Safari nel Kruger National Park (Sudafrica) - Guida al parco nazionale più famoso del Sudafrica

Intraprendete un viaggio esaltante in uno dei tesori della fauna selvatica più famosi dell'Africa: il Parco Nazionale Kruger. Con i suoi ampi paesaggi, diversi ecosistemi e spettacolari incontri con la fauna selvatica, il Kruger National Park vi offre un'avventura indimenticabile. In questa guida troverete informazioni preziose: dalle migliori aree per l'avvistamento della fauna ma anche consigli di viaggio utili per organizzare la vostra avventura.
Post pubblicato il: 26 Ottobre 2023
Scritto da: Giulia Raciti

Tutto quello che devi sapere per organizzare un safari nel Kruger National Park in Sudafrica

Sono tornata in Sudafrica per tanti motivi. In particolare perchè è un Paese mi piace tantissimo e perchè avevo voglia di regalarmi, prima dell'avventura in India, qualche mese nel Continente che amo più di tutti. Volevo anche andare alla scoperta del Mozambico e per farlo allora ho deciso di viaggiare in quel pezzo di Sudafrica che ancora non conoscevo, ovvero Johannesburg ed il Kruger National Park, il parco nazionale safari più famoso del Sudafrica ed uno dei più amati d'Africa (con il Serengeti!).

Con i suoi ampi paesaggi, diversi ecosistemi e spettacolari incontri con la fauna selvatica, il parco nazionale Kruger offre una avventura safari eccezionale. La riserva si trova nel nord-est del Sudafrica ed è molto più di un semplice parco; è un vasto universo brulicante di una straordinaria diversità di creature viventi e habitat da scoprire su un terreno di quasi 20.000 chilometri quadrati.

Entrando nel parco, ci si riitrova in un paesaggio in continua evoluzione che passa da vaste praterie a fitte foreste, il tutto punteggiato da pozze d'acqua e fiumi tortuosi. Che siate dei birdwatcher, appassionati di grandi felini o semplicemente un amanti degli animali, Kruger non vi deluderà. Sede dei famosi Big Five: elefanti, leoni, rinoceronti, leopardi e bufali, Kruger è il paradiso degli amanti della fauna selvatica.

Se state pianificando un viaggio in Sudafrica molto probabilmente includerete in itinerario un bellissimo safari al Kruger National Park! In questo post rispondo ad alcune delle tante domande che mi vengono spesso fatte e che spero possa aiutarvi ad organizzare il safari al meglio.

Se state organizzando un viaggio in Sudafrica leggete anche i post: Cosa vedere in Sudafrica + due itinerari di viaggio) e Cosa vedere a Cape Town in tre giorni

kruger park

Un po' di storia del Parco Nazionale del Kruger

Il Parco Nazionale Kruger ha una storia ricca e affascinante. La vasta distesa che sarebbe poi diventata il Parco Nazionale Kruger fu inizialmente esplorata dall'olandese François de Cuiper, che guidò una spedizione della Compagnia olandese delle Indie Orientali.

Nel 1898, le aree del parco furono protette per la prima volta dal governo della Repubblica sudafricana e fu chiamato Sabi Game Reserve. In quegli anni il parco è stato proclamato riserva di caccia per controllare e limitare la caccia, prevalente in quel periodo.

Solo nel 1926, divenne ufficialmente noto come Parco Nazionale Kruger, dal nome di Paul Kruger, ex presidente della Repubblica sudafricana.

Nel 1928, appena due anni dopo la prima apertura al pubblico, furono costruite nel parco le prime strutture turistiche. Prima della costruzione di queste strutture, l'unico modo per visitare il parco era con dei tour in treno cge attraversavano la riserva già nel 1922. I treni si fermavano per un giorno nel parco per consentire ai passeggeri di vedere la fauna selvatica e poi ripartire,

Oggi il Parco Nazionale Kruger è una delle principali destinazioni safari d'Africa e il fiore all'occhiello dei parchi nazionali sudafricani.

Quanto costa l'ingresso al Parco Nazionale Kruger

Il costo è giornaliero e si distingue a seconda della provenienza secondo la tabella che segue, prezzi aggiornati al 2023. Gli stranieri pagano R460 per adulto al giorno (circa €23) e R230 per i bambini con meno di 12 anni (€11.50)

Tariffe ingresso Kruger

Per prezzi aggiornati controlla sul sito ufficiale del Kruger National Park.

La geografia del Kruger

Con una superficie di circa 19.485 chilometri quadrati questa vasta area selvaggia è una delle riserve più grandi del continente. Estendendosi per 352 chilometri da nord a sud e 67 chilometri da est a ovest, il Parco Nazionale Kruger ospita paesaggi diversi, che vanno dalle praterie della savana alle fitte foreste.

Per questo motivo in fase pianificazione la prima domanda abbastanza chiara era: cha parte del Kruger dovrei visitare? Ho così approfondito lo studio con mappa a portata di mano rendendomi conto della vastità di questo parco

Il Kruger Park può essere diviso in tre parti: Sud Kruger, Kruger centrale e Nord Kruger.

  • La parte sud del Kruger Park in generale è la parte migliore, e la più popolare del parco nazionale per fare game drive. Questo perchè la vegetazione è pravelentemente savana, è questa la parte piu popolare nonchè quella dove si trova la maggiore concentrazione dei lodge e campeggi.
  • Le aree del Nord Kruger sono collinari e tropicali, la conseguenza è un game drive più difficoltoso in quanto la fauna va via via diminuendo. Quanto più a nord si va quanto più remoto diventa il parco, ideale per chi vuole battere dei sentieri meno noti fermo restando che la concentrazione degli aninali si trova comunque a sud.

Il Kruger è un parco enorme, da nord a sud le distanze sono di ben 500km, ma secondo le guide della zona, 2 giorni sarebbero l'ideale per regarlarsi degli eccellenti game drive.

Gli ecosistemi del Kruger

Il Parco Nazionale Kruger vanta sei ecosistemi unici in tutta la sua estensione. Il tipo di ecosistema presente in una determinata area dipende in gran parte dalla geologia – il tipo di roccia e l’età – che influenza il suolo, sostenendo la crescita di varie specie di erba, piante e alberi e degli animali che li consumano.

Elementi ambientali come il vento e le precipitazioni, insieme al clima del Parco Nazionale Kruger – estati calde e umide in contrasto con giornate invernali miti e notti fresche – giocano tutti un ruolo nel modellare questi ecosistemi. Anche i fiumi, le piccole dighe e altri bacini idrografici contribuiscono alla diversità.

Le sezioni sopra il fiume Olifants presentano prevalentemente l'ecosistema del mopani veld, caratterizzato da alberi di mopani radicati nella roccia di granito e basalto. Al di là di questa zona, più a sud, troverete il veld Lebombo Knobthorn che prospera su aride creste rocciose vulcaniche.

Oltre a questi due, il parco ospita altri quattro vari ecosistemi. Tra questi troviamo il boschetto di acacie e il sandveld di Baobab caratterizzato dalla roccia arenaria sottostante, il bosco di foglie a grappolo di Combretum-argento trova la sua casa sulla roccia granitica, e le foreste fluviali uniche rimangono vicino alle rive del fiume.

kruger park

Ingressi al Parco Nazionale Kruger 

Per conoscere gli ingressi e gli orari di apertura e chiusura fai riferimento al sito ufficiale dei parchi nazionali Sudafricani SANPARK.

Ci sono undici cancelli (gate) del Parco Nazionale Kruger. Per entrare nella riserva è necessario passare attraverso uno di questi.
La maggior parte dei cancelli si trova nella parte sud-occidentale del parco, perché è da qui che arriva la maggior parte di turisti, ma se arrivate dal nord ne trovate tre.

mappa del Parco Nazionale Kruger

Self Drive Vs Game drive con guida 

Li ho fatti entrambi e sebbene il self drive sia divertente e più economico è anche vero che, nonostante la costruzione di strade asfaltate e quindi percorsi abbastanza agevoli, il game drive con guida aggiunge qualcosa in più all'esperienza.

Avendo tutto organizzato di fretta e furia e con soli 3 giorni a disposizione, per scelta visto il desiderio di entrare in Mozambico quanto prima possibile, il game drive con guida l'ho organizzato presso lodge in cui ho soggiornato, a pochissima distanza dall'ingresso del Kruger, il La Kruger Lifestyle Lodge

Una esperienza eccellente, nonostante il caldo incredibile, che ha ottimizzato non solo la visione degli animali ma soprattutto mi ha fatto vivere una esperienza di safari più libera e meno costretta rispetto alla macchina.

Ovviamente è possibile fare game drive in maniera autonoma, le strade sono comunque le stesse per tutti, e costa meno, ma come sempre quando si tratta di vivere delle esperienze di un certo tipo consiglio di farlo con guide specializzate e con mezzi di trasporto che facciano vivere questo momento del viaggio in maniera differente e con dei mezzi a 4 ruote che permettano di avvistare gli animali anche ad una certa altezzam cosa non sempre facile se si guida una normale 2x4.

Se non hai una macchina e vuoi appoggiarti ad un operatore locale per organizzare il viaggio in Sudafrica chiedi un preventivo a degli operatori locali contattando il travel designer designato (via KipepeoExperience)

kruger park

Migliore stagione per fare un safari nel Parco Nazionale Kruger

Il Kruger Park è una destinazione eccezionale per fare safari tutto l'anno. Ogni stagione ha le sue peculiarità ed effettivamente ci sono dei momenti migliori per andarci.

L'inverno (da Giugno a Settembre) è solitamente il periodo migliore per l'avvistamento della fauna selvatica. Questo avviene quando la vegetazione è rada, i fiumi ed i canali si restringono e gli animali tendono a riunirsi attorno alle restanti fonti d'acqua, rendendo la fauna selvatica più facile da osservare. Assicuratevi di portare dei vestiti più caldi per le serate più fresche.

L'estate (da Ottobre a Marzo) è la stagione delle piogge ed è caratterizza un paesaggio lussureggiante e denso che rende leggermente più difficile osservare la fauna selvatica. È anche la stagione in cui molti animali partoriscono, offrendo l'esperienza indimenticabile di avvistare i cuccioli nel loro habitat naturale.

Il clima caldo e subtropicale del Parco Nazionale Kruger garantisce che la maggior parte dei giorni superi i 25°C, con massime potenziali di 30°C in estate. Pertanto, è consigliabile organizzare il viaggio e l'alloggio con aria condizionata durante le visite estive.

Verso la fine della stagione - Ottobre per la primavera ed Aprile per l'autunno - si prevedono cambiamenti come le prime piogge e l'inizio del clima secco, rispettivamente, con escursioni termiche giornaliere fluttuanti. Sono ottimi mesi e soprattutto il parco ha meno turisti rispetto i mesi centrali dell'inverno.

Il maggior numero di turisti raggiunge il picco nei mesi da dicembre a gennaio e da luglio ad agosto, in coincidenza con le vacanze scolastiche, tuttavia questi periodi possono comportare condizioni di maggiore affollamento.

La stagione da Maggio ad Agosto corrisponde all'inverno, temperature calde e secche, tra gli 8 ed i 22 gradi. Stagione migliore per gare game drive.

kruger park

Dove dormire per visitare il Kruger National Park? 

Questa è stata l'altra questione che mi ha portato via abbastanza tempo anche perchè dalle informazioni online non mi era molto ben chiaro cosa fare e dove dormire.

Le possibilità sono due: dormire fuori dal parco, e poi entrare ogni giorno o dormire dentro il Parco. La differenza oltre al fatto di stare dentro o fuori, comunque durante il giorno si sta dentro per fare Game drive, verte anche sui costi.

Un lodge poco fuori dal parco costa anche 3 volte in meno rispetto un lodge all'interno del Parco.
Avendo io ben chiaro che la parte di parco di mio interesse era quella sud ed arrivando dallo Swaziland, ho trovato il compromesse perfetto, meraviglioso lodge ad ottimo prezzo, nel La Kruger Lifestyle, che con 100$ per notte per camera doppia e colazione inclusa si è rivelato essere il posto ideale e super rilassante dopo una giornata di safari.

Alternativamente una ottima opzione a 100mt fuori dal cancello Crocodile Bridge, in campi tendati è il Crocodile Bridge lodge. Eccellente posizione a due passi dall'ingresso sud a prezzi moderati, $80 per campo tendato per due persone.

Se si è minuti di tenda è possibile campeggiare nei campeggi all'interno o esterno del parco, è consigliato partire con tutta l'attrezzatura anche per cucinare e scorte di cibo.

Cerca il tuo alloggio per visitare il Parco Nazionale del Kruger.

Quanti giorni safari fare nel Kruger?  Vale la pena fare un safari qui?

Viste le dimensioni enormi, 500km in lunghezza, non ci sono limiti alla permanenza, ma in linea di massima sono consigliati almeno 2 giorni safari per potersi assicurare buona parte degli animali che, come scritto, si concentrano nella parte Sud del parco.

Fare safari qui è piuttosto economico ed abbordabile, soprattutto se lo comparo ad un safari in Tanzania, e permette di avvistare buona parte della fauna tipica d'Africa.

Considera di includere anche un safari in una concessione privata nel Kruger

Consiglio anche di valutare le concessioni private che offrono passeggiate nel bush, safari notturni e attività specializzate come il birdwatching.

La concessione privata nel Parco Nazionale Kruger è una specifica aree di terreno all'interno del parco affittata a determinati operatori per uso privato. Queste concessioni sono gestite indipendentemente dal principale Parco nazionale Kruger.

Le concessioni sono situate all'interno del parco nazionale o appena fuori da esso. Ad esempio, la più grande concessione privata del Kruger è una riserva di 15.000 ettari situata nella parte meridionale del parco ed è delimitata da tre fiumi.

Le concessioni operano secondo regole e standard specifici per garantire il mantenimento dell'habitat naturale e della fauna selvatica. Offrono anche esperienze safari esclusive, poiché tendono ad essere meno affollate rispetto alle aree pubbliche del Kruger National Park e permettono di organizzare esperienze safari più particolari.

Ci sono diverse concessioni private situate all'interno del Parco Nazionale Kruger. Ognuno offre esperienze di lusso uniche e le adatta alla loro specifica posizione ecologica. Ecco alcuni dei principali:

  1. Singita Lebombo e Sweni Lodges: situati nella concessione privata di Lebombo sul confine orientale del Parco Nazionale Kruger, questi lodge sono rinomati per il loro lusso e per l'osservazione dei leopardi.
  2. Imbali Safari Lodge, Hoyo Hoyo Safari Lodge e Hamiltons Tented Camp: questi lodge sono situati nella concessione privata di Mluwati e fondono il comfort moderno con l'estetica tradizionale.
  3. Lukimbi Safari Lodge: questo lodge, situato nella sua area di concessione privata nel Parco Nazionale Kruger meridionale, vanta lusso a cinque stelle, servizio di prima classe e uno spettacolare legame con la natura.
  4. Shishangeni Private Lodge: questo lodge, situato in una concessione privata di 15.000 ettari nell'estremo sud-est del Parco Nazionale Kruger, è rinomato per le viste mozzafiato e gli incontri gratificanti con la fauna selvatica.
  5. Jock Safari Lodge: situato nell'angolo sud-occidentale del Kruger National Park, ha diritti esclusivi di attraversamento di 6.000 ettari di natura selvaggia ricca di animali.
  6. Rhino Post Safari Lodge & Plains Camp: questa concessione privata nella natura selvaggia all'interno del Kruger National Park offre un'eccellente osservazione della fauna selvatica, inclusi i Big Five.
  7. Campo tendato di lusso Pafuri: situato nell'estremo angolo settentrionale del parco, vanta alcuni dei paesaggi più diversi e panoramici del Kruger e un'impressionante avifauna.

Ogni lodge o campo privato offre diverse esperienze prevalentemente di lusso, incontri con la fauna selvatica e ambienti naturali.

Orari di ingresso/uscita dal Parco Nazionale Kruger

Se fate il safari al Kruger accompagnati da un ranger, è improbabile che dobbiate preoccuparvi troppo degli orari di apertura e chiusura dei cancelli. Tuttavia, vale la pena notare che ogni cancello si apre poco prima dell'alba e si chiude verso il tramonto. Anche se non vi bloccano fisicamente all'interno del parco, se siete in ritardo per tornare al cancello, potete ricevere una multa.

I game drive notturni non possono essere effettuate autonomamente e bisogna entrare con un ranger ufficiale del SANpark.

Gli orari di apertura e chiusura gate variano nei mesi. In generale:

  • Da Gennaio a Marzo - Apertura alle 5,30am e chiusura alle 18,30 (18 a Marzo)
  • Da Aprile a Settembre - Apertura alle 6am e chiusura alle 18 ad Aprile, alle 17:30 da Maggio a Luglio, alle 18 ad Agosto e Settembre
  • Da Ottobre a Dicembre - Apertura alle 5.30 e chiusura alle 18 ad Ottobre ed alle 18:30 a Novembre e Dicembre
Orari di apertura e chiusura gate Kruger Park

Attività da fare nel Kruger National Park

Un safari nel Kruger National Park permette di abbinare al classico game drive altre attività. Ecco le principali

Game drive in 4x4

Guidare lungo i circuiti del parco a bordo di una 4x4 è un'esperienza meravigliosa. Si procede lentamente, di tanto in tanto incrociando qualche altro veicolo, con lo sguardo attento a sonda tra la flora alla ricerca di "avvistamenti". È incredibilmente comune scorgere erbevoli come antilopi, zebre, gnu, bufali e molte specie di scimmie e uccelli; ma pure avvistamenti di giraffe, elefanti, rinoceronti e grandi carnivori sono comuni.

Le acque dei fiumi che si incrociano hannno in serbo numerose sorprese. Qui potresti vedere coccodrilli, ippopotami e altri animali d'acqua.

Il game drive si può fare autonomamente o con un fuoristrada guidato da un ranger. La prima opzione regala magica libertà da restrizioni temporali ed organizzative. La seconda opzione solitamente amplifica gli avvistamenti dato che i rangers sanno come gestire la ricerca e hanno familiarità con i segreti per rintracciare anche gli animali più elusivi.

Walking safari

Un'esperienza riservata ai camminatori implacabili è il safari a piedi; da effettuarsi rigorosamente sotto l'accompagnamento di rangers dotati di armi. I walking safari nel Kruger offrono un'avventura della durata di parecchie ore che rivela molteplici dettagli e creaturine che potrebbero passare inosservati durante un'escursione in auto; specie animali di piccole dimensioni, vegetali insoliti e l'emozione di ritrovarsi a pochi metri da un elefante o un rinoceronte.

Night game drive - Game drive notturno

Questa attività non può essere intrapresa in autonomia. Il game drive notturno si può fare esclusicamente con una guida e a bordo di una 4x4. In genere si parte al calare del sole. È un'attività avvincente, in quanto consente di testimoniare il comportamento notturno della savana; durante la notte non si vedono alcuni animali, ma se ne possono vedere altri che di giorno sono sfuggenti o molto difficili da individuare.

Safari in barca

La crociera su un fiume viene di norma organizzata partendo da luoghi immediatamente fuori dal parco: è una bella e rilassante avventura della durata di alcune ore che viene effettuata su navi confortevoli e spesso dotate di servizi di rinfreschi. I fiumi limacciosi che provengono dal Kruger ospitano un grande numero di uccelli, oltre chiaramente ai coccodrilli e a grandi colonie di ippopotami; la crociera parte normalmente nel primo pomeriggio e termina al tramonto, in quanto fino a quando il sole è alto, gli ippopotami rimangono celati sotto la superficie dell’acqua ed è difficile osservarli.

Riserve safari private Vs Parco Nazionale

In Sudafrica, nelle vicinanze stesso Kruger, incontrerete tantissime volte delle riserve private dove fare game drive. Molti mi hanno chiesto quale sia la differenza.

Il Kruger è un parco nazionale, gestito dall'organizzazione governativa SANparks. Gli animali sono completamente selvatici e liberi nel Kruger.

Le riserve private si trovano su terreni di proprietà privata, spesso hanno confini recintati e, visto che solitamente gli spazi sono limitati hanno meno animali ma gli avvistamenti sono più semplici, visto che non hanno lo spazio che avrebbero nel parco nazionale.

Nelle riserve private si deve essere accompagnati dai ranger, mentre nel Parco Nazionale Kruger potete guidare autonomamente se lo volete.

Quando si va in una riserva privata, tecnicamente non si è nel Kruger. Ci si trova nell'area considerata Greater Kruger National Park, che è il titolo dato a tutte le riserve adiacenti al parco nazionale, oltre a quelle interne.

Le riserve private spesso offrono solo lodge fascia alta, mentre nel parco nazionale potete trovare più opzioni di diversa fascia, incluso il campeggio. La scelta dipende dal tipo di safari ed esperienza che preferite.

Come arrivare al Parco Nazionale Kruger

Il Kruger è facilmente accessibile tramite strada per gli ospiti che viaggiano in self-drive, con strade asfaltate che conducono a tutti e nove i cancelli d'ingresso.

Le principali opzioni sono due:

  1. In aereo: il gateway più comune verso cui volano i viaggiatori internazionali è l'O.R. Aeroporto internazionale di Tambo (JNB), situato vicino a Johannesburg- Da lì, potete prendere un volo in coincidenza per l'aeroporto internazionale Kruger Mpumalanga (MQP), situato a 40 km dal Numbi Gate del Kruger meridionale. Un'altra opzione è volare direttamente agli aeroporti di Skukuza o Phalaborwa, entrambi situati all'interno del parco, ma dipende da dove dormirete. Ci sono anche voli giornalieri da Città del Capo e Durban.
  2. In auto: il Kruger National Park è una destinazione popolare per chi viaggia in self-drive. Una volta arrivati in uno degli aeroporti di Skukuza o Phalaborwa, potete noleggiare un'auto e guidare fino al parco. La guida da Johannesburg al parco dura circa 4-5 ore. Tieni presente che le distanze in auto all'interno del parco possono essere lunghe a causa delle sue vaste dimensioni, quindi pianificate con attenzione i tempi di guida se volete coprire la tratta in un giorno.

Consigli utili per organizzare il safari al Kruger National Park

  1. Il periodo migliore per visitare il Parco Nazionale Kruger è durante la stagione invernale secca (da maggio ad agosto). Durante questo periodo, la vegetazione è rada e gli animali tendono a gravitare verso le pozze d'acqua, rendendoli più facili da individuare. Da ottobre a marzo, il parco vive una stagione calda e piovosa, che offre paesaggi verdi meravigliosi e lussureggianti, anche se questo può rendere l'osservazione della fauna selvatica più impegnativa.
  2. Pianificatr con attenzione l'itinerario self-drive è fondamentale. Il Kruger meridionale, centrale e settentrionale hanno tutti caratteristiche e attrazioni distinte. Vale anche la pena considerare attività come safari guidati, safari a piedi, percorsi guidati in mountain bike e percorsi avventurosi 4×4.
  3. La distanza è un fattore cruciale da considerare quando si pianifica il viaggio al Kruger. L'aeroporto di Johannesburg, il punto di ingresso abituale di molti turisti, si trova a circa 400-500 km dal Parco nazionale Kruger, a seconda della parte del parco verso cui sei diretto.
  4. Portate un binocolo. Anche se la guida potrebbe averne un paio, li usano per individuare gli animali per il gruppo. Avere il proprio binocolo vi darebbe una visione continua delle zone intorno.
  5. Orari di osservazione ottimali: gli animali nel Parco nazionale Kruger sono spesso più attivi al mattino presto e la sera tardi, rendendoli i periodi migliori per avvistare la fauna selvatica. Per questo motivo scegliere di dormire dentro il parco vi avvantaggia di un bel po' con i tempi di guida.
  6. Non vogliate fare troppo in poco tempo: alcuni visitatori del parco tentano di vedere troppo in una volta. Pianificate invece attentamente il vostro itinerario e prendervi il tempo per ammirare appieno la bellezza del parco. Ricordate che viaggiare lentamente spesso si traduce in avvistamenti più fortunati!
  7. Precauzioni contro la malaria: la malaria può essere un problema nelle regioni del Sud Africa, comprese parti del Parco Nazionale Kruger. Parlate con il vostro medico su eventuali profilassi.
  8. Attrezzatura da campeggio essenziale: se prevedete di campeggiare all'interno del parco, è utile portare con sé una torcia poiché i campeggi non sono ben illuminati. Questo vi aiuterà a muovervi dopo il tramonto.
  9. Gli animali non sono ammessi all'interno del parco
Categorie , , ,

Disclaimer: In questo post, alcuni dei link forniti sono link di affiliazione, il che significa che posso guadagnare una commissione se si effettua un acquisto attraverso questi collegamenti. Tuttavia, ciò non comporta nessun costo aggiuntivo per te. Le commissioni che ricevo attraverso questi link di affiliazione aiutano a finanziare e supportare il mio blog, mantenendo così la sua indipendenza e la mancanza di sponsorizzazioni. Mi sforzo sempre di fornirti le migliori informazioni e consigli possibili, basati sulla mia esperienza e ricerca personale. Mi preme sottolineare che il tuo sostegno è fondamentale per mantenere vivo questo blog e continuare a fornirti contenuti di qualità. Grazie per il tuo supporto!

Scritto da Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio dal 2011. Attualmente a bordo di un van. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Scrivo delle destinazioni che visito. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America sul sito dedicato Kipepeo Experience.

4 comments on “Safari nel Kruger National Park (Sudafrica) - Guida al parco nazionale più famoso del Sudafrica”

  1. Ciao Giulia, bellissimo articolo molto completo, grazie mille ! Vorrei farti una domanda : dall’aeroporto di Johannesburg, come posso raggiungere la zona sud del
    Kruger e che tipologia di mezzo mi consigli?grazie per la risposta

    1. Ciao Fabio, ti conviene noleggiare una macchina. In Sudafrica va bene anche una normale 4x2. Poi magari al kruger ti consiglio di prenotare dei game drive con il lodge perchè usano i veicoli aperti. Puoi anche fare self-drive se vuoi, ma almeno un game drive con guida te lo consiglio. Buon Sudafrica!

  2. Ciao Giulia! Ho letto con molto interesse il tuo articolo. Non ho mai fatto un safari, quindi pendo dalle tue labbra. Siamo due donne, una fotografa e una videomaker, che vorrebbero fare questo ad agosto. Il budget è limitato: desideriamo una guida-tour interna (per aver il tempo di riprendere con le ns fotografiche) ed evitare di dormire in una tenda (col freddo notturno), a breve distanza della zona interessata. Per risparmiare preferiamo fare i salti mortali con più voli (da Milano) per raggiungere la meta che non sacrificare le due cose appena citate. Per un discorso di luce, la migliore è la mattina presto e quella verso il tramonto. Leggo che per te il Kruger non è stato tra i migliori: a questo punto cosa ci consiglieresti per portare a casa un "buon bottino" fotografico e video? Partiamo da zero per la pianificazione: ogni tuo consiglio per noi sarà preziosissimo! Grazie in anticipo per la risposta... 🙂

    1. Ciao Nunzia,
      il Kruger è pur sempre uno dei Parchi più famosi d'Africa e se state pianificando un viaggio in Sudafrica certamente ve lo consiglio, è anche anche piuttosto economico, a differenza di Paesi come Tanzania, il Botswana o la Namibia.

      Le uscite serali e la mattina presto le dovete fare con guide, i parchi hanno delle loro regole di ingresso e di uscita, quindi vi consiglio di discuterne con la vostra guida. Sono certa che in Sudafrica farete foto stupende, è un Paese meraviglioso, in questo post trovi tutti i posti che consiglio se si va la prima volta (ma servirebbero tante settimane, quindi occhio alle distanze!).

      Buon viaggio!
      Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Alcune immagini pubblicate sono state tratte da Internet, nel caso in cui, il loro utilizzo, violasse diritti d’autore, mandateci una mail a [email protected] e verranno immediatamente rimosse.

Copyright © 2011-2023
Viaggiare Low Cost - Di proprietà di Giulia Raciti - P. IVA 03630400830
crosschevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram