Franz Josef – Scalate sul ghiacciaio, trekking, paracadutismo ed hot pools

Franz Josef – Scalate sul ghiacciaio, trekking, paracadutismo ed hot pools
Franz Josef

Cosa fare a Franz Josef – Trekking sul ghiacciaio Franz Josef in Nuova Zelanda 

La Nuova Zelanda continua a non smentirsi, sport e attività all’aria aperta, dovunque si vada e contatto con la natura come mai l’avevo vissuta prima.
Ogni località è in qualche modo specializzata in una particolare disciplina.
Il paracadutismo in particolar sembra essere quella che si può fare dovunque, anche se qui invece di sorvolare un lago  si sorvola il ghiacciaio che ha il suo fascino e rende l’esperienza forse ancora più eccitante.

Chi viene a Franz Josef in genere lo fa in primo luogo per scalare il ghiacciaio, percorribile 12 mesi l’anno, e considerato una delle perle della Nuova Zelanda nel cuore  di Te Wahipounamu area patrimonio mondiale dell’UNESCO.

franz Josef
franz josef

Il ghiacciaio Franz Josef è lungo 12 chilometri e con il ghiacciaio Fox, circa 20 chilometri più a sud, si trova ad appena 300 metri di altitudine e poco distante dall’oceano ma soprattutto è l’unico che parte dalle Alpi e arriva sino alla foresta pluviale.
Proprio quello che state pensando! Palme e felci quasi sul ghiaccio e non la solita flora montana. Unico nel suo genere.

Attualmente il ghiaccio si sta muovendo velocemente ogni giorno così che i tours che si organizzavano sino a una settimana fa non sono più praticabili, tra cui il quotato e quanto pare imprendibile full day tour.

Le opzioni al momento sono 3: Ice Exploring, Hile Hike e Trekking a piedi.

I primi due includono la vera e propria scalata del ghiacciaio con ramponi ed un volo in elicottero per arrivare ai piedi del ghiacciaio.

Il trekking a piedi invece porta ai piedi del ghiacciaio, 4 ore di camminata, ma non fa vivere l’emozione di gironzolare tra lastre e tunnel di ghiaccio.

Io ho optato per l’Ice exploring, consigliato dalle guide del luogo.
Ci sono gruppi che partono ogni 15 minuti, è quindi impossibile non trovare uno spazio anche se conviene prenotare almeno il giorno prima così da essere sicuri di andare all’orario che si preferisce.

Vista la mia notoria difficoltà a svegliarmi presto ho optato per il gruppo delle 11,10 del mattino.
Una volta accertato che il gruppo era al completo ci hanno muniti di scarponi, giacca a vento e  marsupio che contiene ramponi, cappellino di lana e guanti.
I palombari erano pronti per partire per questa avventura che è durata 4 ore e che mi ha fatto volare per la prima volta con un elicottero.

io sul ghiacciaio

Il volo è durato circa 5 minuti e a parte la bellezza del panorama e delle montagne che stavamo sorvolando ricordo l’atterraggio alla Top Gun.

Abbiamo iniziato a girare su noi stessi letteralmente precipitando verso il suolo, la mia testa era praticamente passata ai sedili posteriori, 20 secondi che mi hanno scombussolata per qualche minuto. 

Agganciamo i ramponi agli scarponi e cominciamo a camminare seguendo questo biondine muscoloso in maglietta in maniche corte che con piccone ci fa strada e crea gradini di ghiaccio per potere scalare agilmente queste gelide e scivolose pareti.
Se avessi avuto un Vodka Sour in mano avrei facilmente confuso quel posto per il Below Zero Bar (o Ice Bar che dir si voglia).

Non ho trovato la scalata pesante tanto meno difficile, ho adorato i ramponi che mi facevano sentire sicura e ben ferma al terreno.
Al mio peso e con gli artigli, il ghiaccio scricchiola, a volte è talmente tanto azzurro sotto la lastra sottile che ho paura di romperlo e trovarmi a nuotare in una pozza di acqua gelida che, a detta dei russi, dovrebbe rinvigorire corpo e spirito.

Dopo 1 ora e mezza arriviamo a metà ghiacciaio, il cielo si è annuvolato ma la vista è splendida, la nostra guida ci dice di aspettare 10 minuti perché le nuvole scompariranno e potremmo così godere appieno della vista sotto e sopra di noi.
Aveva ragione. Passati 10 minuti il cielo è tornato azzurro e il sole illumina le punte di ghiaccio a confine con il cielo e sotto di noi questo ghiacciaio che scorre schiacciato da due alte montagne, sembra tutto così strano e paradossalmente “innaturale”.

Riprendiamo la camminata e cominciamo a tornare giù dove il nostro elicottero ci verrà a prendere per tornare in paese.
Durante il volo di ritorno il paesaggio mi sembra diverso. Volgo lo sguardo a ovest e vedo l’oceano.

Franz Josef

Organizzare la scalata del ghiacciaio Franz Josef

L’unica agenzia che organizza le scalate del ghiaccio è la Franz Josef Glacier Guide. Sono organizzatissimi, offrono differenti opzioni di tour e vi forniranno tutto quello di cui avete bisogno, giacca a vento calzini, ramponi, guanti, cappellino. Le guide sono tutte specializzate, brave ed appassionate. Il tour Ice Exploring include nel prezzo l’ingresso alle hot pools, e posso assicurare che sarà un momento stupendo dopo aver passato una giornata al freddo. . Bellissimo rilassarsi nelle 3 piscine (rispettivamente 36 – 38 e 40 gradi) dopo un’intensa giornata di trekking in uno dei luoghi più incantevoli e suggestivi della Nuova Zelanda.

Altri tour ed attività da fare da Franz Josef 

Le opzioni di tour da Franz Josef, rispetto il 2021, sono aumentate di molto. Sono quindi felice di poter aggiungere questo paragrafo aggiornando con nuove attività che vale la pena considerare mentre si soggiorna a Franz Josef.
Se si dovesse scegliere una sola attività consiglio senza ombra di dubbio il trekking sul ghiacciaio (attenzione che se avete fatto o farete il Big Ice sul Perito Moreno da El Calfate allora il paragone non reggerà!), se invece del trekking con ramponi si preferiscono opzioni più sceniche o meno impegnative consiglio i seguenti tours: 

  • Tour Flight & Snow Landing – Un volo di 20 minuti sul ghiacciaio abbinato ad una camminata soft sulla neve 
  • Kayak sul lago MapourikaTre ore di kayak con una vista mozzafiato sulle Alpi meridionali, sui ghiacciai e sulla incontaminata foresta pluviale.
  • Crociera sul lago Mapourika – Un’esclusiva crociera ecologica e naturalistica sul Lago Mapourika tra le Alpi meridionali della Nuova Zelanda ed il ghiacciaio Franz Josef
  • Lanciati da un aereo da 4000, 5000 o 6000 metri – Non può mancare l’attività che, per quanto mi riguarda, identifica la Nuova Zelanda del mondo. Se non lo fai a Queenstown allora questa è la valida alternativa! 

Queste sono solo alcune idee di tours da poter fare da Franz Josef ma se vuoi scoprire altro allora clicca su: Lista completa tours da Franz Josef 

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.