Come visitare il Fish River Canyon in Namibia – Viaggio nel secondo Canyon più grande del mondo
  • Post author:
  • Post category:Africa / Namibia
  • Post last modified:19/12/2020
  • Reading time:8 mins read

Il Fish River Canyon, nel Parco Transfrontaliero Ai-Ais Richtersveld, è uno dei luoghi più solitari e meno visitati di Namibia. Eppure è il più grande canyon dell’emisfero sud ed il secondo più grande del mondo (dopo il Grand Canyon in Arizona).

Perchè piuttosto fuori rotta dai classici circuiti turistici in genere il canyon riceve pochissimi turisti ogni anno, anche durante l’alta stagione, così da rimanere uno dei segreti meglio custoditi della Namibia
Il Fish River Canyon si estende per quasi 160 chilometri, è scavato dal Fish River, il fiume più lungo del paese, e alla sua profondità massima raggiunge una profondità di oltre 500 metri.

Il canyon è enorme e può essere visita prevalentemente in due modi: visita dai punti panoramici accessibili dall’alto oppure un trekking di 4/5 giorni fino al fondo del Canyon, che si fa solo da Maggio a Settembre e con prenotazione obbligatoria.

Un viaggio nel Canyon richiede un po’ di pianificazione per poter ottimizzare il proprio tempo, con questa guida spero di rispondere a tutti i dubbi e le domande ed aiutarti a pianificare al meglio i tuoi giorni nel canyon.

Leggi anche: Come organizzare un viaggio in NamibiaGuida al Parco Nazionale EtoshaCosa fare a Swakopmund

Come visitare il Fish River Canyon - Tabella Contenuti

Come andare al Fish River Canyon

Il Fish River Canyon si trova nella parte meridionale della Namibia, in una regione piuttosto remota e quindi molto poco turistica. Per molti, soprattutto chi ha appena due settimane, è troppo distante per essere incluso in itinerario. Eppure il viaggio per raggiungerlo e le fermate intermedie sono davvero bellissime e molto interessanti.

Da Swakopmund il Fish River dista circa 10 ore di auto, 850km circa, in strada sterrata ma in ottime condizioni. Da Windhoek invece si impiegano circa 7 ore.

Proprio perchè così lontano e fuori mano, decidere di includere in itinerario il canyon vuol dire aggiungere una deviazione di qualche giorno o rinunciare ad altro (per esempio ad Etosha). 

Escludere il canyon però sarebbe un peccato, perchè non solo il Canyon è bellissimo ma anche il viaggio per raggiungerlo è un’avventura sorprendente. Per esempio venendo o arrivano da Swakopmund meritano una visita la città di Luderitz ed il vicino gost town di Kolmanskop. Se quindi hai più dei classici 14 giorni ti consiglio vivamente di considerare questo angolo di Namibia.

TOP TIP – Andare al Fish River

Non ci sono mezzi pubblici che collegano il Fish River alle città principali della Namibia.
A meno che non voglia raggiungere l’Eagle’s Rock viewpoint, puoi anche guidare una macchina normale, le strade in sterrato sono piuttosto buone. Se viaggi durante la stagione delle piogge in caso di piogge le strade potrebbero essere interrotte e senza una 4×4 non potrai andare tanto lontano e potrebbe essere anche rischioso.

Se invece non hai una macchina e vuoi raggiungere questo posto stupendo l’unica alternativa è prendere parte ad un tour di gruppo (chiamato overland).  Ti consiglio di dare un occhio a questi overland che includono anche il Fish River oltre che i principali luoghi di interesse in Namibia e ti segnalo questo tour di 13 giorni (€1485 per persona dormendo in campeggio e guesthouse) realizzato da un operatore di Windhoek che conosco molto bene e che consiglio a chiunque mi chieda consigli.

Dove dormire al Fish River Canyon

Nella zona del Canyon ci alcuni lodge davvero meravigliosi.

Il mio preferito è il Canyon Road House, una vera e propria oeasi nel deserto caratterizzata dalla collezione di auto antiche (ma anche unica pompa di benzina della zona) dove ti consiglio comunque di fermarti anche solo per vederlo. Alternativamente altre opzioni sono il Gondwana Canyon Lodge, incastrato letteralmente tra le rocce in una location stupenda, ed il meraviglioso Fish River Canyon Lodge direttamente sul bordo del Canyon con camere spettacolari con vista ed unico lodge autorizzato ad offrire tour in 4×4 al fondo del Canyon.

Questi sono i miei preferiti ma a questo link puoi trovarne altri, non sono moltissimi quindi se viaggi in alta stagione prenota con largo anticipo e cerca di non dormire troppo lontano dal canyon.

Fish River Canyon

Punti panoramici del Fish River

Il Fish River Canyon si può visitare in due modi: comodamente dal bordo del canyon e dai punti panormaici o con un trekking di 4/5 giorni.

Se la tua intenzione è di vedere il canyon dai punti panoramici la visita al canyon probabilmente inizierà a Hobas.

Qui si acquista un permesso per 24 ore (80 dollari namibiani per persona + NS 10 per l’auto). 
A Hobas c’è anche un campeggio ed un lodge nel caso in cui voglia rimanere qui, ma prenota in anticipo.

Dal cancello di Hobas si guida per circa 10 chilometri fino al punto panoramico principale (main viewpoint). Da qui  si ha una vista impressionante sull’Hell’s Bend.
Un po’ più lontano – e decisamente più tranquillo del Main – trovi l’Hikers viewpoint, da qui partono i trekking per il fondo del canyon. 

Per altri belvedere torna al Main viewpoint, qui trovi due strade più piccole.
La prima porta al punto panoramico più vicino, circa 3 km, la seconda invece porta al Sulfur Springs Viewpoint e all’Eagle’s Rock, quest’ultimo si raggiunge solo con 4×4 lungo una strada sconnessa ma davvero bellissima. Con un po’ di fortuna vedrai le zebre di montagna che vivono nella zona. 

Da qui guida lungo la strada per Hobas e raggiungi, lungo la C37, Ai-Aïs, il punto più meridionale del canyon e famoso per le terme. 

Fish river Canyon

Trekking al Fish River Canyon (Dal 1° Maggio al 15 Settembre)

Se sei in forma ed hai almeno 5 giorni a disposizione, allora ti consiglio di fare il trekking fino al fondo del Canyon.

Il percorso è lungo 85 chilometri, il percorso è aperto solo da Maggio a Settembre (perchè negli altri mesi fa troppo caldo e sono morte molte persone a causa del clima ostico), è obbligatorio prenotare con largo anticipo, è consentito l’accesso solo a 30 persone al giorno, ed  anche avere una guida. 

Prima di iniziare la discesa sul sentiero è necessario essere consapevoli del fatto che una volta nel canyon non c’è modo di uscirne e chiunque sia ferito o non sia in grado di proseguire dovrà essere trasportato via aerea con un elicottero.

Quindi non dimenticare l’assicurazione di viaggio (io mi affido ormai da anni a Worldnomads che offre eccellenti piani con coperture ottime a costi molto buoni)!

Lungo il percorso non ci sono punti di ristoro nè hotel, quindi dovrai portare tutto nello zaino e bisogna essere autosufficienti (ovvero devi portare con te acqua, cibo e medicinali sufficienti per i 5 giorni).
Nella gola scorre un fiume da cui si può bere purchè abbia le pastiglie per la purificazione dell’acqua.

Il primo giorno dell’escursione copre soprattutto la ripida discesa nel canyon.
La discesa nel canyon è considerata la parte più faticosa dell’escursione nel suo complesso e può richiedere fino a 2 ore per essere completata.
I giorni successivi, il 2 ed il 3, si passano attraversando il canyon tra Hobas e la sezione di Palm Springs.  Alla fine di questo tratto ci sono alcune piscine termali sulfuree.
Gli ultimi due giorni  si attraversano splendidi paesaggi e si attraversano interessanti formazioni rocciose prima di arrivare nel tratto più ampio del sentiero in direzione Ai-Ais dove termina il trekking.

TREKKING AL FISH RIVER INFORMAZIONI IMPORTANTI

COME PRENOTARE IL TREKKING
La prenotazione è obbligatoria. Ogni giorno possono scendere al canyon solo 30 persone, quindi se sei intenzionato a farlo ti consiglio di prenotare con largo anticipo.

Puoi telefonare agli uffici NWR di Windhoek  (+264 61) 285 7333 e mandare una email a: [email protected].

Se ci sono date disponibili alle tue puoi bloccare per 48 ore i posti. Per confermare devi pagare un acconto del 10%.  L’importo totale deve essere pagato 30 giorni prima dell’escursione.

Ovviamente se ti affidi ad un operatore locale potrà fare per te questo lavoro che richiede un po’ di tempo.

COSTI DEL TREKKING
L’escursione stessa costa  NAD330/US$25 a persona. a cui aggiungere i costi di ingresso al parco  NAD80 al giorno.

CERTIFICATO MEDICO
È obbligatorio portare un certificato medico che dimostri che non si hanno problemi di salute. Il certificato non deve essere più vecchio di 40 giorni. Ti verrò inviato un modulo dopo aver effettuato il pagamento dell’escursione o puoi scaricarlo qui. Questo modulo deve essere compilato da un medico e deve comprovare che sia fisicamente adatto ad un trekking impegnativo ed in condizioni climatiche difficili.

Organizza un viaggio su misura in Namibia con operatori locali

Affidati ad operatori locali e Travel Designer dedicati per disegnare e realizzare il viaggio in Namibia

Organizza un viaggio su misura in Namibia con operatori locali

Affidati ad operatori locali e Travel Designer dedicati per disegnare e realizzare il viaggio in Namibia

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America viaggio ininterrottamente dal 2011 e lavoro esclusivamente online. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America ma anche di SEO e SEO Copywriting

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.