Dove dormire a Sydney – Ostello Kings Cross Backpackers

ostello sydney Considerando i costi piuttosto alti dell’Australia, in fin dei conti non proprio distanti da quelli europei, ma in relazione soprattutto a quanto ero abituata a pagare per dormire prima di arrivare in Australia, $30 per un letto in dormitorio mi sembravano un furto.
Così come al solito, che significa anche in ritardo, ho cercato qualcuno che potesse ospitarmi su couchsurfing.

Mancava 1 giorno per il mio arrivo quindi la mia email era una di quelle che possiamo chiamare una last second.
Simon è il primo che mi risponde e che accetta ma mi avverte che vive a 39 chilometri dalla città.
Lì per lì accetto ma a 3 ore dalla partenza facendo i miei calcoli e pensando che  non sto tanti giorni non ha senso andare a finire nel sobborgo più lontano di Sydney. Chiamo Simon e disdico a casa sua.
Nel mentre altre persone accettano ma tutti vivono lontani dal centro e se in altre condizioni sarebbe stata la situazione ideale stavolta a causa del poco tempo decido di prenotare un ostello e magari incontrare questi galantuomini per qualche drink, cosa che ho fatto e che si è rivelata una splendida esperienza.

L’ostello che ho scelto è stato il Kings Cross Backpackers a Kings Cross, nota area con prostitute e bordelli ma dall’altro lato è la zona dei backpackers il che significa che i prezzi sono significativamente più bassi rispetto altre aree in città e rimane comunque centrale così che io per muovermi non ho mai preso nessun mezze (se non quando sono uscita la sera e siamo andati in aree a me sconosciute e piuttosto trendy e lontane).

L’ostello è pulitissimo, c’è una cucina, sala comune con televisione, divani, tavolo.
Wifi gratuita. Mi è anche sembrato molto sicuro. Per entrare in camera propria bisogna superare due porte che si aprono con combinazione e la porta della propria camera si chiude da sé così’ che anche quando si va in bagno è meglio portare le chiavi altrimenti si rischia di chiudersi fuori, e io ovviamente ne so qualcosa.

dormitorio ostello
Dormitorio Kings Cross Backpackers

Le camere sono piuttosto disordinate e comunque piccole, molti ragazzi vivono in ostello, sono quindi persone che lavorano e vivono a Sydney.
A me è sembrato strano arrivare e trovare vestiti appesi alle grucce e box contenitori sotto il letto, la maggior parte delle ragazze nella mia camera credo vivano li.

Nonostante questo devo ammettere che è un ostello di città, di una grande città quindi sapevo benissimo cosa mi aspettava ma almeno ammetto che l’ho trovato molto pulito e i ragazzi che ci lavorano sono tutti gentili, e tutti inglesi!
Nel prezzo AU$29 (ovvero 25 euro) per dormitorio da 12 femminile è inclusa la colazione che è dalle 7 alle 9,30 del mattino. Cose  semplici, pane tostato, butto, marmellata, burro di arachidi, caffè o te ma a quantità industriali.
Il caffè e il sono inoltre disponibili tutto il giorno.

E’ stata dura tornare a stare in ostello dopo tante settimane in famiglia ma questo ostello l’ho trovato un buon rapporto qualità prezzo.
L’ostello organizza anche shuttle per l’aeroporto a $14, un prezzo leggermente inferiore a quello che si pagherebbe se si va con il treno in maniera indipendentemente. Lo shuttle viene direttamente in ostello e quindi ci si evitano anche queste 7 fatiche.

Io ho prenotato tramite Hostelbookers.com ma in alternativa potete chiamare lo +61 2 9331 0520

Costo –  AU$ 29 dormitorio femminile 12 letti
Servizi – Colazione inclusa, wifi, area comune con televisione, caffè e te gratis tutto il giorno, servizio navetta per l’aeroporto $14
Dove si trova –  79 Bayswater Road, Sydney NSW 2011, Australia


Visualizzazione ingrandita della mappa

 

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.