Dove dormire ad Amsterdam – Guida ai quartieri e consigli su dove dormire

Consigli per scegliere dove dormire ad Amsterdam

Non è difficile trovare un hotel o un ostello ad Amsterdam, ma potrebbe essere complicato scegliere il quartiere dove dormire che, come in tutte le grandi città, sono diversi e per ognuno potrebbe essere adatto uno piuttosto che un altro. 
Dopo i tanti viaggi fatti ad Amsterdam ho dormito in diversi quartieri, quindi dico da subito che il mio preferito è Jordaan, ma questo non mi vieta di raccontarvi anche di tanti altri che meritano di essere considerati. 

Una volta in bicicletta lungo gli stretti vicoli di Amsterdam, sfrecciando tra case bellissime, parchi verdi ed i canali navigabili, sarà difficile lasciare questa splendida città. Amsterdam offre ottimo cibo (locale ed internazionale), cultura e vita locale incredibili ma sa essere anche molto costosa e potrebbe essere una trappola per turisti se non si sa dove cercare.

Scegliere il posto giusto dove alloggiare ad Amsterdam può essere stressante ed il rischio di trovarvi in quartieri dove i turisti alzano un po’ il gomito o celebrano folli addii al celibato (o nubilato) oppure in zone mal collegate al centro è alto. Con questa guida spero quindi di potervi aiutare a scegliere il giusto quartiere ed hotel dove dormire ad Amsterdam per poter vivere l’esperienza che desiderate.

Scegliere il posto giusto dove alloggiare ad Amsterdam può essere stressante ed il rischio di trovarvi in quartieri dove i turisti alzano un po’ il gomito o celebrano folli addii al celibato (o nubilato) oppure in zone mal collegate al centro è alto. Con questa guida spero quindi di potervi aiutare a scegliere il giusto quartiere ed hotel dove dormire ad Amsterdam per poter vivere l’esperienza che desiderate.

Sia che vogliate alloggiare in un quartiere centrale, vicino ai migliori ristoranti o dove si svolge la vita locale, che vogliate dormire in un hotel/ostello più economico o invece preferiate quartieri tranquilli e residenziali continuate a leggere per scoprire la selezione che ho fatto sui migliori posti dove dormire ad Amsterdam.
Da hotel di design e di alta categoria ad ostelli per i backpackers per chi vuole risparmiare e cerca soluzioni economiche pur rimanendo nei pressi del centro ho scelto quelli che reputo essere le migliori opzioni.
C’è  qualcosa per tutti ad Amsterdam la Venezia del Nord.

Leggi anche Cosa vedere ad Amsterdam in tre giorni. Itinerario con mappe ed I migliori Musei di Amsterdam (e consigli per risparmiare sugli ingressi)

Trasporti pubblici di Amsterdam e sconti sugli ingressi

I trasporti ad Amsterdam funzionano abbastanza bene, i biglietti si possono compare singolarmente o in carnet, mi raccomando di validare alla salita ed alla discesa, e si possono acquistare in contanti o con carta di credito direttamente alle macchinette o agli sportelli. Il biglietto singolo €2,90 e permette corse illimitate per 1 ora. Consiglio di comprare un abbonamento di 24 ore al prezzo di 7,50 euro o un Chipkaart OV, che si può anche comprare online.

Se oltre a prendere i mezzi avete intenzione di visitare molti musei, prendete in considerazione l’acquisto della iAmsterdam Card. Questa carta dà accesso a molti musei gratuitamente ed anche l’utilizzo dei mezzi pubblici per le giornate scelte.

Amsterdam

I migliori quartieri dove dormire ad Amsterdam

Amsterdam è relativamente piccola, con soli 850.000 abitanti distribuiti su meno di 220 chilometri quadrati, tanti abitanti per una piccola superficie, motivo che credo causi i costi altissimi per dormire, sia che ci si vada in vacanza che ci si voglia vivere. Se è la vostra prima volta ad Amsterdam ho selezionato i migliori quartieri in cui dormire per facilitare le visite e poter vedere Amsterdam in due o tre giorni semplicemente camminando e pedalando! 

Amsterdam può essere suddivisa nell’area del Ring e nelle aree al di fuori del ring, fondamentalmente sul lato esterno dell’autostrada A10.
Le aree all’interno sono anche suddivise in aree più piccole.  Amsterdam è suddivisa in 8 distretti – Stadsdelen – che sono divisi in quartieri. Questi quartieri potrebbero confondere chi visita Amsterdam la prima volta ma che sono molto utili quando si pianificano i giorni in città.

Per semplificare. Dove dormire ad Amsterdam se: 

  • È la tua prima volta ad Amsterdam – Ovunque nel centro storico, in particolare De Jordaan
  • Sei di passaggio ad Amsterdam – Vicino alle stazioni Zuid, Centraal o Sloterdijk
  • Se cerchi un quartiere residenziale – Oud-Zuid
  • Se vuoi trovarti nel cuore della vita notturna – Vicino Leidseplein & Rembrandtplein
  • Viaggi Amsterdam con un piccolo budget – Considerate Haarlem un po’ fuori dal centro oppure negli ostelli del centro
  • Vuoi vivere in un tipico quartiere locale di Amsterdam – De Pijp e Jordaan

Devo anticipare la nota dolente: dormire ad Amsterdam è costosissimo, soprattutto se si vuole dormire nel centro della città.
Se volete spendere meno consiglio di spostarsi verso Haarlem e poi prendere i mezzi per raggiungere il centro. Soluzione comunque comoda e pratica che permette di risparmiare sui costi stellari degli hotel ed anche degli ostelli in centro città.  Il mio consiglio è di scegliere un hotel o un ostello a De Jordaan, per esempio l’Hotel Mercier ed il Mr. Jordaan oppure lo Shelter Jordaan un ostello molto carino con belle aree condivise.
Amsterdam quartieri

Binnenstad (Centro di Amsterdam)

Il Binnenstad è l’area centrale di Amsterdam nel quartiere Centrum. Qui si trovano i principali luoghi d’interesse, come la Basilica di San Nicola (Sint-Nicolaasbasiliek), la Sinagoga Portoghese e  Piazza Dam. Il quartiere è un’ottima base per vedere Amsterdam limitando l’utilizzo dei mezzi pubblici e permette anche di raggiungere l’hotel facilmente vista la vicinanza alla stazione Amsterdam Centraal.
Il quartiere Centrum offre una vasta gamma di hotel – da alloggi economici di fascia bassa a hotel di lusso di fascia alta – tantissimi ristoranti, caffè e bar. La nota negativa di questo quartiere è che essendo il più turistico può essere a volte “molesto” la sera soprattutto nel quartiere a luci rosse, quindi la folla è garantita. 

Dove dormire a Binnenstad

€€€  – Non mancano le opzioni di alta qualità al centro di Amsterdam, l’INK Hotel Amsterdam è un hotel davvero bellissimo e si trova nella ex-sede del giornale De Tijd a due passi da Piazza Dam e nel cuore della città. Un altro hotel di design che consiglio è l’Hotel V Nesplein, moderno ed elegante in posizione eccezionale.

€€ – Tra gli hotel di fascia media consiglio l’Hotel Dwars, a 600 metri dalla vivace Piazza Rembdrandt, un hotel con camere arredate con gusto e molto comode. Un altro hotel nel quartiere che mi piace molto è il Misc Eatdrinksleep, un hotel eclettico e molto particolare in un edificio ristrutturato del XVII secolo che sorge su uno dei canali più antichi di Amsterdam.

€ – Durty Nelly’s Inn un bell’ostello nel quartiere a luci rosse di Amsterdam con letti “capsula” quindi ideali per chi dorme in dormitorio ma vuole un po’ di privacy. Un ostello molto popolare di Amsterdam è il Flying Pig Downtown, un ostello centrale e storico in città  a 10 minuti dalla stazione.

De Jordaan

De Jordaan è un quartiere residenziale affascinante che anche se fa parte dell’Amsterdam-Centrum, si muove a un ritmo più rilassato rispetto al resto del centro della città.
Il quartiere è rinomato per la sua atmosfera accogliente, le case a schiera e l’interessante panorama culinario.
La sua posizione centrale permette di accedere facilmente a piedi a molti dei principali siti della città, come la Casa di Anna Frank, Piazza Dam e la cintura del canale.
Questo è il quartiere dove vivono molti giovani professionisti e dove quindi si può fare esperienza dello stile di vita di Amsterdam lontani, ma non troppo, dai luoghi turistici.
Da non perdere i numerosi mercati che si svolgono nel quartiere tra cui il mercato delle pulci del lunedì e quello del fine settimana al Noordermarkt.
Le strade più popolari della zona sono la Westerstraat, Haarlemmerstraat, Prinsengracht e 9 Straatjes, tutte  ben collegate dalla rete di tram e autobus della città.

Dove dormire a De Jordaan

€€€ e €€ – Tra gli hotel di fascia alta e media, 4 e 3 stelle, consiglio il bellissimo Linden Hotel, che si affaccia su due canali paralleli, il Mr. Jordaan, che si trova all’interno di uno edificio del XIX secolo e l’Hotel Mercier con un bel giardino ed uno stile a metà tra il moderno e l’antico. Tutti gli hotel si trovano a meno di 1 chilometro dalla casa di Anna Frank,

€ Hotel a 2 stelle ed ostelli – Anche a Jordaan non mancano alcune soluzioni economiche, in particolare consiglio lo Shelter – Jordan Amsterdam, un ostello tranquillo (non si fuma e non si beve) in una posizione eccezionale ideale per chi vuole spendere poco ma anche dormire in un ambiente sicuro e tranquillo. Cosa da non dare per scontata negli ostelli di Amsterdam. Un’altra soluzione economica molto carina è la Pension Laurier, nel cuore di Jordaan e ad un piano terra. Camere semplici ma funzionali.

De Pijp

Il quartiere De Pijp si trova a poca distanza in tram dalla Stazione Centrale di Amsterdam. Ex quartiere della classe operaia oggi è uno dei quartieri più in voga della città ed è molto amato dai locali grazie alla sua multiculturalità e le piccole e lunghe strade.
Il quartiere è pieno di caffè e ristoranti etnici e cucine di tutto il mondo, da non perdere il mercato Albert Cuyp, con oltre 100 stand di cibo internazionale.

Dove dormire a De Pijp

€€€ Hotel a 4 e 5 stelle – Okura è considerato il miglior hotel di de Pijp, essenziale ed elegante lo stile giapponese. Le suite si affacciano sullo skyline di Amsterdam ed al suo interno si trovano 4 ristoranti, 3 dei quali con Stelle Micheline.

€€ Hotel a 3 stelle – Sulla fascia media il mio hotel preferito è il The Arcade Hotel dove ogni singola stanza è dotata di console per videogiochi moderne e vintage. Un hotel davvero particolare in un quartiere unico

€ Hotel a 2 stelle ed ostelli –  Se si vuole spendere un po’ meno consiglio l’Hostel Sarphati un hotel con camere piuttosto piccole ma in una bella posizione.

amsterdam notte

Oud-West

Oud-West si trova appena oltre il Vondelpark e tra Overtoom, Kinkerstraat e de Clercqstraat, tre delle strade più popolari di Amsterdam.
Questo quartiere multiculturale pieno di ristoranti e bar, tra cui alcuni locali molto famosi come il Cafe Gollem, l’OT301 ed il Café Panache.
Pur essendoci numerosi locali notturni le strade di Oud-West tendono a rimanere relativamente tranquille durante il fine settimana e i suoi bar, cinema e locali non sono di solito troppo frenetici il sabato o il venerdì sera.
Questo è un quartiere ideale per chi viaggia con la famiglia e vuole godere dell’essenza di Amsterdam lontano dalle follie del centro che è raggiungibile a piedi.
Non perdete il De Foodhallen, dove potete assaggiare piatti internazionli.

Dove dormire a Oud-West

€€€ – L’Hotel de Hallen è un hotel a 4 stelle che fa parte di un enorme centro culturale dove si trova anche un cinema d’essai. Le camere sono luminose e comode. Una bella soluzione per vivere il quartiere non troppo distanti dal centro.
Se cercate un hotel originale e fuori dal comune allora l’Hotel Not Hotel è quello giusto. L’hotel è stato progettate dai designer Collaboration-O, Arno Coenen e IRIS e sin dall’entrata si è circondati da opere d’arte.

€€ e € – Se non avete mai dormito in una capsula potete farlo al City Hub Amsterdam. I bagni sono in comune ma sempre puliti e dormire qui è davvero un’esperienza. Un’alternativa di questa fascia, circa €100 a notte, è l’Hotel Abba, con camere semplici ma confortevoli.

Westerpark

Il quartiere prende il nome dal grande parco nel suo centro nell’area nord-ovest dalla cintura del canale di Amsterdam. Gran parte del quartiere è stato costruito durante l’apice dell’architettura della Amsterdamse School, molti dei suoi edifici residenziali sono caratterizzati da splendidi fiori in stile Art Déco. In questo quartiere si trova Westergasfabriek, il più grande padiglione culturale di Amsterdam pieno di ristoranti, locali musicali, un cinema d’essai ed  una sala giochi arcade la TonTon Club West.

Dove dormire a Westerpark

€€€ Hotel a 4 e 5 stelle – In questo quartiere si trovano hotel di alta categoria davvero particolari con tocchi artistici rilevanti considerate il Moxi Amsterdam Houthavens, un hotel originale e creativo con bellissimi spazi in comune ed una piscina coperta, l’House Boat & Co, appartamenti (monolocali o bilocali) di design con parcheggio e bici gratuite per i propri ospiti ed i bellissimi appartamenti del Yays Zoutkeetsgracht.

€€ Hotel a 3 stelle – Per rimanere sul tema artistico per la categoria hotel a tre stelle consiglio il WestCord Art Hotel Amsterdam  dove è esposta un’esclusiva collezione d’arte del famoso pittore olandese Herman Brooded e gli appartamenti sul ponte SWEETS – Van Hallbrug, una casa di ponte storica dove sono stati creati 28 piccoli appartamenti dotati di tutto il necessario.

fiori amsterdam

Oud Zuid

Oud Zuid è un quartiere tranquillo e lussuoso, la zona perfetta per esplorare i bellissimi musei di Amsterdam. La zona è la più elegante di Amsterdam, qui si trovano i ristoranti più costosi ma è anche molto tranquillo e con una vita notturna poco vivace, prestandosi come quartiere eccellente se si viaggia in famiglia con bambini.
Nelle vicinanze si trovano il Vondelpark e le vie dello shopping con boutique di grandi marchi. In questa zona sono molto pochi gli alloggi a prezzi economici mentre la maggior parte è di alta categoria. Il quartiere è ben collegato con il centro di Amsterdam che si può alternativamente raggiungere in bicicletta.

Dove dormire a Oud Zuid

€€€ Hotel a 4 e 5 stelle – Per questa categoria consiglio di optare per una camera al College Hotel un boutique hotel a 4 stelle in un edificio storico risalente al XIX secolo con interni progettati dal designer Martijn de Goede e camere differenti le une dalle altre ed il Sir Alber Hotel un 4 stelle dal design elegante ed ispirato a vari movimenti artistici con camere disegnate da premiati progettisti internazionali dello studio BK Architects.

€€ Hotel a 3 stelle – Per questa categoria alcune ottime soluzioni sono l’Hotel Atlas Vondelpark a pochi minuti dal Rijksmuseum e dal Van Gogh Museum e lo XO Hotels Van Gogh con camere ispirate all’artista olandese.

€ Hotel a 2 stelle ed ostelli – Tra gli ostelli ed hotel economici date un occhio al The Flying Ping Uptown un ostello con camere condivise e private con bagni in comune.

Haarlem

Haarlem è una bella città che ospita alcuni importanti musei, come il Lunchcafé Teylers, ad appena 15 minuti di treno dal centro di Amsterdam.
Con i suoi antichi edifici, le strade acciottolate e i tortuosi corsi d’acqua, la città medievale di Haarlem non è solo una soluzione molto interessante per risparmiare un po’ sul costo per dormire se si vuole vedere Amsterdam ma merita una visita. Vale la pena infatti scoprire la cittadina stessa per assaporare un po’ di vita olandese lontani dalle folle di turisti. 

Se volete dormire in un hotel molto particolare considerate l’Inntel Hotel Amsterdam Zaandam, nuovo e moderno, con piscina coperta, e camere spaziose e luminose o il Boutiquehotel Staads un hotel elegante in cui arte ed architettura moderna si fonda con quella antica. Per risparmiare un bel po’ ma non rinunciare a design elegante e sistemazioni molto carine vi consiglio il The niu Dairy, un bel B&B moderno e colorato al centro di Haarlem e vicino alla fermata bus per l’aeroporto. 

 

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America viaggio ininterrottamente dal 2011 e lavoro esclusivamente online. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America ma anche di SEO e SEO Copywriting

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.