Vorrei che il tempo si fermasse

Vorrei che il tempo si fermasse a volte. Ho fatto tanto eppure mi sembra sempre che si possa sempre fare di più.
Quante volte mi sono detta che avrei voluto giornate di 48 ore come se non fosse mai abbastanza. E la sera è sempre arrivata puntalmente troppo velocemente…sembra ieri il giorno che sono partita.

Oggi, sotto il cielo azzurro e il venticello delle 17 del pomeriggio sono sdraiata sull’amaca di casa mia a San Cristobal, penso che è bello respirare quest’aria fresca e pulita.
Che sono belli gli spazi grandi. Che mi mancheranno questi momenti e che ne voglio godere totalmente a pieni polmoni. Riempirmi di aria fresca che mi darà da vivere nel futuro, anche lì dove l’aria tanto salubre non è più.

Voglio riempirmi di ricordi vividi. Che generalmente torneranno a distanza nel tempo. Un po’ più abbelliti di quello che forse sono in realtà ma che mi hanno fatta fermare per un po’ e mi hanno fatto pensare “vorrei che il tempo si fermasse anche se solo per poco”. Qui e adesso.

Le lancette di fermano però il vento continua a soffiare, in realtà niente e nessuno si muove.
Ci sono scene che non potrò dimenticare che come foto vivida e a colori rimangono impresse nella mia memoria.
Oggi sono andata a La Loberia, la spiaggia dei Leoni marini a Isola San Cristobal.
Ce ne saranno una ventina, piccoli e grandi che si rotolano sulla sabbia o sguazzano in acqua facendo divertire i turisti armati di maschera e tubo.
Guardo le onde perfette e tubolari. Oggi non non surfa nessuno.

Così piccolo e perfetto questo angolo di mondo dove c’è vita dovunque.
Isolato e romantico. Potrebbe essere il luogo ideale per far nascere un amore o farne terminare uno.

Il sole lentamente cala e tutto si ingiallisce. I turisti silenziosamente e in fila indiana lasciano la spiaggia. I leoni marini rimangono.
Un silenzio pacifico, in questo angolo di mondo dove si respira vita e logica naturale.
Luogo tanto lontano e tanto perfetto.
La tranquillità e il relax di questo luogo a cui mi sono abituata mi fa chiedere se questo non sia ciù che davvero mi piace.

Vorrei solo che il tempo si fermasse e che i miei pensieri possano scorrere liberi su una linea atemporale.
Spero un giorno ricordare questo momento della mia vita esattamente per come è adesso.
Questi giorni in cui le sorti si sono ribaltate, in cui l’ordine seguito sino ad ora sembra prendere un’altra direzione e in qualche modo ritorno sui miei passi.

Vita, quanto sei meravigliosa! Energia pura.
Superando un limite dopo un altro, ho disgnato la vita ideale in cui si ho realizzato quello che volevo davvero, in cui non ho avuto tempo per perdere tempo, in cui i sogni li ho realizzati perchè se no l’alternativa era nascondermi dietro un brutto e sporco telone nero che non mi rappresentava.

Vorrei solo che il tempo si fermasse o andasse più lentamente, cosi forse io potrei smettere di accavallare i miei pensieri e rimettere in ordine questi accadimenti da cui mi sono lasciata trasportare.

Vorrei solo che il tempo si fermasse, che tutto possa rimanere immobile così da avere tutto il tempo per non lasciarmi sfuggire neanche il più piccolo particolare.

E a quel punto vorrei potermi svegliare domani mattina nel mio letto e pensare che è stato solo un sogno.
Perché il ritorno vero è doloroso dopo avere vissuto intensamente.
Soprattutto quando un pezzo di cuore rimane e tu devi inesorabilmente andare via.

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America viaggio ininterrottamente dal 2011 e lavoro esclusivamente online. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America ma anche di SEO e SEO Copywriting

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.