Montañita in Ecuador – Hippies, surf, festa e balene

  • Post author:
  • Post comments:4 commenti
  • Post last modified:Maggio 31, 2020

Sono arrivata a Montañita direttamente da Mancora in Perù. 8 ore di bus notturno e attraversamento dalla frontiera a mezzanotte hanno sancito l’ingresso nel nuovo Paese con l’arrivo a Guayaquill alle 5 del mattino quando ancora era buio non è stato tra i più invitanti.
Come al solito non avevo prenotato un ostello e non ero neanche sicura di volere rimanere in città, in questo anno di viaggio sono arrivata alla conclusione che non mi piace stare nelle città soprattutto quando le alternative sulla costa sembrano più allettanti, divertenti e sicure.

Invitata da Andrea la ragazza neozelandese che avevo già incontrato 2 volte in Perù mi sono quindi diretta direttamente al mare, il giorno dopo il termine del weekend in cui si era celebrata la festa dell’indipendenza dell’Ecuador  ed in cui pare che il piccolo villaggio un tempo di pescatori è stato colmo di persone e la festa non si è arrestata per 2 giorni.
In realtà ancora non sapevo che a Montanita la festa non si ferma mai, a prescindere dalle feste nazionali.
Salgo quindi sul primo bus disponibile, pago $5 di biglietto ed in 2 ore e mezza arrivo a questo piccolo villaggio.

Montañita, che ovviamente significa piccola montagna è un villaggio sui generis. Tipico surf town distribuito su una via principale dove uno dopo l’altro si susseguono ostelli, bars e ristoranti e il lungomare vista oceano, in cui soluzioni per il pernottamento si estendono per circa un chilometro e lontane dalla musica 24h del centro del paese.

Sono arrivata di lunedì eppure le poche e piccole strade erano affollate da turisti locali, moltissimi argentini che come al solito mi hanno stupita per le creative vie di reinventarsi, artigiani, venditori ambulanti di empanadas sulla spiaggia o artisti di strada e ovviamente non potevano mancare surfers provenienti da tutto il mondo.
Una camera singola con bagno in camera costa circa $10 al centro mentre i prezzi salgono per le camere vista oceano e in aree un po’ più riservate e tranquille.

Dopo avere chiesto in giro sono approdata all’ostello Casa Blanca, una bella e spaziosa camera con letto doppio, terrazzino con amaca e bagno con acqua calda per $10.
Sebbene la posizione dell’ostello fosse perfettamente centrale e la camera davvero deliziosa purtroppo se si soffre di sonno leggero non è l’ideale. La musica comincia a suonare alle 10 del mattino e verso le 18 diventa un crescendo.
I piccoli bars di cocktails a $2,50 e i clubs suonano sino alle 5 del mattino e poco importa che si chiudano le finestre…o si dorme pesantemente o ci si unisce alla festa per la strada fino a quando anche l’ultimo amplificatore viene spento e si va a dormire per quelle 3 ore di silenzio che il villaggio regala.

Montanita in ecuador
Love Montanita
montanita ecuador
Montanita strada principale

 

Perché andare a Montañita

Al mio arrivo il villaggio mi è sembrato come uno dei tanti surf towns in cui sono stata e di cui la costa del pacifico è piena partendo dal Perù arrivando sino al messico. Niente di nuovo quindi anche se il sol fatto di essere a due passi dal mare, nonostante l’acqua fredda per i miei gusti, è già un punto di vantaggio.
Ma mi ci è voluto un giorno e mezzo per capire che nonostante la musica alta, le strade affollate la notte e gli schiamazzi non mi dispiaceva affatto essere lì.
Montañita è ideale per i viaggiatori solitari, volenti o nolenti si parla con tutti, è quello spirito Hippi un pò alla Peace and Love che rende tutti più disponibili ed aperti, facile dire “ci vediamo solo per un drink alle 21” e tornare a casa alticcia alle 5 del mattino.

Amici

Sei da solo? No problem! A Montanita parlano anche le pietre e tu non hai via di scampo! Questo è uno di quei posti dove anche chi, come me, non è abituato ad andare al bar da solo sarà motivato a farlo nella certezza di tornare a casa con una sfilza di amici.
Che si sia in spiaggia, al bar a fare colazione o al ristorante a mangiare prima o poi arriva qualcuno che attacca bottone e come per magia ti teletrasporti in qualche bar dove c’è musica dal vivo o al Nativa Bamboo il club del Paese.

Surf

Non sono una grande surfatrice, anzi offendo la categoria se mi dichiaro tale, ma dopo avere tentato di surfare le onde delle Costa Rica che mi mettevano una paura non indifferente le onde di Montanita mi sono sembrate piuttosto semplici. Ideale imparare a surfare nonostante l’acqua fredda. In genere si surfa con mute a cuasa dell’acqua che almeno in questi mesi dell’anno (estate) non è proprio temperata, le onde in questo periodo dell’anno sono piuttosto piccole e regolari, surfano tutti, come in tutti i surf towns che si rispettano.

Balene

In verità Montanita non è conosciuta per l’avvistamente di Balene o per lo meno non è famosa come la vicina Puerto Lopez ma chiamatela fortuna per $5 una barca mi ha portato a 200 metri dalla spiaggia dove una balena di circa 15 metri sguazzava indistrubata mostrando la grande coda che sembrava mantenerla in equilibrio con la testa sott’acqua.
Questo non è un business abituale, le barche di legno erano infatti improvvisate per l’occasione speciale, ma capita!
Sono capitata nel periodo delle “balene in amore”.

Balene ecuador
balena a 200 metri dalla spiaggia di Montanita

 

Festa

Montañita per tutti significa festa, festa e ancora festa. La musica comincia alle 10,30 del mattino e non si ferma sino alle 5 del mattino. Le strade cominciano ad affolarsi dopo pranzo i piccoli bars che fanno cocktails a $2,50 lavorano sodo per servire i centinaia di clienti che affolano la piccola strada dove uno dopo l’altro baracchini con barman lacali suonano musiche diverse e la via si trasforma in un passeo affollato e divertente.
Qui non importa che giorno della settimana sia. Sembra essere sempre venerdì anche se il weekend il numero di turisti, molto turismo locale e sud americano, triplica, così come aumentano i prezzi delle camere.

Mangiare economico

Montañita come tutte le cittadine sulla costa non è economicissima, nei limiti ovvio visto che la vita in Ecuador non è cara come può esserlo in Argentina o in Colombia, ma di fatto trovare una bella camera privata a meno di $10 è difficile e il weekend i prezzi salgono almeno sino a $15 ma per mangiare è facile trovare ristoranti che vendono “Almuerzo” ovvero il menù che in genere conta una zuppa e un secondo fatto di riso, fagioli e carne o pesce a seconda di quello che ha la casa.
basta solo lasciare la strada principale e tenere sempre un occhio aperto e adocchiare l’offerta.

Organizza il viaggio in Ecuador con operatori locali

Affidati ad operatori locali e Travel Designer dedicati per disegnare e realizzare il viaggio in Ecuador

Organizza il viaggio in Ecuador con operatori locali

Affidati ad operatori locali e Travel Designer dedicati per disegnare e realizzare il viaggio in Ecuador

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Questo articolo ha 4 commenti.

  1. Erika Ranzi

    Ciao,sono Erika,Ho trovato il tuo articolo molto interessante.Non sono una grande esperta di viaggi.Ho un po’ viaggiato,ma per lo più con viaggi organizzati.ma non ho mai intrapreso il cosidetto viaggio Zaino in spalla e soprattutto con lo stretto necessario.Purtroppo Montanita mi fa venire in mente un episodio tragico capitato a due ragazze argentine.E col senno di poi ho pensato che tale posto fosse pericoloso e da evitare.Tu che hai esperienza ci sono luoghi che è meglio evitare o è bello andare in qualsiasi luogo,ma adottando dovute cautele?

    1. Giulia Raciti

      Ciao Erika, purtroppo quanto è accaduto a Montanita è stato un evento bruttissimo ma mi dispiace credere che sia un posto pericoloso o da evitare.
      La questione è che non è vero che tutto il mondo è Paese, e che in alcuni luoghi bisogna stare più attenti che in altri, soprattutto se si è delle donne (e questo è vero in latino america come in altri Paesi nel mondo). Ci sono delle regole e dei codici di comportamento da adottare senza pensare che sia giusto, o tantomeno pretendere, comportarsi come si farebbe a casa propria.
      Quindi sicuramente dovunque io vada adotto dei codici di comportamento differenti, e lo sto facendo anche adesso in India in cui la posizione di donna non è semplicissima, e ci sono delle regole base da considerare tenendo in considerazione il dove si sta viaggiando ed il come.
      Purtroppo di queste storie se ne sentono più di quanto si vorrebbe, ma non potrei mai dire che un villaggio come Montanita, possa essere pericoloso quando apparentemente le persone pericoloso erano due.
      Un saluto
      Giulia

      1. Erika Ranzi

        Grazie a te.Come ho detto ancora non sono una grande esperta e quei viaggi che ho fatto li ho intrapresi per lo più con pullmann e in viaggi organizzati e una volta a Innsbruck in treno con un’amica..Ma da sola sola all’estero no .Mai preso l’aereo e quando mi capita di guardare nelle agenzie di viaggio tutto compreso ovviamente i prezzi sono cari.Ho visto che c’è la possibilità di andare in città europee tramite con interrail e l’Europa,le capitali europee mi affascinano.Ciao..Erika

  2. Erika

    Ciao,sono Erika e ho trovato molto interessante il tuo articolo.Purtroppo Montanita mi fa venire in mente un tragico episodio avvenuto lì e che riguarda due ragazze argentine ammazzate.E nel leggere le notizie ho (erroneamente) tirato la conclusione che tale posto fosse pericoloso.Forse sbagliando,forse ho pregiudizi. A volte che mi piacerebbe fare un viaggetto deve essere bello viaggiare da sole,per scoprire se stesse,per scoprire le nostre risorse,ma da un lato quando sento di queste notizie,rimango un po’perplessa.Erika

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.