I dieci motivi per cui mi piace la Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è un Paese splendido, qui si fa esperienza dell’essere in un Paese lontano da tutto e da tutti, un Paese con una forte ed interessante cultura e storia, sì l’ho detto STORIA E CULTURA, incredibile, ma soprattutto natura, natura e natura.
La Nuova Zelanda è per me in un certo qual modo l’ultima frontiera del mondo, basti solo pensare che per volare servono almeno 30 ore, €700 di biglietto aereo solo andata e 10 ore di fuso orario. Un viaggio che prende i suoi tempi.

Natura quasi mistica, grandi spazi a volte desolati, silenziosi si prestano bene a un film di fantasia in cui gli scenari sono parte integrante di un mondo surreale e in cui qualsiasi cosa può succedere. Il Signore degli Anelli non a caso è stato girato tra le due isole.
Ma bellezza a parte questo non è un Paese in cui potrei viviere, paradossalmente per gli stessi motivi per cui mi è piaciuta così tanto: grandi spazi, poca gente, molta tranquillità.

Le settimane che ho passato in Nuova Zelanda sono state molto diverse da quelle che ho trascorso in altri Paesi. Non più traffico e confusione ma solo grandi spazi e tempo. Tanto tempo.
Considero la Nuova Zelanda uno dei Paesi più semplici da viaggiare del mondo, esperti o inesperti viaggiatori  non troveranno alcuna difficoltà a viaggiare qui.
In linea di massima se non si svolgono attività, buggy jumping, skydive, parapendio ecc, vivere qui per qualche mese non sarà costosissimo, soprattutto se si seguono dei semplici consigli per risparmiare in Nuova Zelanda.

Ecco i dieci motivi per cui mi è piaciuta e perché la consiglierei a tutti. Io sono stata poco più di 3 settimane ma credo che l’ideale sia starci per almeno 4. Le due isole sono piccole ma le cose da fare sono tantissime e in 3 settimane riuscirete a fare buona parte di queste ma senza potervi fermare per più di 2 giorni.

Oceano in Nuova Zelanda
Oceano in Nuova Zelanda

La natura imponente e maestosa
Basta salire su autobus e guardare scorrere il paesaggio che facilmente porta da un lago all’oceano o sulla cima di una montagna. Mandrie di pecore, che sono 20 milioni contro i 4 milioni di persone, mucche, vegetazione rigogliosa.
L’acqua dei fiumi e dei laghi è talmente cristallima che, se non avesse fatto troppo freddo, avrei potuto fare un bagno e sguazzare come un pesce, cosa che non facco mai nei laghi.
La maestosità e la grandezza della natura in Nuova Zelanda dà il meglio di sé in questa terra. Dimenticate i luoghi turistici ed inflazionati, molto spesso sarete voi e la natura.

Non è costosa come si può crede
Il fatto che una cosa costi $2 non significa che stiamo spendendo €2. Il cambio per noi è abbastanza favorevole, attualmente per €1 abbiamo$1,6 il che significa che converite le spese stiamo spendendo molto di meno di quanto possiamo immaginare:
In linea di massima se non si svolgono attività, buggy jumping, skydive, parapendio ecc, vivere qui per qualche mese non sarà costosissimo, soprattutto se si seguono dei semplici consigli per risparmiare in Nuova Zelanda.
Certo non si può considerare un budget “asiatico” ma facendo couchsurfing e cucinando da sé i costi si abbasseranno considerevolmente, inoltre a parte per gli spostamenti da una città all’altra non si utilizzeranno mezzi pubblici ma basterà una bicicletta che in molti casi vengono fornite gratuitamente dagli ostelli.

Mangiare vario e fresco
Con tutti questi animali che pascolano non mi verrebbe mai di pensare che la carne non sia fresca, tenera e soprattutto che sia trattata chimicamente.
Ma non solo carne. La Nuova Zelanda è composta di due isole nell’oceano. Il pesce è ottimo e abbastanza economico, così come i frutti di mare e il salmone che è delizioso.
Non dimenticate di mangiare il fish and chips and le ottime pastry con carne e gravy sauce. Deliziose! Anche il caffè non è per niente male e visto che questo è un Paese abitato prevalentemente da immigrati sarà facile trovare cibo di tutto il mondo.

Facile da viaggiare ed economico
Alcune persone conosciute alle Fiji mi avevano consigliato di viaggiare con Stray o Kiwi Experience ma una volta arrivata qui mi sono accorta che non solo è più economico farlo in maniera indipendente ma che così potevo organizzare il mio tour personale.
L’ideale sarebbe girarla in macchina, le strade sono ampie e ben fatte, i collegamenti eccellenti e la benzina non costo un patrimonio. Facile organizzare in maniera indipendente il proprio viaggio. Io ho viaggiato con il buspass Nakedbus che consiglio e che vende biglietti a partire da $1 se acquistati in anticipo.

Milford Sound, Nuova Zelanda
Milford Sound, Nuova Zelanda

Gente simpatica, socievole e pronta ad aiutarti
I Nuovi zelandesi sono simpatici, gentili e accoglienti. Sono noti un po’ in tutto il mondo per questa loro attitude che li rende generosi e di cuore.
Come ha detto il mio room mate di Nelson, i Neo Zelandesi sono persone buone, per questo in molti viaggiano facendo autostop. Qualcuno ti caricherà a bordo e forse ti inviterà anche a casa.

Attività sportive per tutti i gusti a prescindere dalla prestanza fisica
Non sono mai stata una fan dello sport e dello sforzo fisico ma qui…mi sono sentita Wonder Woman e ho voluto provare di tutto, o quasi. Ho provato la gioia di arrivare su cime di montagne con il cuore ormai passato a lato destro, sudata e con le gambe tremare per la lunga e difficile scalata ma con la soddisfazione di avere superato un’alra prova e che il premio era una vista per me nuova e splendida, scalato il ghiacciaio Franz Josef, camminato per ore su e giù per montagne o attorno a laghi. Volevo fare paracadutismo ma ahimè il tempo non è stato sufficiente, e forse neanche il coraggio.

Vasta offeta di ostelli di ottima qualità
Credo che a livello complessivo gli ostelli in cui sono stata in Nuova Zelanda siano tutto tra i più puliti e meglio attrezzati in cui sia stata. La concorrenza è spietata e tutti cercano di fornire un servizio ottimo prestando molta attenzione alla pulizia e alle facilities. Unica nota negativa. In pochi hanno wifi gratuita, la maggior parte degli ostelli fa pagare e quando la fornisce gratis allora la qualità non è delle migliori. Ma una volta arrivati qui ci farete l’abitudine.

Auckland dall'alto
Auckland dall’alto

Alta contrazione di viaggiatori
Credo che i viaggiatori in Nuova Zelanda superino il numero degli abitanti, dovunque, anche nei paesini più improbabili ci sono backpackers hostel.
Molta competizione, buoni prezzi e soprattutto con un intenso via vai di persone. Impossibile non fare amicizia o non essere in grado di passare del tempo con alcuni dei nostri nuovi room mates. La Nuova Zelanda è facile da viaggiare e molto sicura, forse questi sono alcuni dei motivi che spingono molti europei, soprattutto molti inglesi, a venire qui e stare a volte per più di qualche mese.

Silenzio, pace e tranquillità
Dopo mesi in Asia dove le parole: pace, tranquillità e silenzio non esistono arrivare qui è stato come ritrovare la pace dei sensi. Non esistono città grandi e confusonarie, a parto Auckland che è la città più grande e dove vivono 1,5 milioni di persone su un totale di 4, ma che non mi è parsa né caotica né confusionaria, il resto è composto da piccole cittadine in cui mi è parso di vedere più ostelli per backpackers che case.
Ho trovato estremamente rilassante potere passare un po’ di tempo passeggiando da sola per foreste, montagne e spiagge senza trovarmi tra la calca di centinaia di persone. Un luogo in cui potere prendersi un po’di tempo per se stessi senza sentirsi in obbligo di DOVERE fare qualcosa

Pulizia e ordine
Se penso ai bagni che ho visto in mesi di viaggio e li comparo con quelli pubblici della Nuova Zelanda mi verrebbe da dire che in quelli neo zelandesi “ci si potrebbre mangiare”. Le strade, i bagni..tutto è pulitissimo ci si potrebbe camminare scalzi. Forse i locali lo fanno davvero per questo motivo?

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.