Cosa fare a Las Vegas in due giorni

Cosa fare a Las Vegas in due giorni

Cosa fare a Las Vegas in due giorni

Las Vegas circondata da imponenti montagne aride le cui vette, in inverno, si innevano, luccica nel buio del deserto circostante ed è solitamente meta nel più ampio itinerario di viaggio tra i parchi dell’ovest e tappa per chi visiterà il Grand Canyon.

La città merita 2 giorni pieni, anche tre se si ha il tempo, perchè ha tanto da offrire, e perchè permette di concedersi alcune giornate di puro svago per calarsi del tutto nel parco tematico più grande del mondo pensato, quasi ed esclusivamente, per adulti.

In questo post ho concentrato, in seguito alle tante visite alla città, il meglio per chi ha appena due giorni. Consigli e suggerimenti su come ottimizzare il proprio tempo e vivere Vegas al meglio.

Venetian Las Vegas

Cosa fare a Las Vegas in due giorni - Tabella dei Contenuti

Giorno 1 – Shining Vegas 

Per risparmiare sul costo di ingressi ed attrazioni consiglio l’acquisto del Go Las Vegas Pass che include anche il Big Bus Hop on Hop off che permette di coprire le distanze, e quindi evita di usare l’auto o Uber, oltre che risparmiare fino al 60% sul costo totale. 

 

#1 – Welcome to Fabulous Las Vegas 

La scoperta di Sin City comincia all’insegna più famosa della città Welcome to Fabulous Las Vegas che si trova all’ingresso della città poco distante dal Mandalay Hotel, qui il punto esatto su mappa.
Dopo aver fatto la file per la foto di rito (la fila è soprattutto di giorno, mentre la sera c’è meno gente) si prosegue alla scoperta della Strip dove gli hotels più incredibili del mondo! 

 

#2 – I casinò della Strip 

La Strip identifica la città nel mondo, è qui infatti che lungo una strada lunga poco più di 6 chilometri seguono uno dopo l’altro gli hotels/casinò tra i più belli. 
E’ piuttosto improbabile riuscire a vederli tutti in un solo giorno, sono giganteschi e le ore passano velocemente. Sono degli enormi shopping center tematici dove perdersi passeggiando e cercando le esibizioni o luoghi che li caratterizzano. Per maggiori informazioni leggi Gli hotels casinò di Las Vegas e le loro attrazioni. 
Se quindi il tempo è poco consiglio i seguenti (partendo dal Mandalay): New York New York  – BellagioParisCaesarThe Venetian

Per muoversi agilmente tra i casinò, a meno che non si abbia un pass Big Bus Las Vegas, una alternativa è il pass Monorail che permette di spostarsi tra questi in trenini monorotaia. 

 

#3 – Las Vegas Show 

Non si può andar via da Las Vegas senza assistere ad uno degli spettacolari shows che si tengono presso i teatri, in molti casi costruiti specificatamente per lo spettacolo stesso. 
I miei preferiti sono: O by Cirque du SoleilLe Reve, The Dream
Se si preferisce la musica allora vale la pensa considerare il The Beatles LOVE o il  Michael Jackson ONE.

#4 – Drink con vista al Mandaly Bay Hotel

Terminate la serata con un drink al Foundation Room del Mandalay dal cui terrazzo si può ammirare una splendida vista della Strip illuminata.

Las Vegas
Le reve las vegas
Mandalay Bay bar

Giorno 2 –  Downtown e Freemont Experience

Oggi si scopre il Downtown di Las Vegas, l’originale centro storico della città in cui ancora oggi alcuni dei primi casinò della città si animano 24 ore su 24 e la festa sembra non finire mai.
Dopo aver fatto una più che abbondante colazione al Vikie’s Diner la giornata comincia con la visita al Neon Museum.


#1 – Neon Museum

Fondato nel 1996, il Neon Museum è un’organizzazione no-profit dedicata alla raccolta, alla conservazione, allo studio e all’esibizione di segni iconici di Las Vegas per l’arricchimento educativo, storico, artistico e culturale.

Il Neon Museum comprende lo spazio espositivo all’aperto noto come Neon Boneyard, un centro visitatori ospitato all’interno dell’ex lobby La Concha Motel e la Neon Boneyard North Gallery che ospita ulteriori cartelli salvati ed è disponibile per matrimoni, eventi speciali, servizi fotografici e programmi educativi.

#2 – Chapel Street – Downtown Street Art – Freemont Experience e zipline

Prima di dirigerci a Freemont, che si anima nel pomeriggio e quindi durante il giorno ancora non è vivo come lo diventerà tra qualche ore, potete fare una passeggiata per le strade di Downtown colorate da giganteschi e colorati graffiti.

La camminata prosegue per Chapel Street, la strada delle cappelle in cui ci si sposa “al volo” e senza troppa pianificazione. Le cappelle più famose sono la A Little White Chappel e la Graceland Wedding Chappel (famosa perchè qui si è sposato Elvis e tanti altri VIP).
Per una lista completa di Wedding Chapels clicca qui

Nel pomeriggio cominciano gli spettacoli dal vivo a Freemont Experience. Lungo la via pedonale si trovano più stages dove musicisti e dj si alternano fino a notte e magare fare la zipline Slotzilla. Per maggiori informazioni letti: Attrazioni e divertimenti a Las Vegas

Per cenare si può fare un salto al Container Park dove una gigantesca struttura in metallo a forma di mantinde, dalle cui antenne ogni tanto partono delle fiamme, ci dà il benvenuto. All’interno del parco si trovano numerosi ristorantini, incluso il famoso Big Ern’s BBQ (per gli amanti del Barbeque).

 

#3 – Volo notturno su Las Vegas 

Concludiamo la seconda giornata con un volo panoramico sulla Strip per vedere le luci della città dall’alto. Si tratta di un volo di 15 minuti ma che regala una prospettiva della città davvero grandiosa.
Il costo del volo parte da US$84 per persona, include anche il transfer da e per l’hotel, anche se si dorme a Downtown. Prenota online US$84 per persona


#4 – Cena con vista al Top of the World

Per finire la serata dirigetevi allo Stratosphere per cenare al ristorante rotante Top of the world o per un drink con vista sulla Strip a 243 metri d’altezza. 

Se vi piacciono i giochi adrenalinici questo è il posto giusto, sulla cima della torre infatti potete divertirvi (o farvela sotto) sullo SkiPod, le Thrill Rides o lo SkyJump. Per maggiori informazioni sui giochi e prenotare online clicca qui.

Vegas downtown
Vegas downtown
Vegas elicottero strip

Serve una macchina?

Sicuramente avrete la macchina, Las Vegas infatti sarà tappa di un road trip più complesso, ma in questi giorni forse potreste farne a meno, guidare in città diventerebbe poco pratico e dispendioso. 

Ricordate che i parcheggi degli hotels sulla Strip sono a pagamento, la prima ora gratuita, e che parcheggiando in un hotel se doveste camminare per i 6 km di strip poi dovete ritornarci. 

Le soluzioni quindi per ovviare il tutto sono: UBER o LYFT, per chi vuole concentrare al meglio i tempi ed i luoghi di interesse l’Hop On Hop Off bus che sostanzialmente copre tutti i luoghi menzionati in questo post, oppure utilizzare la Las Vegas monorail, a partire da $13 pass per un giorno, che collega differenti casinò tra loro (dal Sahara al MGM) 

Dove dormire a Las Vegas

Chi non è mai stat a Las Vegas molto probabilmente vuole soggiornare in un hotel sulla Strip, se prenotati in anticipo potreste trovare delle ottime offerte. 
Vale la pena controllare le disponibilità al Venetian e al Bellagio, spesse volte ci sono offerte e suites a $140 per notte. Altre opzioni interessanti sono il New York New York, MGM Grand, ed il Luxor , hotel tematico tra i più economici della Strip.

Chi invece già conosce Las Vegas forse preferisce invece soggiornare a downtown.
Lungo Freemont Experience si trovano gli hotel storici, chi dorme al Golden Nugget ha accesso gratuito alla piscina con l’acquario con squali nel mezzo, per gli esterni è a pagamento.

Chi vuole risparmiare qualcosa ma rimanere in posizione privilegiata può soggiornare all’Oasis at Gold Spike, è importante considerare che alcune camere, quelle che affacciano sul cortile interno, possono essere molto rumorose durante il weekend perchè il Gold Spike è un club notturno e la musica va avanti fino al notte inoltrata. 

In tutti i casi durante i weekend e le festività il costo delle camere è sempre superiore rispetto i giorni infrasettimanali. 

Giocare ma non al casinò 

Sebbene Las Vegas sia casa dei più incredibili casinò del mondo non necessariamente scommettere o passare ore al tavolo da gioco è quello che piace a tutti.

Las Vegas infatti offre tantissimi altri divertimenti, giochi in 3d, giochi Team Building, giostre e spettacoli in teatri giganteschi e con effetti speciali. 
Ho scritto di tutto questo nel post attrazioni e giochi più divertenti a Las Vegas (per chi non gioca al casinò)

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.