in Sudafrica, se quindi l’intenzione è quella di passare la frontiera assicurati di aver cambiato, chiedi ai negozi o alle banche, i dollari namibiani in RAND.

Allo stesso modo il dollaro namibiano non vale nulla in Botwana. Assicurati di cambiare tutti i dollari prima di passare la frontiera. 

Bancomat e carte di credito

In tutte le città, inclusa la curiosa Opuwo, si trovano bancomat e banche, ovviamente è consigliato portare con sè sempre abbastanza contanti, nel caso in cui le linee non dovessero funzionare, ma in linea di massima non solo è facile prelevare ma è anche abbastanza comune pagare con carta di credito o bancomat
Come sempre raccomando di viaggiare con le carte ricaricabili eccellenti per i viaggiatori, mi riferisco a Revolut ed N26 , che offrono degli eccellenti tassi di cambio e sono gratuite. 

Ricordo che per noleggiare l’auto NON sono accettate carte ricaricabili. 

SIM card ed Internet

Acquistare una sim card in Nambia è semplicissimo, non è richiesto neanche un documento e c’è poco tra cui scegliere visto che esiste solo una compagnia telefonica.
La compagnia è la MTC, per poter acquistare la sim card basta recarsi ad un centro commerciale di Windhoek fare la fila e comprare il pacchetto che si preferisce.
In linea di massima i dati funzionano molto bene quasi dovunque tranne al Fish River Canyon e nella zona di Epupa. Per maggiori informazioni su tariffe e costi clicca qui.

Vaccini per la Namibia 

Non sono obbligatori vaccini, se non la febbre gialla solo se si arriva in nambia da un Paese in cui questa è endemica. Attenzione all’acqua e alle condizioni sanitarie, che soprattutto nel nord sono molto scarse, e comunque esiste il colera.

Assicurazione sanitaria

Mi auguro che non accada nulla e che la vacanza possa procedere al meglio, ma si è pur sempre in un Paese in cui le condizioni igieniche non sono al top e se qualcosa dovrebbe accadere è importante essere coperti per ricevere delle buone cure, o nel peggiore dei casi, un rientro immediato senza ulteriori dispiaceri.
Oltre a considerare i vaccini di routine, per informazioni sempre aggiornate consiglio il sito viaggiaresicuri.it, è importantissimo stipulare una assicurazione di viaggio che possa coprirvi per eventuali e possibili ricoveri o spese mediche. Personalmente mi affido ormai da anni a WorldNomads che ha ottime coperture ed un eccellente servizio clienti. 

Organizza il viaggio in Namibia con operatori locali

Affidati ad operatori locali e Travel Designer dedicati per disegnare e realizzare il viaggio in Namibia

Organizza il viaggio in Namibia con operatori locali

Affidati ad operatori locali e Travel Designer dedicati per disegnare e realizzare il viaggio in Namibia

Come arrivare in Namibia

Aereo

Per chi vola l’aeroporto di arrivo è Windhoek, come quello di partenza. I voli dall’Italia costano approssimativamente €650 fino a €1000 per persona andata e ritorno. Ovviamente quanto più lungo è il viaggio quanto più costa. Per controllare le tariffe verifica su Skyscanner.com che compara prezzi di più compagnia elencando le soluzioni di viaggio in base al prezzo.

Auto

Per chi guida una propria macchina, o a noleggio, ricordo di verificare che l’auto possa passare la frontiera e sia dotata dei documenti in regola per farlo.
Non serve un carnet du passage ma se la macchina si è noleggiata in Sudafrica o Botswana è necessario avvertire la compagnia di noleggio ed assicurarsi che l’auto possa passare la frontiera.
Le frontiere della Namibia sono le seguenti:

Namibia – Angola

Ruacana: 7:00 – 18:00
Omahenene: 8:00 – 18:00
Oshikango / St. Clara: 8:00 – 18:00
Rundu: 8:00 – 18:00

Namibia – Botswana
Impalila Island: 7:00 – 18:00
Ngoma Bridge: 7:00 – 18:00
Muhembo / Shakawe: 6:00 – 18:00
Buitepos / Mamuno: 7:00 – 18:00

Namibia – Sudafrica
Klein Menasse / Rietfontein: 8:00 – 16:30
Ariamsvlei / Nakop: 24 hrs
Vellorsdrift / Onseepkans: 8:00 – 17:00
Noordoewer / Vioolsdrift: 24 hrs
Oranjemund / Alexander Bay: 6:00 – 22:00
Sendelingsdrift: 8:00 – 17:00
Mata Mata: 8:00 – 16:30

Namibia – Zambia

Wanela (Katima Mulilo) / Sesheke: 6:00 – 17:0

frontiere namibia

Autobus

Per chi si sposta con i mezzi pubblici è possibile entrare nel Paese più o meno semplicemente, a seconda delle tratte e delle destinazioni finali. Una soluzione ottima è l’Intercape, per controllare le tratte ed i prezzi clicca qui.

Esiste la tratta diretta Cape Town – Windhoek, un viaggio di approssimativamente 17 ore, partenza il primo pomeriggio ed arrivo in prima mattinata a Windhoek. Autobus con  aria condizionata, perchè ce ne è bisogno, e piuttosto comodo. Non è una passeggiata di salute ma se penso che le alternative potevano essere ben peggiori, per esempio i mitici minibus, 17 ore su un intercape non sono più drammatiche di 3 ore su un dala-dala Tanzano!

Dal Botswana gli ingressi sono principalmente due, ma il più semplice è quello via Katima Molilo, rientrare dalla frontiera est è un pò più lungo e si dipende dalla fortuna di trovare dei minibus. In linea di massima il passaggio Katima – Maun si riesce a fare in circa una giornata di viaggio con passaggio di frontiera incluso.

 

intercape map
minitaxi namibia

 

Treno

La soluzione meno conveniente, più lunga e meno agevole. Se si vuole arrivare in Nambia dal Sudafrica via treno, l’unica maniera è arrivare fino a Ketmanshoop via bus e qui prendere il treno per Windhoek.
Ho preso questo treno due volte e posso garantire che sono lentissimi, una esperienza simpatica da fare una volta ma non mi affiderei totalmente alle rotaie. Non in Namibia.

Miglior periodo per viaggiare in Namibia

La Namibia è un Paese prevalentemente desertico, quindi in linea di massima fa sempre caldo e piove poco, ma quando piove, in stagione di piogge, lo fa bene! Le stagioni sono prevalentemente due: inverno ed estate. 

MAGGIO/OTTOBRE  

  • Stagione secca ed inverno
  • C’è meno vegetazione e della fauna selvatica intorno fiumi e pozze d’acqua, rendendo gli animali più facili da individuare. E ‘il periodo migliore per visitare Etosha
  • Non ci sono nuvole, c’è il sole e non piove mai
  • Anche se la maggior parte dei turisti viaggia durante la stagione secca, i parchi ancora non si sono molto affollati, ad eccezione di Etosha
  • Fa freddo di notte e al mattino

OTTOBRE/APRILE

  • Stagione delle piogge e caldissimo
  • Dopo le piogge, il paesaggio è più verde e le tariffe sono inferiori, questo è periodo di bassa stagione
  • Questo è il periodo dell’anno in cui è possibile vedere gli animali appena nati. Mesi eccellenti per il birdwatching
  • Le piogge sono per lo più brevi acquazzoni nel pomeriggio e raramente hanno un vero impatto negativo sul viaggio
  • E ‘più difficile avvistare animali in particolare ad Etosha


La migliore stagione per viaggiare in Namibia 

I mesi estivi sono eccellenti, fa caldo ma non troppo, non come quello che ho drammaticamente vissuto io con relativi svenimenti nel mezzo della strada di tanto in tanto, quindi un periodo eccellente è quello che va da Maggio ad Ottobre.
Questo però non vuol dire che siano gli unici mesi possibili. La Namibia è bellissima 12 mesi l’anno e, anche se il caldo con novembre, comincia a farsi sentire, è proprio dopo la stagione delle piogge che i colori si ravvivano.

namibia tropic

Trasporti in Namibia – Come viaggiare in Namibia

Le strade della Nambia sebbene prevalentemente sterrate sono comunque in ottime condizioni, facile guidare su sterrati e possibili da percorrere, in buona parte, con una 2×4 anche se in alcune occasioni sarebbe preferibile una 4×4.

I mezzi pubblici invece sono una note dolente.
A causa della scarsità di popolazione, appena 2 milioni nell’intero Paese, anche la presenza di bus e minibus è carente, le connessioni si limitano alle principali destinazioni abitate che nella maggior parte dei casi poco hanno a che vedere con i luoghi che si vogliono raggiungere: il deserto, il Fish River Canyon, Eosha national park, Epupa e via dicendo.

Pertanto l’arrivare in città non implica necessariamente la possibilità di raggiungere questi luoghi nel mezzo del niente.

I mezzi di trasporto in Namibia sono prevalentemente i seguenti:

  • Mini-Bus – I piccoli bus che partono solo quando pieni e si fermano ogni 20 metri. Economici, non proprio veloci, poco comodi. Nel nord però collegano tutte le destinazioni abitate
  • Treno – Il più lento del mondo. E’ possibile prenotare i viaggi solo in stazione. La compagnia ferroviaria è la TransNamib
  • Autobus lunghe tratte – Intercape la compagnia Sudafrica collega la Nambia con il Sudafrica, Botwana, Zambia, Zimbawe e Malawi. E’ possibile comprare i biglietti online, i prezzi sono in ZAR (rand sudafricani)
  • Auto private (autostop) – Guidare una auto è essenziale per visitare la Namibia, una alternativa per le zone meno abitate è fare l’autostop, chiedere sempre a quanto ammonta il costo del passaggio.
  • Noleggio auto – Chi desidera noleggiare una 2×4 può chiedere un preventivo a  Rentalcars

La verità è che se si ha poco tempo a disposizione e non si vuole perdere il meglio della Namibia bisogna per forza di cose affittare una macchina o appoggiarsi a qualche tour operator che offre overland tours, di gruppo o privati, o prendere parte a tours più corti, che in genere partono e tornano a Windhoek, a costo assolutamente abbordabili.

Quale macchina noleggiare – 2×4 Vs 4×4 

E’ possibile viaggiare buona parte della Namibia con una normale 2×4, in alcuni casi però la 4×4 è essenziale, mi riferisco per esempio alla Skeleton Coast, Cape Cross, Epupa Falls, il Dedelveil.

Per arrivare alle Dune e al Dedelveil non è obbligatorio avere la 4×4 in quanto esistono due alternative per raggiungerle.
Si può infatti lasciare la propria macchina a circa 5 km prima del Dedeveil e proseguire a piedi, non divertenti con il caldo del primissimo pomeriggio, oppure, l’opzione B decisamente meno faticosa, prendere la navetta a pagamento pensate per i turisti non attrezzati con auto per guidare sulla sabbia.

In linea di massima guidare in Namibia è semplice e basta una 2×4 (assicurati di avere una ruota di scorta). Quindi se si viaggia soli o si ha un budget limitato e non si vuole rinunciare al piacere del Self Drive basta noleggiare una 2×4, raccomando di portare la propria tenda ed attrezzatura da campeggio (anche per cucinare).
Alternativamente per chi può spendere qualcosa in più è preferibile noleggiare una 4×4 con tenda e materiale da campeggio incluso (tavolino, sedie, stovigle etcc).

Dove dormire in Namibia

Abituata agli standards dell’Est Africa, la Namibia mi ha stupita alla stessa maniera del Sudafrica.
Nelle principali destinazioni turistiche urbane ci sono ostelli tra l’altro molto belli e ben attrezzati. Per il resto del viaggio ho quasi sempre campeggiato portando con me la tenda, il sacco a pelo e il materassino per l’intera durata del viaggio.

  • Ostelli
    Una sorpresa per chi come me non è abituato alla presenza di ostelli in Africa. Come la Namibia o le città mete turistiche dei backpackers, parte del circuito Overland, come per esempio Luvingstone in Zambia, esistono gli ostelli e sono anche molto carini.  A partire da €12 per notte in dormitorio.  Per una lista di ostelli in Namibia clicca qui.
  • Lodge
    Tutti i lodge offrono piazzole per le tende o per le 4×4 con tenda, in genere un lodge può costare a partire dai 100€ per notte per camera doppia.
    *** In alta stagione è consigliato prenotare con largo anticipo
  • Campeggi
    Come scritto su i campeggi, come le possibilità di campeggiare in Namibia, come in Botswana, sono dovunque. Le piazzole per notte costano circa tra i 6/10€ a persona, questa possibilità abbassa notevolmente i costi finali di viaggio. L’importante è avere la tenda con sè, nessun lodge la noleggia.

io-deserto_

 

Overland Vs Self Drive Vs Mezzi pubblici 

Sulla difficoltà di viaggiare la Nambia con i mezzi pubblici ho già scritto un lunghissimo post, a cui rimando: Backpacking in Namibia.
In questa sezione mi soffermo brevemente su questo argomento che ho trattato in maniera piuttosto ampia tempo fa semplicemente elencando le tre differenti opzioni di viaggio, anche se in realtà alla fine si riducono a 2.

Overland di gruppo

Gli overland sono dei viaggi di gruppo, ovviamente abbassano i costi totali, si condivide una esperienza di viaggio.

Sebbene alcuni offrano fino a 70 giorni di viaggio insieme, per chi non vuole rinunciare totalmente alla propria indipendenza c’è una opzione distinta, ovvero alternare brevi tours di gruppo al viaggio indipendente.
Per scoprire una lista selezionata di numerosi specialisti in overland di gruppo in Africa ed idee di itinerario e date puoi inviare una email a [email protected] e in collaborazione con operatori locali potrò inviarvi idee di itinerario in Overland. 
Oppure puoi dare un occhio a queste proposte con tours a partire da 3 giorni sia in campeggio che in lodge

Ideale quindi per chi ha poco tempo e viaggia da solo.
Ricordo che gli Overland sono per gruppi fino a 20 persone, non hanno itinerari flessibili e ovviamente non lasciano molta libertà di azione. Se alternativamente preferite itinerari di viaggio personalizzati, privati e su misura in Namibia scrivi una email a [email protected] .

CONSIGLIO
Chi viaggia solo, a condizione che abbia tempo, può aspettare in ostello a Windhoek e chiedere ad altri turisti se hanno un posto in macchina e vogliono condividere le spese con noi.
Si può trovare qualcuno nel giro di 48 ore oppure di più, motivo per cui questa modalità non è ideale per chi vuole coprire l’intero Paese e ha solo 20 giorni a disposizione.

namibia tropic

 

Mezzi Pubblici    *** Praticamente impossibile

Per gli irriducibili dei mezzi pubblici la Namibia dà filo da torcere perchè utilizzarli è semplicemente impossibile. Quindi le soluzioni si riducono nuovamente in: overland tours o noleggio macchina.
Da Windhoek in su, escluso l’Etosha, sarà piuttosto agevole viaggiare con i bus ed i minibus, un agevole africano ad esclusione degli Intercape bus.
Per lo meno per coprire la Namibia centrale e del Sud.

Self Drive

Il self drive in Namibia è fantastico ed la maniera migliore per viaggiare e scoprire questo enorme Paese.

Chilometri e chilometri guidando senza mai incontrare una sola macchina.
Le strade sono tutte piuttosto buone, tanto da poter guidare anche con una 2×4, le strade che richiedono una 4×4 sono poche.
Ricordo comunque di guidare con prudenza, ogni anno si registrano moltissimi incidenti, anche mortali, a causa di non curanza della guida e l’apparente semplicità.


Consigli per chi guida in Namibia 

  • Guida con prudenza e con cautela
  • Ricorda che si guida a sinistra
  • Fai benzina ogni qual volta possa, tutte le cartine della Namibia segnalano i rifornimenti
  • Presta particolare attenzione quando esci o entri nei villaggi e nelle città. Le persone e gli animali camminano sempre in mezzo alla strada
  • Assicurarsi di avere un kit di emergenza lungo la strada in auto
  • Non correre! Non solo perchè rischia di essere pericoloso ma anche perchè se superi i limiti di velocità sarai sanzionato. Tutte le macchine hanno dei rilevatori di velocità e rischi di restituirla e dover pagare una serie di multe
  • Assicurati sempre di avere più di carburante sufficiente per arrivare a destinazione o la prossima stazione di rifornimento.

Cosa non può mancare nel tuo bagaglio di viaggio

Quando si organizza un viaggio in Namibia nel nostro zaino non devono mancare le seguenti cose:

road-sign

Possibile itinerario di viaggio per 3 settimane – Self Drive

In tre settimane si può visitare tutta la Namibia, a condizione che si abbia una macchina propria.
L’itinerario classico potrebbe seguire questa rotta partendo e rientrando su Windhoek, a breve pubblicherò altri 4 itinerari, di cui quello ibrido ovvero quello fatto da me alternando tutti i mezzi di trasporto possibili, incluso l’autstop!

Per 3 idee di itinerario di viaggio leggi – Tre possibili itinerari di viaggio in Namibia

1 – Windhoek
2/3 – Kalahiri desert
3/4 – Mariental
4/5 – Fish River canyon
5/6 – Soussuvel
7/8/9 – Swakopmund, Spitzkoppe e la Skeleton Coast
10 – Twyfelfontain passando per Cape Cross
11 – Palmwag
12/15 – Opuwo ed Epupa Falls
16/18 – Etosha N.P
19- Cheeta conservation Fund and Crocodile
20 – Ritorno a Windhoek
21 – Partenza

Tribu della Namibia

Questo momento, durato ben due settimane, ha rappresentato la parte più bella del mio viaggio Namibiano.

Avendo un pò di esperienza con le tribu africane, con cui esattamente un anno prima avevo passato del tempo nella Omo Valley in Etiopia, anche in Namibia ho cercato di creare un momento privato e distinto, rispetto chi con le tribu si ferma il tempo di una foto, con gli Himba.

La regione ideale per fare questa esperienza è Opuwo, vicino Epupa Falls al confine con l’Angola. Questa area è piena di villaggi non visibili dalla strada che per essere raggiunti richiedono una 4×4 ma anche una guida che sappia dove sono e che soprattutto possa tradurre.

Dopo un giorno di viaggio con diversi minibus, attesa alle 13 sotto il sole cocente di febbraio e circa 43 gradi, ed aver perso i sensi sotto un albero risvegliata da bottiglie di acqua buttatami dai compagni di bus arrivo a Opuwo finalmente in serata.

Dopo alcuni giorni ad Opuwo sono riuscita ad entrare in contatto delle persone del luogo che mi hanno permesso di poter vivere qualche giorno a contatto con gli Himba ed i Dhemba che mi hanno ospitata all’interno dei villaggi come se mi conoscessero da sempre.

Questo parte di viaggio è stata piuttosto dispendiosa, anche perchè l’ho organizzata da sola, ma è valso ogni singolo dollaro.

Per chi volesse organizzare qualche giorno con le tribù serviranno le seguenti cose:

  • Tenda
  • Sacco a pelo 
  • Materassino per la teda
  • Acquisti generi alimentari da regalare ai capi tribù (riso, sale, zucchero, latte, olio. La guida saprà aiutarvi, per 5 giorni credo di aver speso circa 100$ di alimenti)
  • 4×4 con autista e guida che possa tradurre 
  • Generi alimentari per mangiare e cucinare al villaggio – Siccome ovviamente non ci sono cucine e si cucina sul fuoco con le pentole che prestano le tribù in linea di massima ho optato per pane, uova ed insalata per l’intera durata. 
  • Tanta acqua!

LEGGI – VIAGGIO TRA LE TRIBU DELLA NAMIBIA

himba-guys

La Namibia è pericolosa?

 La Namibia è uno dei Paesi più sicuri dell’intera Africa, non ci sono pericoli per i viaggiatori solitari nè per le donne. Si raccomanda in genere di prestare attenzione unicamente a Windhoek, per il resto la Namibia è un Paese bellissimo, sicurissimo e abitato da poche ma meravigliose persone.

 

Un mese e mezzo di viaggio in Namibia lasciandomi trasportare dai silenzi e dalla natura immacolata. Quale altra informazione credi sia utile per pianificare il tuo viaggio? Lascia un commento e raccontami il tuo viaggio! 

Guide di viaggio consigliate

Come guida di viaggio consiglio vivamente la Bradt Guide Namibia, per chi legge in inglese eccellente guida come sempre. Una alternativa, stavolta in italiano, è la Lonely Planet Namibia che, a sua volta, ha il merito di offrire ottime pagine a proposito dei mezzi di trasporto e collegamenti.
La mia preferenza va alle Bradt, numero uno quando si tratta di Africa, ma scritte solo in inglese.

Organizza il tuo viaggio su misura e privato in Namibia

Contatta il travel designer e pianifica la tua avventurain Namibia

Organizza il tuo viaggio su misura e privato in Namibia

Contatta il travel designer e pianifica la tua avventurain Namibia

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Questo articolo ha 7 commenti.

  1. Laura

    Grazie per queste preziose informazioni. Io e mio marito saremo in zona Epupa Falls a fine Agosto e vorremmo trascorrere una notte in un villaggio Himba. Siamo dotati di auto 4×4 tendata. Potresti fornirci l’indirizzo di Jimmy, la guida che ti ha fatto da mediatore linguistico per visitare gli Himba?
    Grazie mille e complimenti per i tuoi racconti di viaggio!

  2. Fabio

    Ciao Giulia,

    Ottimo articolo, Complimenti. Per il noleggio di 4×4 attrezzati di tenda avresti qualche contatto da consigliare? Dormire fuori dai campeggi, diciamo improvvisando la sosta notturna nel mezzo del nulla, può essere pericoloso?

    1. Giulia Raciti

      Ciao Fabio,
      oltre che potenzialmente pericoloso è vietato, in quanto molta parte di quello che sembra appartenere a nessuno appartiene a qualcuno e non sono pochi i casi di problemi creati proprio da turisti che accampano dove non dovrebbero.
      Il T.O con cui collaboro si occupa dell’intera organizzazione del viaggio, incluso il noleggio, se sei interessato scrivimi una email a info @ viaggiare – low -cost.it

  3. Giusy

    Gulia buonasera può darmi indicazioni come prenotare lodge etosha in agosto sembrano tutti full… oppure soggiorneremo nei pressi ma come prenotare poi Safari ? Grazie

    1. Giulia Raciti

      Salve Giusy se sono tutto esaurito per quelle date c’e poco da fare se non cercare fuori dal parco. Per il safari potra chiedere al lodge dove soggiornera. In genere offrono questi servizi extra.
      Buona Namibia

  4. Letizia

    Ciao giulia. Grazie per questo bell’ articolo sul viaggio in namibia. Io e il mio compagno vorremmo andare e fare questo viaggio tutto da soli, comporlo come vogliamo. Mi diresti secondo te per circa 20/25 giorni che budget avere? Grazie mille letizia

    1. Giulia Raciti

      Ciao Letizia,
      è difficile dire di che budget avrete bisogno non sapendo esattamente come siete abituati a viaggiare. Sicuramente per viaggiare in Namibia avete bisogno di una macchina, consigliata 4×4 con tenda sul tetto, ma si può fare anche con normale auto.
      Sono troppi i fattori che incidono sui costi di un viaggio del genere, dormite in tenda? in Ostello? Oppure volete camere private con bagno privato? Volete una 4×4? Un’auto normale? Che giro volete fare? Fate safari? Lo fate con guida una volta dentro il parco? Sono tutte questioni che hanno un impatto sul viaggio, pertanto mi viene difficile rispondere alla tua domanda in quanto non c’è un costo che è valido per tutti ma la cosa dipende esclusivamente da come siete abituati a viaggiare voi.
      Di certo viaggiare in Africa non è economico come sarebbe il Sud Est Asiatico, ma non posso davvero sparare un costo perchè sono troppi i fattori che incidono e questi hanno a che fare esclusivamente con il come siete abituati a viaggiare, che standards avete e che attività avete in piano di fare.
      Un saluto!
      Giulia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.