Viaggio in Renania - Coblenza, la Toscana tedesca con animo Romantico

Nutro una forte attrazione per la Germania, e non mi riferisco solo a Berlino che poi tanto Germania non è, forse perchè non è una delle destinazioni TOP dove tutti vogliono andare, forse perchè ne sappiamo poco, forse perchè la loro lingua "ci spaventa". Tanti forse e poche certezze quando si parla di Germania, un […]
Post pubblicato il: 21 Giugno 2019
Scritto da: Giulia Raciti

Nutro una forte attrazione per la Germania, e non mi riferisco solo a Berlino che poi tanto Germania non è, forse perchè non è una delle destinazioni TOP dove tutti vogliono andare, forse perchè ne sappiamo poco, forse perchè la loro lingua "ci spaventa".

Tanti forse e poche certezze quando si parla di Germania, un Paese dalle abitudine un pò fredde ed apparentemente rudi, ma che scavando un pò invece spiega degli aspetti di questo popolo, e quindi anche della sua terra, che credo solo oggi stia cominciando a rivalutare i suoi territori e farsi conoscere nel mondo non solo per le sue bellezze naturali ma anche per la vastità di manifestazioni, eventi, produzioni di qualità, arti, storia e cultura.

La Germania è stata terra di folosofi, politici, teorici, imperatori. Il Paese di Ghoete, esponente massimo dello Sturm und Drang insieme a Schiller, è anche terra di vigne che producono un ottimo vino bianco, di campagne e percorsi di trekking tanto amati dagli olandesi e belga, di siti patrimonio dell'UNESCO ed buone opportunità per vivere in ambienti puliti, sani e decisamente tranquilli.

Sono a Coblenza, la cui alta vallata del Reno dal 2002 è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità.
Una città, come dire....tedesca, a poca distanza dalla splendida e credo più nota Heideilberg e da Bonn, questo piccolo e delizioso centro storico circondato da vigne e campi, castelli e fortezze si distende giù per una vallata guadagnandosi il titolo di "città romantica" e tappa del percorso, per l'appunto romantico (scusate il terribile gioco di parole), facendo da punto di congiunzione tra il Reno e la Mosella. 

dettaglio mostra permanente Romanticus

Campagne fuori Coblenza

Campagne fuori Coblenza

E' a Coblenza che il Reno e la Mosella si incontrano, l'Angolo Tedesco (Deutsche Eck) rappresenta non solo virtualmente ma anche fisicamente l'unione dei due fiumi e dall'alto della fortezza, che raggiungo in teleferica, l'andirivieni dei traghetti e della barche da crociera, alcune della quali partono dall'Olanda, catturano la mia attenzione scorrendo placide lungo il fiume che tanto ha ispirato scrittori, poeti e musicisti.

La vista di Coblenza e le sue terre floride che sanno di buon vino è di forte impatto se la si ammira dall'Ehrenbreitstein, la fortezza europea più grande rimasta praticamente intatta fino ai nostri giorni. A 120 metri di altezza sul fiume questo luogo storico e ricco di cultura oggi viene adibito a spazio per eventi, festival e manifestazioni che raggiungono l'apice nella stagione estiva.

Reno

Crociera sul Reno

Non dista molto la frontiera con Belgio, Francia ed Olanda, e si sente.
Stili di vita tedeschi che si fondono con quelli francesi hanno reso questa cittadina di appena di 106.000 abitanti, un centro unico e particolare in cui campagne con vigneti da un lato (tradizione francesce ma anche romana) con specialità culinarie dai gusti forti e decisi tipici di Germania.

Cosa fare a Coblenza

Coblenza merita del tempo, per scoprirne le curiosità e i deliziosi angoli, ma anche per approcciarsi alla natura ordinata e colorata delle campagne e magari provare del buon vino di cui i tedeschi vanno tanto orgogliosi (e lì mi son spiegata il perchè del loro amore e preferenza per il vino bianco!) e i percorsi di trekking per le campagne (e qui spiegata un'altra grande passione del popolo teutonico).

Una passeggiata per il centro Storico di Coblenza

A Coblenza si passeggia, non è una città di musei ma è una città da vivere all'aria aperta, e il punto di partenza potrebbero essere   "quattro torri", ovvero i bovindi delle case d'angolo barocche situate all'incrocio principale del centro.
Proseguire poi per la stazione di guardia (Hauptwache), risalente al 1689, dove le bandiere, i moschetti, i cannoni ricordanoi soldati che hanno contribuito alla sicurezza della città.
Si continua per approdare a una particolare fontana, che potrebbe passare inosservata se non la si conosce, che tira "brutti scherzi", e non scrivo quale se no che scherzo sarebbe, e che rappresenta un simbolo della citta, il MONELLO (Schängelbrunnen).

centro storico coblenza

centro storico coblenza

fontana Schängelbrunnen

Uno dei simboli di Coblenza: Lo Schängel

Per raggiungere la fortezza una splendida passeggiata lungo il Reno porta alla funicolare, proprio alle spalle dell'Angolo tedesco.
In un battibaleno si è a 120 metri di altitudine in una cittadella dai grandi spazi che profuma di storia medioevale.
Uno splendido ostello (www.diejugendherbergen.de) permette di soggiornare in questo luogo in cui il passato sembra non voler essere dimenticato, e a ragione.

E la vista da qui è pacifica, l'unico suono è quello del vento, un caffe sotto i raggi del tipido sole ed è già tempo di andare a celebrare la mia permanenza con un bicchiere di ottimo vino.

Vista del reno dalla fortezza Ehrenbreitstein

Vista del reno dalla fortezza Ehrenbreitstein

Vino in una enoteca

Coblenza deve dire grazie ai Romani, si, perchè sono stati proprio loro ad introdurre in questa area la pratica della viticultura, portata avanti in maniera eccellente fino ad oggi così da continuare a produrre il vino più pregiato di Germania e mondialmente riconosciuto per il carattere fresco e fruttato.

La regione della Mosella è la antica area vitivinicola di Germania e grazie al microclima privilegiato qui il vino batte la birra, e sarebbe un peccato perdere l'occasione di lasciarsi accompagnare alla degustazione di un prodotto di qualità Made in Germany.

Bisogno di aiuto?

Vino bianco:  Riesling,  Silvaner, Müller ThurgauKerner e Weißburgunder.
Vino rosso: 
Spätburgunder, Dornfelder, Lemberger, Portugieser e Trollinger

vino coblenza

vino coblenza

campagne nei pressi di Coblenza

campagne nei pressi di Coblenza

Campagne fuori Coblenza

Campagne fuori Coblenza

La valle del Reno in traghetto ed il castello Stolzennfels

Storia, cibo, vino, natura ma per concludere una giornata a Coblenza manca una esperienza che sicuramente fa di questa cittadina motivo di stop per molti turisti: un giro in traghetto lungo il reno per poi raggiungere il castello Stolzenfels, che non è solo residenza del principe elettore a è anche luogo di interesse per ammirare degli splendidi complessi prussiani di grande valore artistico e storico.

Crociera sul Reno

Crociera sul Reno

Coblenza...parliamo di arte

Coblenza sarà pure luogo romantico e che richiama i tempi dei romani e delle crociate ma l'amore per l'arte contemporanea viene ribadita nell'interessante Museum Ludwig non lontano dall'Angolo tedesco.
Una collezione artistica prevalentemente incentrata sul periodo postbellico e che include opere di Pablo Picasso, Serge Poliakoff, Jean Dubuffet, Pierre Soulages.
Racchiuse tra mura medioevali opere moderne e contemporanee. Un contrasto che dal mio punto di vista rappresenta bene la tedeschità e il loro modo di essere: gente di contrasti che per necessità di cose..risaltano.

Coblenza in Fuoco!

Nessun Nerone se non tanti fuochi d'artificio per il Festival più importante della regione.  Ogni anno nel mese di Agosto il Reno si trasforma e si infuoca lungo la tratta che va da da Coblenza fino a Bingen. Tra fuochi d'artificio a regola d'arte una parata di barche permette di ammirare l'angolo più romantico di Germania da un punto di vista differente.
La natura e l'imponente fiume con titolo onorario (di Patrimonio Mondiale UNESCO) diventa un gigantesco palcoscenico lungo 65 chilometri di fuochi d'artificio e spettacoli pirotecnici.

Questo evento richiama ogni anno più di 250.000 visitatori

Per l'anno 2014 il festival comincia il 9 agosto mentre nel 2015 l'8.

Informazioni utili per viaggiare nella regione del Reno

Coblenza e il cammino Romantico: www.romantic-cities.com
Trasporti in treno - DB Bahn www.bahn.de versione in italiano
Ente del Turismo di Coblenza - Sito Ufficiale 

 

Categorie ,

Disclaimer: In questo post, alcuni dei link forniti sono link di affiliazione, il che significa che posso guadagnare una commissione se si effettua un acquisto attraverso questi collegamenti. Tuttavia, ciò non comporta nessun costo aggiuntivo per te. Le commissioni che ricevo attraverso questi link di affiliazione aiutano a finanziare e supportare il mio blog, mantenendo così la sua indipendenza e la mancanza di sponsorizzazioni. Mi sforzo sempre di fornirti le migliori informazioni e consigli possibili, basati sulla mia esperienza e ricerca personale. Mi preme sottolineare che il tuo sostegno è fondamentale per mantenere vivo questo blog e continuare a fornirti contenuti di qualità. Grazie per il tuo supporto!

Scritto da Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio dal 2011. Attualmente a bordo di un van. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Scrivo delle destinazioni che visito. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America sul sito dedicato Kipepeo Experience.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Alcune immagini pubblicate sono state tratte da Internet, nel caso in cui, il loro utilizzo, violasse diritti d’autore, mandateci una mail a [email protected] e verranno immediatamente rimosse.

Copyright © 2011-2023
Viaggiare Low Cost - Di proprietà di Giulia Raciti - P. IVA 03630400830
crosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram