Cala Gonone: Cosa vedere e cosa fare nella capitale dell’avventura in Sardegna

Grazie alle splendide spiagge e le numerose attività che si possono fare ogni giorno, Cala Gonone è senza ombra di dubbio una delle destinazioni migliori dove soggiornare durante una vacanza in Sardegna. Qui infatti potrete godere di mare e cale spettacolari, attività sportive da quelle semplici a quelle più estreme, come l’arrampicata, mangiare ottimo cibo locale e godervi le sue spiagge raggiungendole a piedi o con panoramici giri in gommone. In questo post scoprirete tutto quello che potete vedere e fare a Cala Gonone e troverete pratici consigli per pianificare la vostra vacanza nella capitale sportiva della Sardegna.
Modificato il Novembre 2, 2021
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Finalmente ho visitato la Sardegna! Dopo le prime settimane in Gallura e nello splendido arcipelago della Maddalena, mi sono diretta a Cala Gonone a poca distanza da Dorgali e da Orosei.

Ho viaggiato ad Ottobre, mese che ha tanti pregi per chi vuole vedere la Sardegna, come per esempio il fatto che non piove quasi mai e anche se le temperature esterne si abbassano, tra i 20 ed i 25 gradi di media, quelle del mare rimangono ancora piacevoli per poter godere delle meravigliose spiagge sarde e fare il bagno.

Non troppo caldo per camminare o fare escursioni, non troppo freddo da dover rinunciare al mare meraviglioso di Sardegna.

Dopo aver trascorso un po’ di tempo da queste parti ho buttato giù una lista delle tante cose che si possono fare e vedere a Cala Gonone e dintorni.

Cala Gonone è conosciuta come la capitale sportiva della Sardegna. Tra percorsi di trekking, sport acquatici, scalate su montagna e giri in barca nello spettacolare Golfo di Orosei, la piccola cittadina è incredibilmente piacevole e si presta come ottima base per fare sport, ma anche poltrire in una delle tantissime spiagge, alcune più accessibili di altre, e visitare i dintorni dell’Ogliastra.

La destinazione è piccola ma questo post molto lungo perchè in effetti le cose da fare a Cala Gonone sono davvero tantissime!

Spero di aver però riassunto tutto il meglio di Cala Gonone e per ulteriori dubbi o domande lasciate un commento al post ed aiutatemi a renderlo ancora più completo.

Dove dormire a Cala Gonone

Grazie alle splendide spiagge e le numerose attività che si possono fare ogni giorno, Cala Gonone si presta benissimo come base per l’intera vacanza o una buona parte.

I più attivi qui poi potranno tenersi occupati per settimane facendo qualcosa di diverso ogni giorno, i più poltroni, come la sottoscritta, possono godersi le spiagge a bordo di un gommone o delle tantissime barche che permettono di scoprire le cale della zona.

Cala Gonone è un piccolo centro turistico, non mancano i posti dove dormire, ma viste le dimensioni vi consiglio di prenotare con largo anticipo. Questa la selezione di appartamenti ed hotel che vi consiglio:

  • Biriola Eco Resort **** – A questi appartamenti va il mio consiglio spassionato e genuino. Matteo è un oste fenomenale, sempre disponibile e pieno di consigli. Gestisce un residence con begli appartamenti di diverse metrature a partire da €69 per notte. Gli appartamenti sono piuttosto centrali e a poca distanza dalle spiagge e dal porto. Se prenotate direttamente dal sito il costo sarà più basso del 15% rispetto gli altri siti di prenotazione.
  • Hotel Nuraghe Arvu – Bell’hotel con piscina, pulitissimo e con belle camere. L’hotel è piuttosto defilato dal centro che si raggiunge in circa 20 minuti a piedi. Camere a partire da €150 per notte.
  • Hotel Pop – Un hotel super centrale a due passi, letteralmente, dal porto di Cala Gonone e quindi sulla sua spiaggia locale principale. Le camere sono spaziose ed in stile sardo,

Come muoversi a Cala Gonone e nei dintorni

Il modo migliore per arrivare a Cala Gonone è con l’auto. Se arrivate al porto di Olbia con la vostra macchina dovete guidare verso Dorgali e da qui seguendo una strada tutte curve raggiungerete Cala Gonone (considerate circa 1 ora e mezza di guida).

Se non arrivate in Sardegna con la vostra macchina potete noleggiarne una ad Olbia. Su Rentalcars potete fare una comparazione costi noleggio e scegliere quella che preferite. Se viaggiate in alta stagione prenotate l’auto con largo anticipo.

Alternativamente potete prendere il bus ma considerate che senza un mezzo rischiate di essere penalizzati nei movimenti o considerate di partecipare a dei tour, qui ne trovate tantissimi tra cui scegliere ma a seguire le mie preferenze.

Ci sono anche autobus privati, come deplano bus, che coprono le tratte Olbia aeroporto -Cala Gonone ma attenzione che i servizi vengono interrotti a fine Settembre.

Se viaggiate in camper, ricordate che il campeggio fuori dalle aree di sosta e campeggi sono vietati, quindi occhio.

Se parcheggiate lungo la strada, anche se solo in sosta, ricordate che TUTTE le ruote devono essere al di là delle strisce bianche o rischiate la multa. Inoltre “divieto di campeggio” vuol dire che è assolutamente vietato metter fuori dal camper qualsiasi oggetto che faccia presumere che si stia campeggiando (cunei, sedie, tavoli e tendalino).

In bassa stagione si è più tolleranti con i camper fuori dai campeggi ma ricordate di parcheggiare senza toccare con le ruote le strisce bianche e senza metter nulla fuori (anche un paio di flip flip sono considerati comportamenti di campeggio).

I parcheggi sono a pagamento da Aprile al 15 Ottobre. Dal 16 Ottobre sono gratuiti anche sulle strisce blu.

I campeggi a Cala Gonone sono due, il Camping Palmasera per €10 offre anche servizio di scarico acque grigie e nere e carico acqua, se siete solo di passaggio e non pernottate ma avete bisogno di punto sosta potete farla qui (non ce ne sono molti in Sardegna che offrono questo servizio).

mare di Cala Gonone

Le migliori cose da fare e da vedere a Cala Gonone

Come anticipato Cala Gonone è piccola ma strapiena di cose da fare. La sua posizione sul Golfo di Orosei vicina ad alcune delle cale e spiagge più belle della Sardegna la rende un piccolo borgo privilegiato in cui è impossibile annoiarsi, a meno che non lo si voglia (ma questa è un’altra storia).

Dopo aver passato un po’ di tempo a Cala Gonone ho stilato la lista delle cose migliori da fare e i posti da vedere a Cala Gonone.

Per una lista di escursioni e tour da Cala Gonone vi consiglio di dare un occhio a quelle offerte su Civitatis che offre tour di operatori locali e vi permette di prenotare in anticipo per assicurarvi il posto in particolare se fate base ad Orosei o Dorgali.

Tour in barca o noleggio gommone nel Golfo di Orosei

Questa è l’attività principale per cui la maggior parte delle persone decide di venire a Cala Gonone. Buona parte delle sue splendide cale infatti si raggiungono esclusivamente in barca e quindi se dovete scegliere una cosa cosa da fare, un tour in barca o gommone è quello che dovete considerare.

Ci sono tre modi per vedere le spiagge di Cala Gonone: traghetti (economici ma su grosse barche con centinaia di persone), noleggio piccoli gommoni (che non richiedono patente nautica) e charter gommoni per gruppi fino a 12 persone e ideale per vedere tutte le spiagge e le cale del golfo di Orosei.

Potete scegliere tra il noleggio gommone, privato con o senza skipper, oppure un tour di gruppo per piccoli gruppi o tour economici su grandi barche, decisamente meno caro ma anche più affollato visto che le barche sono molto grandi e potreste viaggiare con centinaia di persone.

I tour in barca hanno prezzi variabili a seconda delle spiagge e cale che si visitano. Partono da €15-20 per persona fino a €35. Il mio consiglio è di optare per la più completa cosi da vedere tutte le cale del golfo di Orosei. In genere i tour offerti fanno fino a 3 fermate (2 spiagge e visita alla grotta del bue marino o 3 spiagge) e sono variabili a seconda del pacchetto che scegliete.

Se optate per il noleggio gommone, con o senza conducente, invece avrete massima libertà di navigazione e potete optare per una giornata intera che vi garantirebbe tutte le cale più belle. Io vi consiglio questa opzione.

Per noleggiare un gommone privato vi consiglio di contattare la compagnia Palmasera Boat Rental. Il noleggio parte da €100/120 al giorno (senza skipper) in bassa stagione, ovvero Maggio e Giugno, a cui aggiungere i costi del carburante che si calcolano a fine giornata. Progressivamente i costi aumentano fino alla settimana di ferragosto (€270 al giorno per quella settimana) per poi ridiscendere fino ad Ottobre.

I tour offerti sono di diversi costi e durata a seconda delle cale e delle spiagge che visiterete. Vi consiglio di prendere il più completo per vedere tutte le cale da Cala Luna fino a Cala Golitze (sotto segue la lista delle spiagge più belle di Cala Gonone).

Golfo di Orosei gommone

Grotta del Bue Marino

Una delle attrazioni principali di Cala Gonone è la Grotta del Bue Marino, il percorso tra le grotte più lungo d’Europa. Il suo sistema carsico si estende infatti per oltre 70 km nell’entroterra.
Il nome si deve al fatto che qui viveva la foca monaca (bue marino era il nome dato dai locali a questo animale).
Alla grotta si arriva in barca. Una volta pagato l’ingresso potete camminare per circa un’ora lungo il ramo sud, passeggiando lungo le passerelle accompagnati dalle guide che vi racconteranno qualcosa in più sulla storia e le geologia delle grotte e circondati da particolari stalagmiti e stalattiti.

Durante la visita visiterete:

  • La stanza dei Candelabri le cui formazioni calcaree sembrano dei lampadari
  • La stanza degli Specchi in cui sui laghetti si specchiano le pareti di alabastro
  • La stanza degli Organi le cui pareti sembrano delle canne di organo
  • La stanza delle Spiagge dove confluisce un fiume di acqua dolce.

L’ingresso alle grotte costa €8 per adulto e €4 per i bambini tra i 3 ed i 6 anni e sono visitabili da Aprile a Novembre.

grotte del bue marino Cala Gonone

Immersioni nel golfo di Orosei

Se volete provare l’emozione di scoprire i fondali di Cala Gonone allora non perdetevi delle sessioni di diving. Potete scegliere tra immersioni per principianti ed immersioni per esperti.

Lo spot di immersione si sceglie in base alle vostre competenze. I principianti si immergeranno in fondali semplici e vicini alla costa. Quelle per esperti invece potrete immergervi vicino le imbarcazioni risalenti alla Seconda Guerra Mondiale: la nave tedesca KT12 e la nave mercantile italiana Nasello.

Per maggiori informazioni sulle immersioni ed i costi (a partire da €70 per persona) cliccate qui.

Kayak e sup tra le cale di Cala Gonone

Un altro modo per visitare lo splendido Golfo di Orisei è il kayak, che può essere fatto sia da esperti che da principianti. Ovviamente il percorso dipenderà dalle vostre capacità visto che il vento, se dovesse soffiare, potrebbere rendere alcuni percorsi più complicati di altri.

Potete raggiungere le grotte del bue marino o la spiaggia Ziu Santoru, e se ce la fate arrivare fino a Cala Luna, oppure pagaiare a nord di Cala Gonone, verso Osalla e Cartoe, tratto di costa bellissimo ma poco battuto soprattutto dalle barche, che optano per il tratto sud, che vi garantisce quindi più tranquillità e, soprattutto, meno folla!

Vi consiglio di prenotare il kayak da Primasardegna, e se viaggiate a Luglio o Agosto di prenotarlo con largo anticipo!

Kayak a Cala Gonone

Percorsi di trekking ed hiking

La costa del golfo di Orosei è a picco sul mare. Buona parte delle spiagge più belle sono difficili da raggiungere, e se si è allenati seguire i percorsi di trekking è la mossa giusta.

Da Cala Gonone infatti potete seguire percorsi che si snodano lungo ben 40 chilometri alternando spiagge, scogliere e grotte in cui si è sempre circondati dalla profumata macchia mediterranea.
Se vi spostate sul Supramonte montano invece troverete canyon, gole e sorgenti carsiche meravigliose.

Seguono i percorsi principali, per la descrizione vi rimando al blog di Biriola.com che descrive benissimo tutto a proposito e quindi non sto qui a ripetere:

  • Percorso da Cala Fuili a Cala Luna – Questo è uno dei percorsi più belli da fare in zona ed è di media difficoltà. Partendo dalle scale a fine strada (viale del Bue Marino) comincia il percorso che in circa 1 ora e mezza, che passando per piccole spiagge conduce fino Cala Luna – che deve il suo nome alla forma a mezzaluna – lunga circa 600 metri e composta da granito e sabbia calcarea.
  • Gola di Gorropu – Questo è il secondo canyon più profondo d’Europa ed una delle camminate di trekking che non dovreste perdere se passate qualche giorno a Cala Gonone. Partendo da Sa Brava potete seguire il percorso segnalato che vi porterà alla base del canyon. Il trekking alle gole di Gorropu è sicuramente uno dei più facili e può essere fatto in completa autonomia se si ha una certa esperienza di trekking oppure, se preferite, potete prenotare un tour con guida che costa circa €55 ed include anche il trasporto.
  • Trekking da Cala Gonone a Dorgali – Percorso semplice che vi farà scoprire la Galaria Etza, una galleria scavata verso la metà del XIX secolo e l’Iscala omines, scala per uomini, lunga oltre 200 metri da cui potete godere di una vista panoramica eccezionale.

Mountaibike tra le montagne

Se amate la bicicletta i percorsi in mountainbike, o bici elettrica per chi preferisce, vi daranno filo da torcere. Potete seguire i percorsi anche in autonomia se preferite e ne troverete per tutte le difficoltà.

I principali sono questi:

  • Percorso fino a Cala Cartoe – Un percorso di circa 32 chilometri piuttosto impegnativo che vi farà fermare al passo del Littu, Cala Cartoe, i bagni termali di San Giovanni, le cave di Ispinigoli ed infine Dorgali.
  • Foresta Ghivine – Un percorso di 30 chilometri impegnativo che include tra le fermate i Nuraghe Mannu, Foresta di Ghivine, Sutaterra
  • Canyon di Gorropu – Anche questo è un percorso impegnativo di circa 30 chilometri e consigliato solo ad esperti. In circa 2 ore si raggiungeranno gli 800 metri avendo da un lato la vista sul golfo di Orosei e sull’altro il canyon di Gorropu.

A questo link trovate tantissimi altri percorsi da poter seguire e da selezionare in base alle vostre competenze.

Per noleggiare le bici vi consiglio di contattare Primasardegna. I ragazzi sapranno suggerirvi anche i migliori percorsi per le vostre esigenze. Il noleggio costa €25 al giorno con sconti nei successivi.

Spiagge di Cala Gonone

Acquario di Cala Gonone

L’acquario è da visitare soprattutto se viaggiate con i bambini. Si trova in un edificio contemporaneo vista mare e richiede circa 1 ora per essere visitato interamente. Nelle sue vasche potete vedere sia pisci di fiume che di mare, tra cui tartarughe, pesci pagliaccio e squali.
L’ingresso all’acquario costa €12 (adulti), €6,50 (bambini dai 3 anni) ed è gratuito per i bambini di 0-3 anni. Per maggiori informazioni sull’acquario, orario di apertura e costi aggiornati fate affidamento al sito ufficiale: Acquario di Cala Gonone.

Complesso Nuragico Di Nuraghe Mannu e Nuragheddu

Se soggiornate a Cala Gonone assicuratevi di visitare il complesso nuragico di Nuraghe Mannu che si trova a 200 metri sul livello del mare che scende fino a cala Fuili vivino le grotte del Bue Marino e Cala Luna.

Da Cala Fuili potete seguire un sentiero che porta all’area archeologica oppure potete andarci in macchina che dovete parcheggiare a circa 800 metri dal sito che si deve raggiungere a piedi. Il nuraghe è un monotorre altro circa 5 metri e con un diametro di 13 metri.

I due complessi sono alcuni dei tanti nel territorio di Dorgali. Qui infatti se siete appassionati della storia nuragica vi consiglio di visitare il villaggio di Tiscali e la Tomba dei Giganti s’Ena ‘e Thomes.

Arrampicata a Cala Fuili

Una volta arrivati a Cala Gonone vi renderete conto del motivo per cui gli arrampicatori qui trovano roccia dove destreggiarsi. Infatti tra i turisti per le strade non mancheranno gruppi di trekkers e di impavidi scalatori.
Se volete provare questa emozione a Cala Fuili vi consiglio di dare un occhio a questo tour che costa €70 per persona ed include attrezzatura e trasporto al punto di arrampicata.

Il villaggio nuragico Tiscali riscrivi

ll villaggio nuragico di Tiscali è un sito archeologico di cui si sa molto poco visto che gli scavi sono cominciati nel 1999. L’area archeologica conserva i resti di edifici preistorici e capanne, mentre grazie agli scavi, che hanno fatto trovare reperti di epoca nuragica, si può ipotizzare che l’insediamento fosse di pastori e che contenesse circa 60 capanne.

L’insediamento si trova all’interno di pareti calcaree, posizione che lo rende unico e stupefacente, e vi si accede da un’apertura nella roccia.

Potete raggiungere il villaggio seguendo il sentieri 411, costeggiando il fiume Lanaittu e poi seguendo lungo il sentiero 481che porta fino a Tiscali. Oppure potete fare il percorso 410 che è considerato il più panoramico ma anche il più difficile.

I sentieri sono ben segnalati ma munitevi di mappa, acqua a volontà e qualche snack. Se decidete di andare da soli attenzione ad uscire fuori dai percorsi battuti e segnalati perchè rischiate di perdervi e internet non funziona proprio benissimo da quelle parti.

I percorsi sono circolari, potete quindi salire e scendere seguendo i differenti percorsi, ma ricordate che l’escursione richiede una certa preparazione fisica. Si tratta di un trekking di difficoltà media che si conclude in un giorno interno.

Se volete affidarvi ad un tour in 4×4 e trekking (2 km) potete dare un occhio a questo che costa €55 per persona ed include trasporto, guida ed aperitivo finale.

L’ingresso al sito archeologico è a pagamento e dovrete pagare 5€ a persona per accedervi.

Le spiagge più belle di Cala Gonone

Abbiamo capito che Cala Gonone è una destinazione attiva e sportiva ma come sono le sue spiagge ed il suo mare?
Ovviamente anche qui, come praticamente in tutta la Sardegna, il mare è spettacolare ma a parte la spiaggia centrale le cale e le spiagge più belle non sono immediatamente raggiungibili.

La maggior parte delle spiagge più famose richiede uno sforzo, fisico o di tempo visto che si possono raggiungere solo in barca o con trekking impegnativi, quindi in questa sezione troverete le spiagge più belle di Cala Gonone a partire dalle più accessibili fino alle più lontane.

Mappa di Cala Gonone

Spiaggia Centrale

La spiaggia centrale di Cala Gonone è la più accessibile visto che si trova proprio a fianco del porto. Si tratta di una bella spiaggia di sabbia fina che si getta in una baia in cui il mare è solitamente calmo e protetto.

Spiaggia centrale Cala Gonone

La spiaggia di Palmasera

Palmasera è la spiaggia più grande di Cala Gonone ed è facile da raggiungere oltre che avere delle passerelle per i passeggini e sedie a rotelle rendendola quindi perfetta anche per famiglie e persone con disabilità motorie.

SOS Dorroles

Sos Dorroles è una piccola borgata a circa un chilometro da Cala Gonone. In questa area potete facilmente raggiungere la spiaggia Ziu Martine, con spiaggia a ciottoli e roccia vulcanica, e alla fine della strada Cala Fuili caratterizzata da sabbia bianca, scogli e acqua cristallina.

Cala Fuili

Cala Fuili è l’ultima spiaggia raggiungibile in auto da Cala Gonone. Si trova infatti alla fine di Viale Bue Marino e si raggiunge tramite una scala con circa 100 scalini che portano direttamente in spiaggia.
La cala è stretta tra due promontori, la sua spiaggia è fatta di ghiaia e sabbia bianca. Il mare è eccezionale grazie al colore turchese.

Cala Luna

Cala Luna è una delle spiagge più famose e belle del Golfo di Orosei grazie alla sabbia bianchissima, il fatto che si estenda per 600 metri e la successione di 6 enormi grotte che offrono riparo dal sole che picchia.
Si può accedere alla spiaggia via mare o con un percorso trekking di difficoltà medio-alta circondati da macchia mediterranea.

Grotta di Cala Luna

Cala Sisine

Cala Sisine si trova dopo Cala Luna ed è caratterizzata da sabbia bianca e ciottoli che contribuiscono a rendere l’acqua azzurrissima. Potete raggiungere la cala in barca oppure a piedi parcheggiando a Planu e Murta camminando per circa 30 minuti seguendo il percorso segnalato.

Cala Biriola

La prossima cala che incontrerete è Cala Biriola, piccola ma bellissima perchè stretta tra alte rocce e colorata dalla macchina mediterranea e bosco di lecci. Questa cala è perfetta per fare snorkeling e si può raggiungere via mare o a piedi con un percorso di trekking che parte dal Golgo di Baunei.

Cala Mariolu

Cala Mariolu è considerata una delle cale più belle di Sardegna, e deve il suo nome alla foca monaca che dai pescatori veniva chiamata “mariolu” ovvero ladro data l’abitudine che aveva a rubare i pesci dalle reti. L’acqua trasparente e le rocce che la sovrastano la fanno sembrare una piscina naturale. I fondali sono eccellenti per fare snorkeling ed immersioni.

Questa spiaggia si raggiunge via mare oppure con un percorso di trekking che parte dal Golgo di Baunei. Il percorso è lungo 6km e dovete considerare quasi 3 ore.

Piccola cala di Cala Gonone

Cala Goritze

Troviamo infine Cala Goloritzè famosa per l’arco di roccia che spunta dal mare e per il Monte Caroddi amato dagli scalatori. Questa cala è un Monumento Naturale vista la particolarità delle formazioni rocciose che si incontrano con la sabbia bianca e l’acqua color turchese. Si può arrivare a questa spiaggia via mare o con un percorso di trekking partendo dal parcheggio su Porteddu. Considerate circa un’ora per scendere ed una e mezza per risalire (non è particolarmente complicato) ed un dislivello di quasi 500 metri.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su telegram

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.