Ostello a Nelson – the Green Monkey Hostel

Ostello a Nelson – the Green Monkey Hostel

Cosa ci si viene a fare a Nelson e perché alcuni se ne innamorano onestamente è un mistero per me. Cittadina piccola, a posca distanza da una bella spiaggia ma poca vita in generale. Come si dice in inghilterra “It’s not my cup of tea”.
Ma in genere chi viene qui e soprattutto non lo fa con l’intenzione di rimanere a lungo termine è per visitare lo splendido Parco Nazionale Abel Tasman che si trova ad appena 50 minuti di macchina da questa città sulla costa nord dell’isola del Sud.

Nelson è inoltre il centro geografico della Nuova Zelanda quindi se si ha una giornata da “perdere” si potrebbe andare la mattina al mare, che nelle giornate di sole potrebbe essere un rilassante e suggestivo diversivo, e il pomeriggio sulla cima della montagna da cui ammirare il paesaggio e soprattutto calpestare questo centro del Paese.
L’ostelli in cui ho dormito e che mi sento di consigliare è il Green Monkey Hostel.
I motivi per cui lo consiglio sono numerosi ma i principali sono due.
Il primo motivo è che questo non è un’ostello ma è una casa, nel senso che qui mi sono sentita a casa permettendomi qualcosa che non avevo fatto nessuna parte, come per esempio lasciare cose mie personali sui tavoli, non lucchettare tutto o gironzolare in pigiama.
Secondo motivo WIFI gratis, cosa praticamente introvabile negli ostelli in città. Oltre la Wifi l’ostello mette a disposizione un computer con accesso internet gratis 24 ore su 24.

Area comune green monkey
Area commune The Green Monkey

I ragazzi che ci lavorano, tutti volontari ovvero backpackers che dormono gratis in cambio di lavoro, sono cordiali, gentili e sempre a disposizione. Se passate da queste parti e siete interessati a lavorare o rimanere gratis in cambio di un po’ di lavoro chiedete!
L’ostello è pulitissimo, le stanze spaziose. Nella stanza dormitorio ci sono 6 letti e con i bagagli a terra la stanza non sembra mai disordinata.
E’ un piccolo ostello, non molte persone e questo io lo vedo più come un vantaggio che uno svantaggio. Si recupera l’intimità di una casa, i propri spazi e la cordialità del proprietario e della manager vi faranno sentire a vostro agio.
Un letto in dormitorio senza carta BBH costa $26 altrimenti con sconto BBH $22. Ottimi prezzi considerando tutte le cose gratuite offerte (soprattutto internet che in genere per 24 ore costa $10 nella maggior parte degli ostelli in Nuova Zelanda).

dormitorio green monkey
dormitorio green monkey

L’ostello si trova a 10 minuti a piedi dal centro ma sia quando si arriva che quando si parte c’è un pick up gratuito. Una volta che si sono lasciati i bagagli si può tranquillamente camminare o si può usare una delle biciclette gratuite offerte dall’ostello. Ricordate di indossare il casco che qui scatta la multa!
Ambiete giovanile, rilassato e soprattutto vi farà sentire a casa vostra.

Facilities del Green Monkey Hostel

  • Internet gratis (Wifi e computer)
  • Caffè e te gratis
  • Torta gratis tutte le sere
  • Bicicletta e casco gratis
  • Telefonate locali gratis
  • Lavanderia a pagamento (lavatrice e asciugatrice)
  • Cucina attrezzata
  • Giochi di società
  • Scambio libri
  • Sconti per chi possiede la BBH card

Per prenotare potete fare riferimento al sito http://www.thegreenmonkey.co.nz/ oppure scrivere una email a [email protected]  o chiamare (consiglio questa opzione anche se rispondono alle mail velocemente) lo +64 (0)3 545 7421


View Larger Map

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.