Dove dormire a Kuala Lumpur – Ribbon Stayyz B&B

NB: In seguito a un commento ricevuto ho scoperto che la gestione dell’ostello è cambiata. Leggi il commento di cui sotto.

Kuala Lumpur è una città che si estende più in altezza che in larghezza, è facile da girare a piedi e personalmente io non ho mai avuto la necessità di prendere i mezzi pubblici se non per andare alle cave che si trovano fuori città.
Il centro è piccolo e compatto, semplice da scoprire, basta prendere come punti di riferimento alcuni degli alti grattacieli e adentrarsi nelle stradine della città che poi sboccano spesso e volentieri in grandi srade dove ristoranti, bars e clubs illuminati da luci colorate si susseguono.

vista di kuala lumpur dall'alto
Kuala Lumpur vista dall’alto

L’area famosa per le guesthouse a prezzi accessibili e per backpackers è Chinatown, poco distante da Little India e dalle maggiori attrazioni della città, tra cui KL Tower, la torre delle telecomuncazioni che mi ha ricordato Alexander Platz a Berlin e dalle splendide torri Petronas.
L’ostello in cui sono stata e che mi sento di consigliare è il Ribbon Stayzz B&B che si trova proprio vicino la via principale di Chinatown, vicino la stazione dei treni e dei bus e di fronte al Kota Raya shopping center.
Il Ribbon Stayzz ha sia camere in dormitorio che camere doppie, i costi per letto partono da 18 RM($6) sino ai 30RM per le camere private.
L’ostello è nuovo, l’arredamento giovanile, colorato e sempre pulitissimo, le camere vengono pulite tutti i giorni,  il letto viene sempre rifatto (a meno che non ci lasciate parte dei vostri bagagli e quindi per la donna la cosa potrebbe risultare difficoltoso.

salotto ribbon stayyz
Area comune e lobby Ribbon Stayyz

Nel prezzo è inclusa la colazione che consiste in pane tostato e marmellata, caffè e te gratis tutto il giorno e così anche l’acqua, che sembrerà una cosa irrisoria ma considerando il caldo che fa e le quantità di acqua che si bevono giornalmente la cosa incide sul nostro già risicato budget.
L’area comune è un luogo ottimo per fare amicizia con altri viaggiatori dove quasi 24 or su 24 c’è sempre qualcuno ed in cui si possono guardare films, ascoltare musica, navigare in internet o dormicchiare su uno dei due divani.
Il personale poi credo che sia quello che fa davvero la differenza, o almeno l’ha fatta per me.
Tutti gentilissimi, cortesi, disponibili. Mi hanno tratatta da amica, come se mi conoscessero da anni, mi hanno sempre chamata per nome,
Le signore che ci lavorando sono splendide e vi faranno sentire a casa vostra. Non appena si arriva se c’è qualcuno nella lobby a guardare un film o a chiacchierare si viene presentati, insomma non si corre il rischio di rimanere da soli.

dormitorio ribbon stayyz
Dormitorio Ribbon Stayyz B&B

La guesthouse si distribuisce su più piani, ognuno di questi ha una piccola area comune ma l’unica con televisione e dvd player è quella del primo piano, dove c’è la reception.
Nel costo del letto o della camera sono inclusi: armadietto con chiave, asciugamano, caffè e acqua tutto il giorno, colazione, films, computer per uso pubblico, libreria per scambio di libri.
La wifi di questa guesthouse merita inoltre una nota di merito in quanto la più veloce che abbi trovato in Asia nei 4 mesi di viaggio.
Tutti parlano un ottimo inglese e sono certa che non si avrà alcun problema di comunicazione.
Per organizzare tours o escursioni chiedete pure a loro perchè per esempio nel caso di KL tower tramite la guesthouse abbiamo pagato il biglietto 25RM invece dei 45RM che si pagherebbero all’ingresso.

Io ero arrivata a Kuala Lumpur per stare 2 giorni e alla fine sono rimasta per 5 di cui 2 praticamente senza uscire, mi sentivo a casa e dopo 12 mesi di viaggio e spostamenti ogni 3 giorni qui ho trovato il luogo perfetto per rilassarmi in compagnia di gente simpatica e viaggiatori zaino in spalla con cui condividere opinioni e idee di viaggio.

Il ribbon Stayzz guest house si trova al NO 31-M1, Jalan Tun Tan Cheng Lock, Petaling Street, Kuala Lumpur, Malaysia.


View Larger Map

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. Anna

    Ciao Giulia,

    commento questo tuo post solo per informarti che, purtroppo, il Ribbon Stayyz ha cambiato gestione, edificio e persino staff presumo e non è per niente come lo hai descritto tu. Avevo letto il tuo post e quindi, dopo aver controllato il sito web dell’ostello (pagina online che lo staff attuale ha deciso comunque di mantenere “frodando” i turisti oserei dire), ho prenotato un paio di notti. Quando sono arrivata all’ostello ho notato troppo tardi che aveva cambiato edificio e presumo anche gestione. L’ostello è caro per quello che offre. Tè e caffè non sono disponibili se non durante la colazione (due fette di pane con marmellata) e le camere sono fatiscenti, anche per gli standard asiatici. Per di più lo staff, nonostante sia tendenzialmente gentile, è impreparato, non parla inglese ed è disorganizzato. Per farti un esempio, chiedono il deposito sulla chiave della camera, come spesso accade negli ostelli, ma hanno una sola chiave a disposizione persino per la camera da quattro letti e quindi si è costretti ad aspettare sempre che il tuo compagno di stanza ritorni in ostello o che sia già in camera, insomma, inaccettabile. Detto questo, sconsiglio a tutti i tuoi lettori di seguire il tuo consiglio. Sono convinta che l’anno scorso il Ribbon Stayyz era un ottimo posto, adesso non lo è di certo.

    1. Viaggiare Low Cost

      Grazie per questo commento, modifico il post facendo riferimento al tuo commento. Che peccato! Era davvero uno dei miei ostelli preferiti!
      Grazie ancora
      Giulia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.