Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni - Guida completa alla visita della capitale della Thailandia

Bangkok, la capitale della Thailandia, è una megalopoli asiatica in cui perdersi tra siti storici e culturali imponenti, quartieri ultramoderni e godere delle delizie culinarie del Paese ma anche di tutta Asia. Se vi state chiedendo cosa vedere a Bangkok e quanti giorni dedicarle in questo post troverete la risposta ai vostri dubbi e tanti consigli pratici per visitare una delle capitali più interessanti, e calde, d'Asia.
Post pubblicato il: 2 Ottobre 2023
Scritto da: Giulia Raciti

Tutto quello che devi sapere per visitare Bangkok - Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni, dove dormire, come muoverti e molto altro

Bangkok, la capitale della Thailandia, è una metropoli asiatica estremamente interessante. Con una popolazione di oltre 8 milioni di persone, è la città più popolosa del Paese, funge da centro per gli affari, la cultura e il turismo, è un paradiso per gli amanti del cibo e, secondo l'Organizzazione Meteorologica Mondiale, è anche la città più calda del mondo (con una temperatura media di di 28°C con picchi oltre tra i 34°C. ed i 36°C tra Marzo e Maggio).

A causa delle sue dimensioni, dei quartieri giganteschi in cui è difficile orientarsi e le numerose cose safari probabilmente ti starai chiedendo cosa vedere a Bangkok, quanti giorni dedicarle ma anche come muovervi in città e come organizzare al meglio ltue giornate assicurandoti di non perdere il meglio.

La città vanta un ricco patrimonio culturale che si riflette nell'architettura, nel cibo e nello stile di vita. A Bangkok puoi sperimentare questa ricchezza culturale visitandone i numerosi templi, palazzi e musei della città, che offrono uno sguardo alla storia e alle tradizioni della Thailandia e potrai fare esperienza della sua vivace scena di street food, che offre una varietà di piatti deliziosi che mettono in mostra i sapori della cucina thailandese e di tutta Asia (in particolare cucina giapponese e coreana).

Oltre alle sue offerte culturali e culinarie, Bangkok è anche un paradiso per gli amanti dello shopping, con una vasta gamma di opzioni per lo shopping, dai mercati di strada ai centri commerciali di lusso, essenziali con l'arrivo del caldo quando ci si riparara dalla calura insostenibile.

Bangkok è una città di contrasti che combina elementi tradizionali e moderni dando vita ad una destinazione unica e dinamica che ti lascerà sicuramente un'impressione duratura e, magari, la voglia di tornare per scoprirla un po' di più.

Se stai partendo per la Thailandia assicurati di stipulare una assicurazione di viaggio. Chiedi un preventivo ad Heymondo e ricevi il 10% di sconto da questo link.

Quanti giorni servono per visitare Bangkok?

Il tempo necessario per visitare Bangkok dipende in gran parte dalle tur preferenze di viaggio e dalle attività che desideri svolgere. Secondo me tre o quattro giorni a Bangkok sono necessari per vedere le principali attrazioni e sperimentare la cultura unica della città.

In tre o quattro giorni puoi esplorare i famosi monumenti di Bangkok, come il Grand Palace, il Wat Phra Kaew, il Wat Pho e il Wat Arun ed alcuni dei suoi quartieri principali, visitando i mercati principali, assistere ad uno spettacolo di Muay Thai e deliziare il palato provando alcuni dei piatti più popolari di Thailandia (ma anche di tutta Asia, cosa che vi consiglio di fare visto che qui si trova l'Asia a tavola)

Se desideri sperimentare maggiormente la vita notturna, lo shopping o gli eventi culturali della città, un viaggio di cinque o sette giorni potrebbe essere più appropriato.

In questi giorni potrete anche esplorare più quartieri, come le aree alla moda di Thonglor ed Ekkamai, e di visitare i moderni centri commerciali e i luoghi di intrattenimento della città.

CONSIGLIO
Bangkok è una megalopoli in cui c'è sempre molto traffico e spostarsi da un lato all'altro potrebbe richiedere moltissimo tempo. In base alla mia esperienza per vedere bene Bangkok servono 4 giorni. Se alloggi in zone differenti potrai assaporare un po' i diversi aspetti della città. Quindi per esempio puoi soggiornare a Silom o Riverside, per essere vicino ai templi e poi dormire gli ultimi due giorni in zona Sukhumvit (a me piace tantissimo Thonglor) per poter scoprire la zona moderna della città.

Guardiano tempio

Dove alloggiare a Bangkok - I quartieri dove dormire

Bangkok offre una vasta gamma di opzioni di alloggio, dagli ostelli economici agli hotel di lusso, e la scelta della zona migliore in cui soggiornare dipende dai tuoi interessi e dal tempo che hai a disposizione in città.

Nello scegliere dove dormire a Bangkok assicurateti di essere a distanze camminabili dalle fermate dello Skytrain o della metro (a meno che non stiate a Kao San road o Chinatown dove lo skytrain non arriva) oppure a fermate dei traghetti e delle barche pubbliche perchè, senza rendertene conto, ogni giorno macinerai chilometri ed essere vicini alle fermate dei mezzi pubblici semplificherà di molto gli spostamenti facendoti perdere meno tempo.

Ecco alcune delle migliori zone dove alloggiare a Bangkok, ma per maggiori dettagli leggete il post su dove alloggiare a Bangkok.

Sukhumvit - Sukhumvit è una delle zone più popolari per i turisti e offre una vasta gamma di opzioni di alloggio, da quelle economiche a quelle di lusso. È anche nota per la sua vita notturna, lo shopping e la ristorazione, con molti bar, club, ristoranti e centri commerciali situati lungo la strada principale. La zona è ben collegata al resto della città tramite lo Skytrain BTS e la metropolitana MRT, il che rende facile esplorare altre parti di Bangkok. A me piacciono molto le zone nei dintorni delle fermate Phrom Phon (pienissimo di ristoranti giapponesi e dove si trova il Mall Emquartier) e Thonglor (in particolare questo quartiere è molto vivo la sera ed è pieno di bar e ristoranti). Se desiderate dormire in grattaciali con piscina sul tetto questo è il quartiere giusto. Consiglio di dare un occhio all'Emporium Suites, lo Skyview hotel (entrambi vicinissimi a Emquartier) oppure il Nikko Bangkok ed il Jasmin 59 a Thonglor.
Non la consiglio se hai uno o due giorni e vuoi dedicare il poco tempo alle attrazioni più popolari.

Silom - Silom è un'altra zona popolare per i turisti, nota per la sua vivace vita notturna, il cibo di strada e lo shopping. È la sede del quartiere gay di Bangkok ed è una zona ideale per chi vuole vivere l'atmosfera vivace della città. La zona è anche vicina a molte delle principali attrazioni di Bangkok, tra cui il Grand Palace, il Wat Pho e il fiume Chao Phraya. Alcuni hotel che consiglio sono il W Bangkok, il The Standard, Bangkok Mahanakhon (il costo dell'hotel include anche l'ingresso al grattacielo Mahanakhon) e, se vuoi spendere un po' meno l'ibis Styles Bangkok Silom, super moderno, colorato e vicino alla fermata skytrain.

Khao San Road - Khao San Road è il paradiso dei backpacker, noto per i suoi ostelli economici, il cibo di strada e l'atmosfera di festa. Il quartiere è cambiato molto rispetto una decina di anni fa ma continua ad essere giovane e molto vivo la sera.
È una zona ideale per chi vuole sperimentare la cultura backpacker di Bangkok e incontrare altri viaggiatori. Tuttavia, potrebbe non essere l'opzione migliore per chi cerca un soggiorno tranquillo e silenzioso. Tra le migliori soluzioni date un occhio al Lilit Bang Lumphu Hotel, che ha sia camere private che in dormitorio ed una bella piscina esterna, il Chillax Heritage Hotel Khaosan, con piscina sul tetto e posizione eccezionale.

Siam - Siam è una zona ideale per chi vuole fare shopping ed esplorare il lato moderno di Bangkok. Qui si trovano alcuni dei centri commerciali più grandi e famosi della città, tra cui Siam Paragon, CentralWorld e MBK. L'area è inoltre ben collegata al resto della città tramite lo Skytrain BTS, che permette di esplorare facilmente altre zone di Bangkok. In questa zone vi consiglio il Siam@Siam, un design Hotel molto carino vicino alla fermata skytrain, ed il LiT BANGKOK Residence che ha sia camere che mini appartamenti.

Riverside - La zona di Riverside offre alcune delle migliori viste sul fiume Chao Phraya ed è un'area ideale per chi vuole soggiornare in un ambiente più rilassato e tranquillo.
Qui si trovano alcuni degli hotel più lussuosi di Bangkok, ma anche alcune opzioni più economiche. La zona è anche vicina a molte delle principali attrazioni di Bangkok, tra cui il Grand Palace e il Wat Arun. Gli hotel più belli nel quartiere sono il lussuoso Mandarin Oriental Bangkok, l'Avani Plus Riverside Bangkok Hotel e lo stupendo boutique hotel Inn a Day che come posizione, e vista, è imbattibile.

Chinatown - Chinatown è un'area ideale per chi vuole conoscere il patrimonio e la cultura cinese di Bangkok. Qui si trovano molti negozi, mercati e ristoranti tradizionali cinesi, oltre ad alcuni dei templi più antichi della città. Il quartiere si anima moltissimo la sera. La zona offre anche una vasta gamma di opzioni di alloggio, da quelle economiche a quelle di lusso. Qui vi consiglio il lo Shanghai Mansion con arredamenti che richiamano la Cina degli anni '30 e The unforgotten B&B, a due passi dal tempio del Buddha d'Oro.

Phra Nakhon - Phra Nakhon è il cuore storico di Bangkok e ospita alcune delle attrazioni più famose della città, tra cui il Grand Palace, Wat Phra Kaew e Wat Pho.
È una zona ideale per chi vuole esplorare il patrimonio culturale e la storia di Bangkok. La zona offre anche una vasta gamma di opzioni di alloggio, dagli ostelli economici agli hotel di lusso.

Cosa vedere a Bangkok - I posti da visitare e non perdere la prima volta che ci andate

Ed eccoci alla lista delle cose da vedere a Bangkok. Se hai 3 o 4 giorni potrai visitarle tutte, se invece hai solo 1 o 2 giorni potrai visitarne alcune. A seguire troverete anche due idee di itinerario per 1, 2 o 4 giorni.

Hai solo 1 o 2 giorni a Bangkok e volete vedere il meglio della città senza rischiare di perdere qualcosa di importante? Prenota il tour in italiano di Bangkok e usa il poco tempo a disposizione al meglio.

Cosa vedere a Bangkok mappa

Grand Palace e il Wat Phra Kaew

Il Grand Palace e il Wat Phra Kaew sono due delle attrazioni turistiche più famose di Bangkok e si trovano nello stesso complesso.

Il Grand Palace è stato costruito nel 1782 ed è stato la residenza ufficiale dei re del Siam fino al 1925. Oggi è una popolare destinazione turistica che attira milioni di visitatori ogni anno. Il palazzo è noto per la sua splendida architettura, i disegni intricati e i bellissimi giardini.

Il Wat Phra Kaew, o Tempio del Buddha di Smeraldo, si trova all'interno del complesso del Grand Palace. È il tempio buddista più importante della Thailandia e ospita il famoso Buddha di smeraldo, una piccola statua del Buddha fatta di giada verde.

Insieme, il Grand Palace e il Wat Phra Kaew offrono ai visitatori uno sguardo sulla storia, la cultura e la religione della Thailandia. Il complesso è un'attrazione imperdibile per chiunque visiti Bangkok e si consiglia di dedicare almeno qualche ora all'esplorazione del palazzo e del tempio.

Per visitare il Grand Palace e il complesso di Wat Phra Kaew si deve pagare un biglietto d'ingresso. L'attuale tariffa d'ingresso per i visitatori stranieri è di 500 Baht che comprende l'ingresso sia al Grand Palace che al Wat Phra Kaew. I cittadini thailandesi possono entrare gratuitamente.

DA SAPERE
Non ci sono altri ingressi ufficiali al complesso del Grand Palace e del Wat Phra Kaew, diffidate delle dei tour operator non ufficiali che possono offrire ingressi alternativi.
Ricorda anche che il codice di abbigliamento è molto rigido. Dovrai avere gambe e spalle coperte (uomini e donne). Per coprirsi le spalle NON vanno bene scialli, ma è obbligatorio avere almeno una maglietta a maniche corte o un giacchetta.

Palazzo reale Bangkok

Wat Pho (il Buddha sdraiato gigante)

Il Wat Pho, noto anche come Tempio del Buddha reclinato, è uno dei templi più famosi e importanti di Bangkok.

Il tempio è stato costruito nel XVI secolo e si trova vicino al Grand Palace, sulla riva orientale del fiume Chao Phraya. Il tempio è noto per la sua gigantesca statua del Buddha reclinato, che misura 46 metri di lunghezza e 15 di altezza. La statua è ricoperta di foglie d'oro ed è uno spettacolo straordinario da vedere.

Oltre che per il famoso Buddha sdraiato, il Wat Pho è noto anche per la splendida architettura del complesso a cui vi consiglio di dedicare un po' di tempo.

Il complesso del tempio contiene oltre 1.000 immagini di Buddha e ospita la più grande collezione di immagini di Buddha della Thailandia. Il completto è piuttosto grande quindi considerate almeno una ora per girarlo, con tranquillità, tutto.

Il biglietto d'ingresso al Wat Pho per i visitatori stranieri è di 200 baht e comprende una bottiglietta d'acqua. I cittadini thailandesi possono entrare gratuitamente.
Consiglio di visitare il Wat Pho nelle prime ore del giorno o nel pomeriggio per evitare la folla e il caldo, e di vestirsi in modo modesto poiché si tratta di un sito religioso e culturale.

Buddha Gigante

Wat Arun

Wat Arun, noto anche come Tempio dell'Alba, è un famoso tempio buddista situato sulla riva occidentale del fiume Chao Phraya a Bangkok, in Thailandia.

Il tempio è noto per la sua splendida architettura ed il design intricato ed è sicuramente uno dei luoghi più importanti e popolari da vedere a Bangkok.

Il tempio prende il nome dal dio indù Aruna, spesso raffigurato come l'auriga del sole. Il Wat Arun è particolarmente famoso per il suo prang centrale, una torre in stile Khmer decorata con vetri colorati e porcellane cinesi. La torre è alta oltre 80 metri e offre una vista spettacolare dell'area circostante.

Puoi esplorare il complesso del tempio e salire le ripide scale fino alla cima del prang centrale. Dalla cima puoi godere di una vista panoramica sul fiume Chao Phraya e sull'area circostante.

Il biglietto d'ingresso al Wat Arun per i visitatori stranieri è di 100 baht e comprende l'ingresso al tempio e ai dintorni. I cittadini thailandesi possono entrare gratuitamente.

Consiglio di visitare il Wat Arun al mattino presto o nel tardo pomeriggio per evitare il caldo e di vestirsi in modo modesto, poiché si tratta di un sito religioso e culturale. Il Wat si raggiunge facilmente con il traghetto essendo una delle fermate del Chao Phraya Ferry.

Santuario Wat Arun

Pak Khlong Talat (mercato dei fiori)

Pak Khlong Talat è uno dei mercati dei fiori più grandi e famosi di Bangkok, situato nel cuore della città. È un luogo vivace e colorato, con una vasta gamma di fiori, piante e altri oggetti decorativi in offerta.

Il mercato è aperto 24 ore su 24, ma il momento migliore per visitarlo è la mattina presto, quando i fiori arrivano freschi dalle fattorie fuori città. Il mercato è pieno di attività e si possono vedere i venditori preparare i fiori per la vendita, creare intricate composizioni floreali e negoziare i prezzi con gli acquirenti.

Oltre ai fiori, il mercato vende anche una varietà di frutta, verdura e altri prodotti freschi. Molti dei fiori venduti a Pak Khlong Talat sono utilizzati per le cerimonie tradizionali thailandesi, tra cui matrimoni e funerali, e per la decorazione di case e aziende.

mercato dei fiori a Bangkok

China Town

Chinatown, nota anche come Yaowarat, è un quartiere vivace e animato di Bangkok, in Thailandia. Si trova nel quartiere di Samphanthawong ed è noto per la sua ricca eredità cinese, il cibo delizioso e le esperienze di shopping uniche.

Una delle principali attrazioni di Chinatown è la scena del cibo di strada, che offre una varietà di deliziosi piatti cinesi e thailandesi. I visitatori possono esplorare gli stretti vicoli e provare i piatti locali preferiti come dim sum, noodles e frutti di mare.

Chinatown ospita anche diversi luoghi di interesse, tra cui il Wat Mangkon Kamalawat, un tempio buddista in stile cinese con decorazioni colorate e un'architettura intricata.

Puoi anche visitare l'Odeon Circle, che è l'ingresso storico di Chinatown e presenta un cancello tradizionale in stile cinese.

Un'altra attrazione popolare di Chinatown è il Sampeng Market, un vivace bazar che vende una vasta gamma di prodotti tra cui abbigliamento, accessori e souvenir. I visitatori possono contrattare con i venditori e trovare articoli unici a prezzi accessibili.

Ti consiglio di andarci la sera perchè illuminata diventa bellissima e caratteristica, con susseguirsi di bancarelle di cibo come in nessun altro quartiere della città.

Chinatown Bangkok

Wat Saket - Il monte d'oro

Il Wat Saket, noto anche come il Monte d'Oro, è un tempio buddista situato nella città vecchia di Bangkok. Il tempio risale all'epoca di Ayutthaya, ma fu ampiamente ristrutturato durante il regno di re Rama III nel XIX secolo.

La caratteristica più importante del Wat Saket è il Monte d'Oro, una collina artificiale che si erge sopra il complesso del tempio. Il Monte d'Oro è sormontato da un bellissimo chedi (stupa) dorato che ospita reliquie del Buddha. Potete salire i 318 gradini che portano in cima al Monte d'Oro per godere di una splendida vista panoramica di Bangkok.

Oltre al Monte d'Oro, il Wat Saket ospita anche una bellissima sala per le ordinazioni, un cimitero e diversi templi e santuari minori. Il tempio è un importante centro di culto buddista ed è una destinazione popolare sia per i turisti che per gli abitanti del luogo.

Ogni Novembre, il Wat Saket ospita il festival Loy Krathong, una festa thailandese in cui i partecipanti rilasciano lanterne galleggianti nel cielo e nell'acqua come simbolo di abbandono dei pensieri e delle emozioni negative. Durante il festival, il tempio e il Monte d'Oro sono splendidamente illuminati, rendendo l'esperienza magica e indimenticabile.

La stazione più vicina al Wat Saket è la Democracy Monument MRT Station, che dista circa 15 minuti a piedi dal tempio oppure puoi raggiungerla in taxi o bus.

Il Buddha d'oro

Il Buddha gigante di Bangkok, noto anche come Buddha d'oro o Phra Buddha Maha Suwanna Patimakon, è un'enorme statua di Buddha realizzata interamente in oro. Si trova nel tempio Wat Traimit, situato nel quartiere Chinatown di Bangkok.

La statua è alta circa 5 metri e pesa circa 5,5 tonnellate, il che la rende una delle statue di Buddha in oro massiccio più grandi al mondo.

Si ritiene che la statua risalga al XIII o XIV secolo e che sia stata ricoperta di gesso per proteggerla dai saccheggi in tempo di guerra. La statua è rimasta in questo stato per secoli, finché non è stata scoperta accidentalmente a metà del XX secolo, durante il trasferimento in un nuovo tempio.

Puoi ammirare la gigantesca statua del Buddha nella sala principale del tempio, che ospita anche un piccolo museo dedicato alla storia della statua. Il tempio è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. La stazione MRT di Hua Lamphong si trova nelle vicinanze.

buddha oro

Wat Benchamabophit (Il tempio di Marmo)

Il Wat Benchamabophit, noto anche come Tempio di Marmo, è un bellissimo tempio buddista situato nel quartiere Dusit di Bangkok. Il tempio è stato costruito nel 1899 durante il regno di re Rama V ed è uno degli esempi più impressionanti di architettura templare tailandese.

La caratteristica principale del Wat Benchamabophit è l'esterno in marmo bianco (marmo di Carrara), che conferisce al tempio un aspetto maestoso ed elegante. Il tempio presenta anche una bellissima sala principale, che ospita una grande statua di Buddha in bronzo, e diverse sale e santuari più piccoli.

Nel visitare il Wat Benchamabophit puoi anche esplorare l'ampio parco del tempio, che comprende giardini curati, un'area di meditazione e un piccolo museo che espone manufatti buddisti.

L'ingresso al Wat Benchamabophit costa 50 baht thailandesi per gli stranieri e il tempio è aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 17:30.

La stazione dello Skytrain più vicina al Wat Benchamabophit è quella di Victory Monument, a circa 2 chilometri di distanza. Da lì potete prendere un taxi, un tuk-tuk o un autobus.

Tempio di marmo Bangkok

Kao San Road

Khaosan Road è una strada popolare e vivace situata nel quartiere Banglamphu di Bangkok, in Thailandia. È nota per l'atmosfera vivace, gli alloggi economici e la vivace vita notturna.

Una delle principali attrazioni di Khaosan Road è la scena del cibo di strada, che offre una varietà di deliziosi piatti thailandesi a prezzi accessibili. I visitatori possono provare i piatti locali preferiti come il pad thai, il riso appiccicoso al mango e gli spiedini di carne alla griglia.

Khaosan Road è anche una destinazione popolare per i viaggiatori zaino in spalla, in quanto offre una varietà di opzioni di alloggio a prezzi accessibili, tra cui ostelli e pensioni. I visitatori possono anche trovare una serie di negozi di abbigliamento, accessori e souvenir.

Alcuni dei punti di riferimento più importanti della zona sono il tempio Wat Chana Songkhram, caratterizzato da un'architettura intricata e da decorazioni colorate, e il Monumento alla Democrazia, che è un punto di riferimento importante di Bangkok e un simbolo della transizione della Thailandia alla democrazia.

Di notte, Khaosan Road si anima con musica, balli e una vivace atmosfera di festa. I visitatori possono godere di una varietà di bar e club, oltre che di artisti di strada e musica dal vivo.

Kao San Road di sera

Siam Square

Siam Square è un popolare quartiere di negozi e divertimenti situato nel quartiere Pathum Wan di Bangkok. Il quartiere è noto per i suoi centri commerciali di alto livello, le boutique alla moda e i famosi ristoranti e caffè. Ciò che rende speciale Siam Square è la sua atmosfera vivace, di giorno e la sera, e la varietà dell'offerta per lo shopping che spazia dalle boutique di stilisti di alto livello ai venditori ambulanti di abbigliamento e accessori a prezzi accessibili.

A Siam Square troverai infatti centri commerciali di alto livello come Siam Paragon, CentralWorld e MBK Center (che ha prodotti meno costosi).

Siam Square ospita anche diversi punti di riferimento degni di nota che vi consiglio di visiate se siete in zona: il Santuario di Erawan, un santuario indù situato all'incrocio tra le strade Ratchaprasong e Ratchadamri e la Jim Thompson House.

La sera le strade di Siam Square si animamo in alcune grandi vie pedonali dove vengono improvvisati spettacoli di strada ed è piacevole passeggiare quando il clima si rinfresca.

Siam Square Bangkok

Santuario di Erawan

Il Santuario di Erawan è un santuario indù situato nel cuore di Bangkok. È famoso per la sua associazione con la divinità induista Brahma e per la sua reputazione di luogo di guarigione miracolosa e di buona fortuna.

Secondo la leggenda, il Santuario di Erawan fu costruito nel 1956 per placare lo spirito dell'elefante Erawan, che si riteneva avesse causato una serie di disgrazie durante la costruzione di un hotel nelle vicinanze. Il santuario era dedicato a Brahma, una delle principali divinità indù, e divenne rapidamente una meta popolare per i fedeli e i turisti.

Nel corso degli anni, il Santuario di Erawan si è guadagnato una reputazione per i suoi poteri miracolosi di guarigione e si ritiene che porti fortuna e prosperità a chi lo visita. È particolarmente popolare tra le coppie che vengono a pregare per la fertilità e il successo del matrimonio.

Il santuario è noto anche per le sue decorazioni colorate e l'atmosfera vivace, con ballerini e musicisti che eseguono danze e musiche tradizionali thailandesi. I visitatori possono fare offerte di fiori e incenso e assistere ai rituali del culto indù.

Puoi fare un veloce stop al santuario se visitate Siam Square ed i suoi centri commerciali. La posizione esatta del santuario è questa qui.

Santuario Erawan Bangkok

Jim Thomson house

Jim Thompson era un uomo d'affari americano a cui si deve il merito di aver rilanciato l'industria della seta tailandese negli anni '50 e '60, tanto che il suo nome è diventato sinonimo di questo settore.

Si stabilì a Bangkok diventando velocemente una figura influente nei circoli culturali e sociali della città. Nel 1959 iniziò a costruire una casa in stile tradizionale tailandese composta da diverse piccole case in legno di teak portate da varie parti della Thailandia. La casa è stata completata nel 1960 e divenne una delle residenze più belle e uniche di Bangkok.

Nel 1967 Jim Thompson scomparve misteriosamente durante una vacanza nelle Cameron Highlands della Malesia. Nonostante le lunghe ricerche, non fu mai ritrovato e le circostanze della sua scomparsa rimangono tuttora un mistero. Alcune teorie suggeriscono che possa essere stato rapito o ucciso, mentre altre ipotizzano che possa aver inscenato la propria scomparsa.

Oggi la Jim Thompson House è un museo e una popolare attrazione turistica. La casa contiene una collezione di oggetti d'arte e d'antiquariato di Thompson, nonché di arte e manufatti tradizionali thailandesi, intricate sculture in legno, mobili antichi e splendidi giardini.

Il museo si visita esclusivamente con visite guidate che si tengono in diverse lingue. Il museo ospita anche un negozio di seta ed abiti di seta.

L'ingresso alla Jim Thompson House costa 200 baht per gli adulti e 100 baht per i bambini.
Le visite guidate sono incluse nel prezzo d'ingresso e sono disponibili in inglese, francese, tedesco e giapponese.
Si accede alla visita esclusivamente con visita guidata. Non ci sono orari precisi per i tour perchè formano i gruppi a seconda della richeista, ma in linea di massima ne parte una ogni 30/40 minuti. Il museo è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 18:00.

Jim Thomson House

Il quartiere Thonburi

Thonburi sul lato ovest del fiume Chao Phraya è il vero luogo di nascita di Bangkok. Quando il palazzo si spostò sul lato est del fiume per formare infine l'isola di Rattanakosin, lo sviluppo di Thonburi rallentò e oggi è spesso noto per il suo ritmo più lento e conserva più caratteristiche della vecchia Bangkok.

Thonburi è un quartiere di Bangkok che ha un carattere e un'atmosfera unici che offrono un'esperienza thailandese più autentica e tradizionale rispetto ad alcune delle aree più turistiche di Bangkok.

È un luogo ideale da esplorare per i visitatori che vogliono sperimentare un lato diverso della citta tra architettura tradizionale thailandese.

Thonburi infatti ospita molte case e templi tradizionali thailandesi ben conservati, canali e corsi d'acqua che conferiscono al quartiere un'atmosfera più rilassata e rilassante rispetto al vivace centro di Bangkok, uno stile di vita locale e tradzionale (non mancano mercati, bancarelle di cibo di strada e i negozi locali) e numerosi parchi e spazi verdi, che la rendono un luogo ideale per sfuggire alla frenesia della città. Per esempio il mercato galleggiante di Bang Nam Phueng che si trova vicino a un grande parco con piste ciclabili e passeggiate nella natura.

Tra le cose da vedere a Bangkok sicuramente c'è questo quartiere, ed ecco alcune delle cose da vedere e da fare a Thonburi:

  • Wat Arun - Conosciuto anche come Tempio dell'Alba, Wat Arun è uno dei luoghi più iconici di Bangkok e si trova sulle rive del fiume Chao Phraya. È particolarmente bello al tramonto, quando è illuminato dal sole che cala.
  • Klongs di Thonburi - Fate un giro in barca lungo i canali di Thonburi per vedere la vita locale lungo le vie d'acqua e visitare mercati, templi e case tradizionali thailandesi. Un'opzione popolare è quella di fare un tour in barca a coda lunga da Wat Arun.
  • Wat Hong Rattanaram - Questo tempio è una gemma nascosta di Thonburi ed è noto per i suoi bellissimi murales e le antiche statue di Buddha.
  • Casa dell'artista - Questa tradizionale casa in legno è stata trasformata in una piccola galleria d'arte e in un caffè, ed è un luogo ideale per rilassarsi e godersi la tranquillità di Thonburi.
  • Mercato galleggiante di Bang Nam Phueng - Questo mercato del fine settimana si trova alla periferia di Thonburi e offre una varietà di cibi locali, prodotti freschi e artigianato. È anche un luogo ideale per noleggiare una bicicletta ed esplorare il vicino parco e i sentieri naturali.
Canale di Thonburi Bangkok

Buddha gigante (Wat Paknam) e crociera nei canali

Il Wat Paknam Bhasicharoen è un tempio fondato nel 1610. È vecchio anche se non lo sembra. Le caratteristiche originali sono per lo più scomparse, ma ciò che lo ha sostituito è una struttura moderna e grandiosa che mette in soggezione le persone visto che qui impera una statua enorme del Buddha che si vede sin dalla fermata della metropolitana. Una grande testa di Buddha che spicca tra i grattacieli.

Il complesso del Wat Paknam Bhasicharoen si estende per 32.000 metri quadrati. Il terreno del tempio ha la forma di un'isola, circondata da canali. Il tempio presenta una netta separazione tra le aree di vita dei monaci e dei mae chi (monache). Il tempio è popolare tra le mae chi (monache). Una di loro, Mae chi Chandra Khonnokyoong, fondò un altro tempio che in seguito divenne noto come Wat Phra Dhammakaya.

Il Wat Paknam è noto per la sua grandiosa pagoda a cinque piani, in cima alla quale si trova la bellissima mini-pagoda di vetro color smeraldo, ma anche un centro di meditazione, un museo che raccoglie tantissimi manufatti di seconda mano (comprese auto d'epoca) e una stanza delle reliquie del buddismo e, negli ultimi anni, per la gigantesca statua del Buddha (69 metri) che si impone da lontano.

Come a arrivare a Wat Pachnam
Puoi arrivare al tempo prendendo la metropolitana e scendendo alla fermata Bang Pai Station. Da qui cammina 10 minuti circa, o prendete un motorino che dovrebbe costare sui 10 BHT, e raggiungi il Wat Bhasicharoen.
In alternativauoi raggiungerlo via canali con una long tail speed boat, cosa che ti consigliio L'ingresso è gratuito. Vesititi in maniera appropriata in quanto è un luogo sacro.

Buddha Gigante bangkok

Skywalk Mahanakhon (vedere Bangkok dal 78esimo piano e rooftop bar)

Mahanakhon è un grattacielo situato nel cuore del Central Business District di Bangkok nel quartiere Silom.

Attualmente è l'edificio più alto della Thailandia, con un'altezza di 314 metri e 78 piani. L'edificio è stato progettato da un architetto tedesco e completato nel 2016.

La Mahanakhon Tower non è solo un edificio ma è anche un'attrazione vera e propria. All'ultimo piano del grattacielo troverete una passerella in vetro, lo skywalk, dove potete camminare sospesi a 314 metri di altezza. Inoltre dal rooftop potete godere di una vista mozzafiato a 360 gradi dello skyline di Bangkok.

Oltre allo skywalk e al ristorante, Mahanakhon ospita anche uffici, residenze di lusso e un centro commerciale. Il centro commerciale ospita una serie di marchi di moda di alto livello, ristoranti e caffè, oltre a un cinema e a un supermercato.

Il grattacielo si trova nel quartiere Silom alla fermata dello Skytrain Chong Nonsi (Siam Line).

L'ingresso è a pagamento ed il costo del biglietto cambia a seconda della fascia oraria in cui decidete da andare.

  • Biglietto del giorno, alle 10 alle 16,30 (880 bath circa €24 per persona)
  • Biglietto del pomeriggio, dalle 16 alle 19 (1080bht circa €29 per persona)

Una volta al piano non c'è un tempo massimo in cui stare, oltre le 19. A quel punto se vuoi stare di più devi comprare il biglietto extra per il rooftop della sera.

Ti consiglio di arrivare per le 17 e andare via per le 19, quando ormai è buio. Dalle 17 alle 19 al roottop bar c'è anche un DJ set. Prenotate il biglietto per lo SkyWalk Mahanakhon.

Vista Bangkok di notte dal grattacielo

I mercati di Bangkok

Bangkok è nota per i suoi vivaci mercati, che offrono una vasta gamma di prodotti, dal cibo di strada ai vestiti, ai gioielli e ai souvenir. Alcuni dei migliori mercati che i turisti possono visitare a Bangkok sono:

  • Chatuchak Weekend Market - È uno dei mercati più grandi del mondo, con oltre 15.000 bancarelle distribuite su 35 ettari. È aperto nei fine settimana e offre di tutto, dall'abbigliamento agli animali domestici e all'antiquariato.
  • Mercato galleggiante di Damnoen Saduak - Situato alle porte di Bangkok, questo mercato è noto per le sue tradizionali barche a coda lunga che galleggiano lungo i canali vendendo frutta, verdura e altri prodotti.
  • Mercato notturno di Patpong - Questo mercato si trova nel quartiere a luci rosse di Bangkok e offre una varietà di prodotti contraffatti, tra cui abbigliamento, elettronica e DVD.
  • Mercato di Pratunam - Questo mercato è noto per l'abbigliamento e gli accessori, con molte bancarelle che vendono articoli all'ingrosso a prezzi accessibili.
  • Mercato di Talad Rot Fai - Situato nella periferia di Bangkok, questo mercato è popolare tra i locali e i turisti per i suoi articoli vintage e retrò, oltre che per le sue offerte di cibo e bevande.
  • Khlong Toei Market - Un vivace mercato all'aperto di Bangkok, noto per i suoi prodotti freschi, i frutti di mare, la carne e il cibo di strada. Se invece amate i mercati per vedere come la gente del posto fa la spesa, questo mercato è uno dei migliori perchè per niente turistico. Attenzione che è un wet market, quindi potete vedere animali ancora vivi e l'odore non è sempre dei migliori

Bangkok Mall - I centri commerciali di Bangkok da non perdere

Bangkok è una di quelle città in cui i Mall, i centri commerciali, rappresentano delle attrazioni vere e proprie, un po' come Dubai. In città ne trovate moltissimi anche perchè, considerando il clima ostico tutto l'anno, sono piacevoli, e freschi, luoghi di incontro in cui si trova di tutto (ristoranti, negozi, intrattenimento) e permettono una boccata di aria fresca dal caldo/umido costante.
Ecco alcuni dei migliori centri commerciali che potete visitare a Bangkok.

  • Siam Paragon - È uno dei centri commerciali più grandi e lussuosi di Bangkok, con marchi di moda di alto livello, un mercato di prodotti gastronomici e un grande cinema. In mappa qui.
  • CentralWorld - Un altro enorme centro commerciale di Bangkok a Siam Square, CentralWorld ha oltre 500 negozi, tra cui marchi di stilisti e boutique locali, oltre a un'ampia area ristoro e opzioni di intrattenimento. In mappa qui.
  • MBK Center - È un centro commerciale popolare tra i turisti per i suoi articoli di elettronica, abbigliamento (tarocco) e souvenir a prezzi accessibili, con oltre 2.000 negozi distribuiti su otto piani. È molto old style. In mappa qui.
  • Terminal 21 - Questo centro commerciale offre un concetto unico visto che sembra di entrare in un aeroporto. Poi ogni piano è stato progettato per assomigliare a una città diversa, da Tokyo a Londra. Trovate negozi di marchi locali e internazionali, ristoranti e un cinema. In mappa qui.
  • Emporium - Questo centro commerciale è noto per i suoi marchi di moda di lusso, oltre che per il suo mercato alimentare gourmet e il cinema. In mappa qui.
  • EmQuartier - Questo centro commerciale è noto per il suo design elegante e moderno, con un mix di marchi locali e internazionali, oltre a un'ampia area ristoro e un supermercato gourmet. Dispone anche di un giardino sul tetto con cascata e vista panoramica su Bangkok. Uno dei più belli della città. Se dovete lavorare mentre siete a Bangkok qui trovare il True Coffee che è parte del negozio true ma con caffetteria e tavoli enormi con prese. Potete lavorare anche tutto il giorno prendendo solo un caffè. In mappa qui.
  • Icon Siam - È un centro commerciale di lusso situato sulle rive del fiume Chao Phraya, con marchi di fascia alta come Gucci, Louis Vuitton e Prada. Dispone anche di un grande mercato gastronomico, oltre che di un cinema e di varie opzioni di intrattenimento. In mappa qui.

Crociere sui canali di Bangkok ed il traghetto sul Chao Phraya

Dedico un paragrafo a questa esperienza perchè a me è piaciuta molto e ho navigato in lungo e largo per molti canali di Bangkok oltre che sul fiume principale, il Chao Phraya.

Navigare per i canali di Bangkok è secondo me un modo molto carino ed originale per scoprire un lato della città diverso da quello di cemento e grattacieli.

In alcuni casi, oltre la navigazione panoramica, il traghetto è anche un modo molto pratico per muoversi tra alcuni dei luoghi da vedere a Bangkok evitando il traffico. Un'opzione popolare è il Chao Phraya River Express, che offre un servizio di battelli hop-on hop-off lungo il fiume Chao Phraya. Il biglietto hop on hop off costa circa €4, potete comprarlo in anticipo qui. Oppure la corsa singola 30 bath.

Si tratta di un modo comodo per visitare alcuni dei principali punti di riferimento di Bangkok, come il Grand Palace e il Wat Arun, Kao San Road e Chinatown o l'Icon, godendo anche di un giro panoramico in barca.

Chao Phraya tragetto mappa
Chao Phraya tragetto mappa ed orario barche

Se invece vuoi scoprire un lato di Bangkok differente da quello dei grattacieli e della modernità ti consiglio di prenotare un tour in barca lungo i canali di Bangkok, noti anche come klong.

Questi tour sono privati e si fanno a bordo di barche tipiche thailandesi, long tail speed boats, e potete scegliere tra differenti circuiti. Io vi consiglio almeno 2 ore perchè è una esperienza rilassante e molto piacevole.

Navigando tra i canali ho anche visto un enorme varano passeggiare indisturbato. Potete contrattare la barca direttamente al molo, io ho fatto tutto al molo The Maharaj.

In generale si parte da circa 2500 bath per ora. I tour possono essere di 1, 2 e 3 ore, a seconda del circuito che scegliete di seguire. Potete prenotarlo in loco oppure in anticipo a questo link.

Un'altra attività molto popolare e suggestiva sono le crociere serali con cena a bordo che oltre a fare rinferscare un pochino permettono di vedere Bangkok illuminata. E visto che la maggior parte delle cose da vedere a Bangkok si concentra proprio lungo il fiume, lo spettacolo è garantito.

mercato galleggiante Bangkok

Cosa vedere a Bangkok in un giorno

Se hai solo un giorno a Bangkok e non sai come organizzarlo non disperare. Ovviamente non potrai fare tuttto quello che si potrebbe in più giorni ma hai abbastanza tempo per visitare alcuni dei luoghi più importanti della città.

Consiglio di dormire in zona Chinatown, Riverside o Silom, per muoverti agilmente, anche con il traghetto sul fiume Chao Phraya.

Comincia la mattina presto con il Grand Palace e il Wat Phra Kaew. Richiederà un paio di ore quindi probabilmente uscirai per pranzo. Se vuoi usare al massimo il tempo ti consiglio di prenotare una visita guidata che in 2 ore permette di scoprire i due siti (che sono talmente tanto pieni di cose interessanti che una guida vi semplifica di molto la visita).

Dirigeti al molo e prendete il traghetto Chao Phraya e scendi alla fermata Icon. Il mall che è stupendo ha un food court gigantesco. Mangia qualcosa li e rinfrescati perchè tra poco dovrai tornare fuori.

Riprendi il traghetto (a salire) e fermati al Wat Arun. Dopo la visita prendi la barchina che attraversa il chao phraya e visita da li il Wat Pho, arriva verso le 16 cosi potete visitarlo con meno turisti. Per cenavai a China Town (prendi un taxi).

Cosa vedere a Bangkok in 3 giorni - L'itinerario perfetto

Se hai 3 giorni per visitare Bangkok seguendo questo itinerario scopriraialcuni dei posti più importanti ed interessanti della città. Indossate scarpe comode e preparati a lunghe giornate fuori.

Giorno 1 a Bangkok

Oggi visiterai il Grand Palace e il Wat Phra Kaew, che sono alcuni dei siti più iconici e importanti di Bangkok.
Prosegui al Wat Pho, che ospita la famosa statua del Buddha reclinato e, con una barchina che traghetta da un lato all'altro del fiume visita il Wat Arun.consiglio di usare il ferry Chao Phraya perchè ti permette di muoverti tra le destinazioni velocemente evitando il traffico. Dopo Wat Arun fai un salto all'IconSiam Mall, che è un bellissimo centro commerciale per concludere la serata a Chinatown ed esplorate la scena del cibo di strada e i mercati.

Giorno 2 a Bangkok

In mattinata visita il Chatuchak Weekend Market, uno dei mercati più grandi del mondo, che offre un'ampia varietà di prodotti e cibi. Verso ora di pranzo noleggia una barca privata, long tail speed boat per scoprire i canali di Bangkok.

Consiglio il tour di due ore che include anche uno stop al Buddha gigante. Concludi la serata a Silom, salendo al 78esimo piano del Mahanakhon, da dove aspettare il tramonto, e cena a Siloim (se ti piacciono gli Udon ed il Ramen prova quelli di Naruto Ramen)
Fai un giro in barca al tramonto sul fiume per vedere la città da una prospettiva diversa.

Giorno 3 a Bangkok

Visita alla Jim Thompson House, una casa tradizionale tailandese splendidamente conservata che ora funge da museo.
Esplora la zona alla moda di Siam e visita il centro commerciale MBK e il centro commerciale Siam Paragon.
Concludi la giornata visitando il mercato notturno Asiatique, che offre una serie di opzioni per il cibo, lo shopping e l'intrattenimento.

Come muoversi a Bangkok

Bangkok, la capitale della Thailandia, è una metropoli vivace con molte cose da vedere e da fare. Fortunatamente, ci sono molti modi diversi per spostarsi in città, il che rende facile esplorare tutti i luoghi che Bangkok ha da offrire.

Uno dei mezzi di trasporto più popolari a Bangkok è lo Skytrain, un modo veloce ed efficiente per spostarsi in città. Lo Skytrain ha due linee principali, la Sukhumvit Line e la Silom Line, che coprono molte delle principali destinazioni turistiche della città, come il Chatuchak Weekend Market e il centro commerciale Siam Paragon.

Un'altra opzione per spostarsi a Bangkok è la metropolitana, o MRT, che copre molte delle stesse aree dello Skytrain. La MRT è particolarmente utile per accedere alle aree della città più lontane dalle principali zone turistiche, come il Museo Nazionale e il famoso Mercato di Chatuchak.

Anche i taxi sono un mezzo di trasporto comune a Bangkok, ma è importante negoziare la tariffa prima di iniziare il viaggio per evitare di essere sovraccaricati. Vale anche la pena di notare che il traffico a Bangkok può essere piuttosto congestionato, soprattutto nelle ore di punta, quindi potrebbe essere più veloce usare i mezzi pubblici in questi momenti.

Per un modo più unico e tradizionale di spostarsi a Bangkok, potete fare un giro su un tuk-tuk, un veicolo a tre ruote molto diffuso in Thailandia. Tuttavia, è importante negoziare la tariffa prima di salire, poiché i tuk-tuk sono noti per far pagare i turisti molto di più di quanto si dovrebbe.

Infine, per un modo più scenografico di esplorare Bangkok, potete fare un giro in barca lungo il fiume Chao Phraya, che attraversa il cuore della città. Sono disponibili imbarcazioni pubbliche e private che offrono una prospettiva unica sui numerosi templi, mercati e altre attrazioni della città.

Per approfodire leggete il post: La guida completa su come muoversi a Bangkok

Cosa vedere a Bangkok - Domande frequenti

Categorie , , ,

Disclaimer: In questo post, alcuni dei link forniti sono link di affiliazione, il che significa che posso guadagnare una commissione se si effettua un acquisto attraverso questi collegamenti. Tuttavia, ciò non comporta nessun costo aggiuntivo per te. Le commissioni che ricevo attraverso questi link di affiliazione aiutano a finanziare e supportare il mio blog, mantenendo così la sua indipendenza e la mancanza di sponsorizzazioni. Mi sforzo sempre di fornirti le migliori informazioni e consigli possibili, basati sulla mia esperienza e ricerca personale. Mi preme sottolineare che il tuo sostegno è fondamentale per mantenere vivo questo blog e continuare a fornirti contenuti di qualità. Grazie per il tuo supporto!

Scritto da Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio dal 2011. Attualmente a bordo di un van. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Scrivo delle destinazioni che visito. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America sul sito dedicato Kipepeo Experience.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Alcune immagini pubblicate sono state tratte da Internet, nel caso in cui, il loro utilizzo, violasse diritti d’autore, mandateci una mail a [email protected] e verranno immediatamente rimosse.

Copyright © 2011-2023
Viaggiare Low Cost - Di proprietà di Giulia Raciti - P. IVA 03630400830
crosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram