Come visitare le Gole del Verdon in Provenza – Il Canyon più bello (e grande) d’Europa

Le gole del Verdon si trovano tra Castellane e Moustiers-Sainte-Marie, sono un confine naturale tra i dipartimenti del Var e delle Alpes-de-Haute-Provence e formano un sito naturale eccezionale con paesaggi contrastanti. Il fiume Verdon, dal colore verde brillante, scorrendo per milioni di anni ha modellato questo sito dandogli la conformazione che possiamo vedere oggi. Il canyon che possiamo ammirare è il più grande d’Europa ed è caratterizzato da falesie calcaree che raggiungono altezze fino a 700 metri. In questo post scoprirete come visitare le Gole del Vernon, dove dormire e che circuito seguire per non perdere il meglio di questo sito naturalistico spettacolare.
Modificato il Luglio 11, 2022

Se credete che la Provenza sia solo campi di lavanda vi sbagliate. La Provenza, che in verità dovremmo chiamare Provence – Alpes – Côte d’Azur, è una regione che si estende tra Avignone e Nizza in cui si alternano colline a massicci calcarei delle Prealpi, oltre che ovviamente uliveti e campi di lavanda.

In questa provincia nel sud della Francia si trova inoltre il canyon più profondo e grande d’Europa, le Gole del Verdon, creatosi dal terreno arido e stirile, in alcuni punti, dal clima secco e dai fiumi che partono dalle Alpi e che in milioni di anni hanno scavato delle valli profondissime dando vita a questo canyon enorme e meraviglioso.

Il fiume Verdon, il cui nome ci dice molto sul colore verde brillante che lo caratterizza, parte dal confine con l’Italia e corre verso sud fino a Castellane e ad ovest dove si unisce alla Durance nei prossimi di Manosque. L’intera valle è meravigliosa ma è nel tratto tra Castellane e Manosque che il fiume ha scavato il canyon impressionante e quello che vi consiglio di visitare in questo post.

I motivi per visitare le Gole del Verdon sono numerosi. La vista è spettacolare lungo tutti i percorsi, che si possono seguire in auto ma anche in bicicletta; la zona è piena di sentieri escursionistici; potete vedere aquile ed avvoltoi volteggiare sulle vostre teste e potete godervi il lago ed il fiume al fondo delle gole pagaiando su un kayak o un sup.

Che decidiate di visitare le Gole del Verdon in un giorno oppure rimanere più notti in questo post vi aiuterò ad organizzare al meglio la visita del canyon più grande d’Europa dandovi consigli pratici per visitarlo ed assicurarvi di non perdere il meglio di questa meraviglia della natura.

negozio a Moustiers Sainte Marie

Dove dormire per visitare le Gole del Verdon?

Se visitate le gole del Verdon arrivando da Cannes o Nizza dovete considerare qualche ora di auto quindi il mio consiglio è di considerare di rimanere a dormire in zona almeno per una notte. Le gole del Verdon si estendono per 100km quindi ovviamente vi starete chiedendo dove è consigliato soggiornare ed in questo caso, per assicurarvi di seguire i circuiti di guida nel canyon (a breve vi spiego tutto) e godervi anche il lago color smeraldo io vi consiglio di soggiornare a Moustiers Sainte-Marie.

Moustiers Sainte-Marie è un paesino minuscolo e delizioso in cui stretto tra due enormi rupi di roccia ed attraversato, è letteralmente diviso in due, da un ruscello di montagna, famoso per la creazione di maioliche, le faïences, tanto famose ai tempi di Luigi XIV.

Sopra il villaggio, lungo un percorso a piedi su una scalinata di 14 stagioni (piuttosto ripido), potete raggiungere e visitare la chiesa risalente al 300, la Chapelle Notre-Dame de Beauvoirv, dove potrete anche vedere la famosa stella del cavaliere Blacas che, secondo la leggenda, in devozione alla madonna per esser tornato vivo dalle crociate ha fatto appendere una stella tra le due pareti.

Anche se Moustiers Sainte-Marie è piuttosto piccolino potete trovare hotel e B&B, ma mi raccomando prenotate in largo anticipo o troverete tutto pieno. Qui trovate tutte le disponibilità online. Se qui non trovate dove dormire allora considerate come alternativa Les Salles sur Verdon o Castellane (adeguando l’itinerario).

Moustiers Sainte Marie chiesa

Visitare le Gole del Verdon in macchina – Itinerario consigliato

Se volete immergervi nel cuore della natura francese alle Gole del Verdon e volete farlo a piedi potete trovare tantissimi sentieri segnalati che vi possono portare fino al cuore del canyon, in particolare il sentiero Blanc-Martel. Ma se siete in macchina e volete fare questo mini road-trip vi consiglio di seguire il percorso piuttosto obbligato della parte più panoramica del Canyon.

La tratta più bella del canyon è infatti quella tra Castellane e Moustiers Sainte Marie, dove la valle si tuffa a 700 metri di profondità, offrendo viste vertiginose verso il basso e panorami mozzafiato su tutta la valle per poi concludere a livello del fiume.

I percorsi che ho seguito in macchina sono tre che si possono abbinare benissimo e percorrere spezzandoli in due giorni, considerando delle pause fatte di visita ai villaggi, fermate ai belvedere e passeggiate.

  • Route des Gorges (percorso giallo in mappa)
  • Route des Cretes (percorso blu in mappa)
  • Route Corniche Sublime (percorso verde in mappa)

Io sono partita da Castellane terminando la prima giornata a Moustiers Saint-Marie con deviazione alla Route des Cretes. Il giorno dopo ho guidato fino a Nizza seguendo lungo la D71 ovvero la Corniche Sublime. In questa mappa trovate i tre percorsi.

Itinerario in macchina gole del Verdon
Leggenda: Itinerario Giallo (Route de Gorges), Itinerario Blu (Route des Cretes), Itinerario Verde (Route Corniche Sublime).

Il percorso si distingue convenzionalmente in lato sud e lato nord del fiume anche conosciuti come riva sinistra e riva destra.

  • La Route de Gorges (percorso giallo nella mappa – D953) è caratterizzato da un terreno aspro e drammatico con poca vegetazione ma molto suggestivo. Il percorso termina a Moustiers Saint-Marie che vi consiglio di visitare.
  • A La Palud sur Verdon prendete la deviazione per la Rute des Cretes, percorso blu in mappa. Il percorso è ad anello ed una sua parte è a senso unico. Questo percorso secondo me è il più bello. Fa guidare a strapiombo sul canyon, nei vari belvedere potete godere di viste meravigliose, e passerete attraverso alcune formazioni rocciose imponenti. Le viste spettacolari lungo questo tragitto si hanno dall’inizio alla fine.
  • La Route de la Corniche Sublime (percorso verde in mappa, D71) è invece caratterizzata da un paesaggio verdissimo e rigoglioso, quindi totalmente differente dagli altri due, e anche da qui potrete avere bellissimi scorci del Canyon anche se da punti di vista differenti. Si accede a questo percorso passando dal Pont du Galetas e nella prima parte costeggia il lago di Sainte-Croix (un lago artificiale bellissimo in cui potete fare sport acquatici). 

Il mio consiglio è di seguire il percorso in senso antiorario, ovvero da Castellane cominciando con la Route de Gorges e terminando con la Route de la Corniche Sublime (perfetta se tornate sulla costa).
Un altro consiglio che voglio darvi è di partire presto la mattina sia per evitare la folla che per avere abbastanza tempo per godervi il posto visto che la giornata sarà piuttosto lunga.

Gole del verdon vista del lago di Sainte Croix

I belvedere più belli delle gole sono:

  • Point Sublime – Questo è il primo belvedere che si incontra nelle Gole del Verdon ed è anche il punto di partenza del grande sentiero Blanc-Martel.
  • Il Belvédère de Trescaïre – Il belvedere di Trescaïre è uno dei più impressionanti e più belli. Il fiume Verdon scorre a quasi 400 metri e si ha una incredibile sensazione di essere sospesi nel vuoto.
  • Il Belvédère de la Carelle – Questo è il prossimo belvedere dopo Trescaïre. Qui troverete una piccola terrazza panoramica con vista eccezionale sul fiume
  • Il belvedere del dent d’Aire – Questo belvedere si triva Route des Crêtes, ed è sicuramente il belvedere con la migliore vista sul Canyon. Qui potreste vedere degli avvoltoi svolazzare sulle vostre teste.
  • Le pont de Galetas – La vista più famosa delle Gole del Verdon che segna il punto dove il fiume Verdon incontra il lago di Sainte-Croix.
  • Le col d’Illoire – Questo belvedere si trova sulla riva sinistra da cui potete ammirare la grandezza delle gole. Da qui se viaggiate tra giugno e luglio potreste vedere i campi di lavanda in fiore.
Mappa nel Belvedere delle Gole del Verdon

Come visitare le Gole del Verdon a piedi – Percorsi di trekking

Le Gole del Verdon si possono visitare in macchina, bici o moto (qui vedrete tantissimo motociclisti) ma anche a piedi. Non mancano infatti i sentieri escursionistici di tutte le difficoltà e tipologia. Tutti i percorsi sono bene segnalati e troverete facilmente parcheggio nelle vicinanze dei punti di partenza.

Il più bello e popolare è il sentiero Blanc-Martel che prende il nome da Alfred-Edouard Martel e Isidore Blanc, i primi esploratori ad aver percorso tutto il canyon, situato tra Chalet de la Maline e Point Sublim.

Il percorso di 14 km non è particolarmente difficile e la sua bellezza sta nell’alternanza di paesaggi, in particolare la Punta Sublime, uno dei più bei panorami delle Gole del Verdon. Questo sentiero è a senso unico, quindi una volta lasciata la macchina a fine percorso potete decidere se prendere un taxi oppure aspettare lo sporadico bus (operativo tra fine Aprile e fine Agosto).

Un altro percorso molto famoso è il Sentier de l’Imbut, che inizia dulla d71 vicino l’Hotel du Grand Canyon. Il percorso segue un sentiero al bordo della gola facendo sali e scendi. La camminata dura circa 2 ore e mezza ed è ideale a chi è allenato (ma non esageratamente). A livello del fiume potete proseguire lungo il Sentier Vidal si consiglia di essere trekkers esperti visto che la risalita è piuttosto impegnativa e lunga (45 minuti).

Altri percorsi bellissimi e non particolarmente impegnativi sono il GR99 ed il GR49. Il primo comincia dove finisce il Sentier de l’Imbut mentre il secondo cominciando dal parcheggio di Tringance e, 5 chilometri dopo. prendendo la deviazione per il Balcon de Rancoumas (circa 12 km).

Per una lista completa di percorsi trekking nelle Gole di Verdon vi consiglio di dare un occhio a questo post.

Golde del Verdon

Cosa fare nelle Gole del Verdon

Se decidete di rimanere più a lungo nelle Gole del Vordon e temete di annoiarvi non temete. Qui potrete fare una serie di attività sportive niente male. Qui infatti potete fare kayak e Sup, potete noleggiare il kayak nei punti di noleggio nel lato superiore del Lago de Sainte Croix.
Se amate il rafting potete organizzarne uno a Castellane dove troverete delle agenzie specializzate.
Se invece siete dei bird watchers sarete felici di sapere che qui potrete vedere gli avvoltoi neri, reintrodotti nel 1999, ed i grifoni oltre che aquile ed altri rapaci.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.