Cosa fare a Tenerife – Guida a Tenerife, Isole Canarie

Cosa fare a Tenerife – Guida a Tenerife, Isole Canarie

Cosa fare e vedere Tenerife – Mini guida di viaggio a Tenerife

La sabbia del deserto proveniente dal Marocco, la calima, copriva il cielo di Tenerife all’atterraggio, e nonostante il caldo la sensazione era quella della tipica cappa a cui, da siciliana, sono abituata e che riconosciamo come “scirocco”, l’aria calda e polverosa che proviene dal nord Africa e che fa percepire il sole al di là delle nuvole ma un grigiore tutto attorno.

Se ne sente parlare tanto, orma più per una questione di tassazioni basse che per le sue spiagge ed angoli remoti e selvaggi. Oltre a sapere che c’è l’iva al 7% non sapevo cosa aspettarmi e sono atterrata assolutamente impreparata! Ammetto che preferisca Lanzarote e Fuerteventura a Tenerife, anche questa isola che purtroppo in alcuni angoli bellissimi è stata deturpata senza alcun cuore con “eco-mostri” basta andare un pò in giro per ritrovare quello spirito canario fatto prevalentemente di onde e villaggi di pescatori ed ottimo cibo!

Tenerife, nelle isole canarie, è una interessante via di fuga per qualche giorno durante il nostro inverno, una sosta interessante, soprattutto se l’idea è quella di viaggiare in altre isole Canarie per scoprirne la diversità e la bellezza.
Basta andare poco più in là le spiagge e i centri di resorts e villaggi turistici per scoprire angoli ancora vergini, lontani anni luce dai centri più noti e godersi la tranquillità di un luogo in cui non è mai inverno.

Leggi – Cosa fare a Lanzarote, un itinerario di 4 giorni

Mappa Tenerife

Cosa fare a Tenerife - Tabella dei Contenuti

Dove dormire a Tenerife – Tenerife Sud Vs Tenerife Nord

Tenerife è un’isola turistica, e per turistica intendo che sembra pensata per i turisti, le soluzioni di alloggio sono tantissime, prevalentemente nel sud, Playa Las Americas dove solitamente fa sempre più caldo e non è a rischio annuvolamento, per la vicinanza al Teide, rispetto Tenerife Nord.
Dall’altro lato se è vero che al Sud il clima è sempre migliore rispetto al nord, è anche vero che è meno attraente rispetto, per esempio, San Cristobal la Laguna o Puerto de la Cruz.

Il centro delle cittadine con qualche accenno di architettura coloniale, purtroppo anche se a Puerto de la Cruz gli “eco-mostri” ci sono comunque e proprio sulla baia più bella, potrebbe rendere queste due cittadine i luoghi dove volete stare, a patto che accetti il clima un pò più freddo e più annuvolato.

La mia scelta dopo varie ricerca, e sotto consiglio di amici, è caduta su Puerto de la Cruz, città che ho apprezzato e base eccellente per scoprire le coste del nord e quelle dell’est, alcune realmente bellissime, a non più di una ora di distanza dalle coste del Sud.

Alternativamente per vivere la natura lontana dai centri di resorts e caos di un turismo di massa, il mio consiglio è vivere la costa occidentale. Meno attrezzata ma decisamente più caratteristica e rilassata.

Questa ricerca è frutto di personali ricerche al momento della prenotazione e rappresentano ottime soluzioni qualità prezzo a Tenerife basata su recensioni in differenti portali.

Hotel ed appartamenti a Tenerife Nord

Lagarto Backpackers (Valle Guerra – Parte Nord di Tenerife) Un ostello per backpackers ma anche per chi vuole vivere la tranquillità di Tenerife lontana anni luce dalle spiagge del sud. Un alloggio rurale tra le montagne nella pace della natura tra piantagioni di banani. Il fiore all’occhiello sono la piscina e la zona relax in comune. 4Dreams Hotel Chimisay (Puerto de la Cruz) Un piccolo hotel a centro di Puerto de la Cruz con piscina, le camere non sono nuovissime ma abbellite da dei lavori di ristrutturazione. Il punto forte di questa struttura è la sua centralità a pochi passi da ristoranti e bars. Queto è un hotel senza troppe pretese ma che offre un ottimo rapporto qualità/prezzo. Apartamentos Masaros (Puerto de la Cruz) Questo resort è fuori dal centro di Puerto de la Cruz  vanta una grande piscina e un servizio ristorante. Il punto forte è la posizione con una vista sulla baia e la piscina. Nelle vicinanze ci sono comunque bar e ristoranti. Per raggiungere il centro si può o prendere un taxi €5 andata oppure a piedi attraverso delle scalinate, circa 15 minuti. Estudio Sol Mini appartamenti nella parte alta di Puerto de La Cruz, la struttura ha una piscina all’aperto. Gli appartamenti sono piccoli ma con tutto il necessario per gestirsi in casa. H10 Tenerife Playa – Hotel molto grande, con piscina esterna di fronte al Lago Martíanez a soli 50 metri dal mare. La posizione è probabilmente tra le migliori di Puerto ma non ha parcheggio convenzionato
Peace and Avocados Tenerife

Dove mangiare a Tenerife

Non sono solita consigliare ristoranti dove mangiare, credo poco nella capacità di consigliare un ristorante specifico piuttosto che un altro soprattutto quando non si è del luogo e ritengo sia impossibile provare tutti i ristoranti, quindi anche in questo caso non dico dove è meglio andare.
Ma ho passato circa 3 settimane a Tenerife  e ho mangiato spesso fuori (costa poco e si mangia bene ed in quantità) pertanto piu che dire esattamente DOVE ti consiglio di cercare una peculiarità di tenerife: i guachinche.

Queste sono delle osterie nate in principio avendo come scopo unico la vendita del vino prodotto artigianalmente. Qui infatti in teoria non si dovrebbe vendere birra nè altre bevande ma solo vino. Arrangiati in garages o cucine di casa, si mangia quello che il padrone di casa prepara, accompagnato ovviamente dal vino di casa.
In teoria i guachinche dovrebbero aprire al pubblico quando il vino è pronto per essere bevuto e dovrebbero chiudere nel momento in cui il vino termina.
Non chiedere il caffe a fine cena. Non lo fanno!

I miei preferiti si trova a Tacoronte (Guachinche ZANON ), a Santa Ursula (Guachinche David) e uno proprio al centro di Puerto de la Cruz (Guachinche)
Per avere una mappa dettagliata e trovare il guachinche vicino casa ecco qui che arriva in aiuto la GuachApp, applicazione per iphone ed Android.

Guachinche Tenerife

Come muoversi a Tenerife

Macchina
In verità i mezzi pubblici funzionano piuttosto bene ma per muoversi agilmente e in completa autonomia l’ideale è avere un mezzo proprio.
La scelta più indicata è la macchina, io ho noleggiato tramite RentalCars, ottimo servizio anche se a proposito della compagnia di autonoleggio (anche abbastanza diffusa alle Canarie) c’è una piccola nota da fare che se si conosce allora non si avrà lo stesso problema che ho avuto io.

*** Se noleggi con Orlando, al tuo arrivo all’aeroporto vai al piazzale degli autobus ed aspetta che un addetto del Rental Cars Orlando arrivi per portarti con il furgoncino in agenzia. Consiglio di chiamarli quando si atterra per avere conferma del dove e quando incontrarsi.
Di fatto rispetto le altre compagnie di noleggio ho risparmiato circa €20/25 in totale e tutto ha funzionato alla perfezione.

Moto

Alternativamente anche la moto è una ottima scelta, se pero ti trovi a nord di Tenerife le opzioni sono solo due: Mas que Motos e Rental Motor Bike.
La scelta è limitata al nord.
Al Sud invece trovi di tutto di più, e anche per quanto riguarda la scelta moto sicuramente c’è più disponibilità e varietà.

Autobus
Per chi invece vuole muoversi in autobus la compagnia s è TITSA , ottimi i collegamenti tra i poli turistici principali ma se si ha poco tempo a disposizione, l’auto è la soluzione migliore. Non è un sito ultratech quindi tocca cercare la linea da prendere tutte elencate nella pagina Tus Orarios.

Puerto de La Cruz

Cosa fare a Tenerife

Come base ho scelto Puerto de la Cruz, una realtà assolutamente turistica ma meno artificiale rispetto il sud, anche se gli eco-mostri sono stati una costante durante la permanenza sull’isola.

Il clima non è sicuramente quello comune nella parte meridionale, complice il Teide che decide di renderla più fredda e nuvolosa, ecco spiegato perchè comunque meno apprezzata dal popolo dei vacanzieri.

Nonostante il problema clima, Puerto de La cruz però ha un grazioso centro antico, con numerosi ristoranti e guachinche, e si trova poco distante da de San Cristobal la Laguna, Icod de Los Vinos e Santa Cruz, le coste del nord e piccoli villaggi sulla costa e sulle montagne.

 Il Teide – Da Puerto de La Cruz a Masca

Tenerife di splendido, e per cui vale la pena venire, ha il Teide, il vulcano imponente che regala un contrasto speciale, vette innevate su e surfisti in acqua giù.
Ma di ancora più speciale c’è il tragitto “marziano e lunare” che dalla spiaggia porta fino a 3000 metri per poi riportare al mare facendo sboccare a mare attraversando la particolare, minuscola anzi microscopica ma fascinosa, Masca che apre su Los Gigantes. E ritorno proprio da qui.

Un tragitto meraviglioso che fa attraversare l’isola scoprendone in una sola giornata probabilmente i luoghi più belli. Per salire sino alla vetta del Teide le soluzioni sono due: Teleferico o a piedi (con guida obbligatoria).

Il teleferico funziona dalle 9 alle 16 tutti i giorni, i prezzi per i non residenti sono: 26€ (a/r) per adulti e €17 (a/r) per bambini).
Per maggiori informazioni o per comprare i biglietti online (con sconto del 10% in alcuni orari) questo il link ufficiale: Teleferico Teide

Per salire fino alla vetta a piedi è necessario richiedere un permesso (gratuito ma essenziale) all’Ufficio amministrativo del Parco Nazionale, questo il link per richiederlo www.reservasparquesnacionales.es.
*** Il permesso deve essere richiesto con largo anticipo.

Per chi vuole unire al Teide una degustazioni di vini, un tour costa €55 per persona. Clicca qui per maggiori informazioni sul tour Teide + Degustazione vini locali.

nuvole -001

io teide-001

io teide2-001

San Cristobal la Laguna

Nel cuore del nord di Tenerife, sulla strada da Santa Cruz si trova questa piccola perla coloniale, il clima non aiuta il nord di Tenerife ad essere polo turistico rispetto al sud, dove è ovvio che chi va in vacanza oltre il mare e il sole non vuole.
Infatti è proprio il nord che regala angoli e scorci pittoreschi, uno per tutti San Cristóbal de La Laguna, comunemente chiamata La Laguna.
San Cristobal, oggi patrimonio dell’umanità UNESCO,  fu antica capitale delle isole Canarie ma oggi è considerata la capitale culturale dell’arcipelago.
Il centro storico permette di passeggiare tra edifici del XVI e XIX secolo tra cui il Palacia de Nava, la Casa de los Capitanes Generales, la Cattedrale de La Laguna, la Iglesia de la Conception, il museo Casa Lercaro ed il Convento di Santa Catalina de Siena. Un interessante centro storico coloniale in cui è piacevole passare qualche ora.

Porta -001

Le coste est di Tenerife. Da Puerto de La Cruz fino a Puertito de Los Silos

Alla partenza da Puerto de La Cruz, la giornata non sembrava delle migliori, cielo coperto e un pò di fresco ma nonostante tutto e fiduciosi nel clima, si è optato comunque per noleggiare una motocicletta.

Il primo stop è stato fatto a San Juan de la Rambla  ma il meglio è arrivato dopo quando ci siamo adentrati per una strada sterrata e abbiamo scoperto una costa splendida fatta di acqua blu ed azzurra e pietra lavica.

Lo scenario abbastanza comune alle Canarie ma non nei centri costruiti dove ormai di natura allo stato puro è rimasto molto poco.

Se non ci si vuole adentrare con la macchina puoi parcheggiare e camminare per questo splendido percorso.
Questa è la perla nascosta dell’isola che non può non sorprendere, pietra lavica e scogliere, polvere e villaggi di pescatori in cui il bar centrale è l’unico punto di ritrovo per chi vive in queste zone senza tempo.

La scoperta su due ruote ci ha poi portati ad Icod de Los Vinos una deliziosa provincia che si estende su un pendio e arriva fino al mare con 10 km di litorale, per una passeggiata in centro e poi a Puertito de Los Silos, prima di rientrare a Puerto de la Cruz.

20150314_104955_1

20150314_142936_Pano_1

20150314_144734_Pano_1

Los Gigantes

Los Gigantes è una località che si trova nella parte sud dell’Isola di Tenerife che vanta una spiaggia di sabbia nera di origini vulcaniche, la Playa de la Arena.

Los Gigantes è una zona molto famosa grazie alla presenza delle scogliere, di circa 600 metri di altezza a picco sull’Oceano, che portano lo stesso nome, los Acantilados de Los Gigantes, ovvero  le scogliere dei Giganti, meravigliose pareti verticali che raggiungono, in determinati punti, i 600 metri di altezza. Si può osservare questo incantevole panorama direttamente dalla spiaggia o da Puerto Santiago, da cui ci si può imbarca per le escursioni esplorative per osservare balene e delfini. Da Los Gigantes parte una strada che sale verso Santiago del Teide, da cui si raggiunge l’aerea del Parco Nazionale di Las Canadas.

Per informazioni e prenotazione tours avvistamente balene e delfini clicca qui e prenota la tua avventura online.

fichi-001

Le piscine naturali di Tenerife

Queste sono delle particolarità dell’isola, conche nell’acqua formate in seguito ad eruzioni e oggi riempite dal mare creando delle vere e proprie piscine naturali ed oggi pensate, nel rispetto comunque della natura rendendo le attrezzature per i bagnanti armoniche con il contesto naturale circostante. Le piscine naturali più note sono
  • Bajamar, nel Municipio di La Laguna
  • Charco de la Laja nel Municipio di San Juan de la Rambla
  • Complesso Costa Martianez, nella città di Puerto de la Cruz (opera di recupero diretta dal famoso archietto Cesar Manrique)
  • El Caleton, nel municio di Gerachico
  • Punta del Hidalgo, nel municipio di San Cristobal de La Laguna
  • Ten-bel, nei pressi di Las Galletas
piscina naturale

Le migliori spiagge di Tenerife

Segue una lista delle migliori spiagge di Tenerife e mappa da poter raggiungere in maniera indipendente se dotati di automezzo privato, così da poterne visitare più di una in un giorno.

Chi viene a Tenerife probabilmente lo fa perchè vuole riscaldaldarsi dal freddo inverno e fare un pò di mare poco prima che arrivi l’estate anche da noi, e anche in questo caso Tenerife offre belle spiagge, più o meno affollate, ma differenti opzioni per chi desidera solitudine o chi preferisce invece la compagnia.

La Tejita
La Tejita è un’estesa spiaggia di fine sabbia dorata, lunga un chilometro e isolata dal centro urbano. Il suo ambiente naturale e la purezza della sua sabbia e delle sue acque, normalmente molto tranquille, sono caratteristiche che la rendono un luogo apprezzato da molti.

*** Spiaggia nudista.

Las Teresitas
La spiaggia più popolare della capitale di Tenerife,  a sette chilometri dal centro della città. Questa spiaggia è ideale per le famiglie, grazie alla sabbia fine e dorata e la baia protetta. La spiaggia è anche attrezzata con ombrelloni e lettini. Una ottima scelta per terminare una giornata magari di guida per le tortuose montagne alle sue spalle.
Poco distante si trova San Andres, villaggio di pescatori in cui mangiare ottimo pesce fresco.

teresita

El Duque
Spiaggia ideale per famiglie con bambini, si trova sulla costa Adeje, è lunga quasi 700mt e si trova su un litorale che unisce 8 spiagge. Spiaggia attrezzata che la rende poco selvaggia ma perfetta per chi vuole delle comodità. .

El Bollullo
El Bollullo, nel municipio di La Orotava, è una bella spiaggia di sabbia nera, vulcanica, che spicca tra le altre spiegge per la tranquillità dei suoi 400 metri.
La sua tranquillità è data dal poco immediato accesso. Si accede all’isola infatti dal ristorante El Bolullo attraversando un sentiero a scaloni tra piantagioni di banane.
In qualche minuto si è in questa suggestiva spiaggia. Per chi parte da Puerto de La Cruz la camminata richiede circa 45 minuti. Spiaggia prevalentemente frequentata da nudisti e surfers.

Los Gigantes
Probabilmente una delle destinazioni più note di Tenerife, delle scogliere, tra i 300 ed i 600 metri che si gettano in acqua. E’ possibile ammirare queste pareti dalla cittadina ma è altamente consigliato prendere parte ad una gita in barca per scoprirli nella loro imponenza.
E’ possibile prenotare una escursione di un giorno (hiking + Barca) a partire da €50 per persona, clicca qui per maggiori informazioni sul tour.

Playa Jardín
Playa Jardín è opera di César Manrique, l’artista canario famoso per la sua architettura che sposa la natura delle isole canarie. Questo angolo di costa è una sua creatura, a poca distanza da Puerto de la Cruz e al Loro Parque, la spiaggia vulcanica è incorniciata da giardini esotici che risaltono dal nero della sabbia.

Benijo e Almáciga
Da queste spiagge il tramonto forse è uno dei più belli che ci si può regalare a Tenerife. Le spiagge sono meta prediletta per i nudisti.
A volte il mare può essere molto violento con forti correnti ed onde, attenzione quindi se si vuole fare il bagno. Essendo protetta da delle montagne il momento migliore per visitarla è la mattina in quanto nel pomeriggio è già adombrata.
Per raggiungere la spiaggia bisogna guidare lungo strade tortuose e poi scendere da dei gradini. Grazie a questa sua posizione poco pratica è una delle spiagge più selvagge dell’isola. 

El Puertito
El Puertito è un villaggio di pescatori nel sud dell’isola, nonostante la vicinanza ai centri turistici poco tipici, qui invece si ha la sensazione di essere nella Tenerife di prima la nascita dei grandi resorts costieri. Un luogo tranquillo in cui godere della semplicità della vita isola che era un tempo.

Playa de los Abriguitos
Nonostante la strada per raggiungere questa spiaggia non sembri preannunciare nulla di interessante, visto il nuovo complesso residenziale piuttosto fuori luogo, in verità la sorpresa sarà una spiaggia dorata ed acqua turchese in cui poter passeggiare lungo la costa Los Abades.

Tenerife

Lago Martiánez

Il complesso Lago Martiánez è uno dei luoghi emblematici di Puerto de la Cruz ma rappresentano anche una delle principali attrazioni dell’isola.
Il complesso di ben 100.000 metri quadrati, in cui si trova un lago artificiale centrale attorno al quale ci sono 7 piscine, giardini, bar e ristoranti, è stata realizzata usando elementi di architettura tradizionale delle Canarie, ed è stata progettata dall’artista di Lanzarote César Manrique.

Il parco è aperto tutti i giorni dell’anno dalle 10 alle 18.00 i inverno e fino alle 20:00 in estate. 
L’ingresso costa €5.50 per gli adulti e  €2.50 per i bambini

Lago Martinez Tenerife

Kayak tra i delfini e le tartarughe marine

Un bellissimo tour in kayak di 2 ore e 30 minuti a Tenerife per osservare da vicino i delfini e le tartarughe nel loro ambiente naturale. 
Le acque appena al largo della costa ospitano fino a 5 diverse specie di delfini.

 Essendo animali non in cattività l’avvistamento non è garantito, ma c’è una probabilità del 95% di riuscire a vederli durante l’escursione.
In più, potrai fare una pausa per una nuotata (facoltativa) e dello snorkeling tra tartarughe e vaccarelle in una baia accessibile solo in kayak.
Il tour costa €45 ed è uno dei più belli e divertenti da fare a Tenerife. Prenota online

Avvistamento balene

A circa 4 chilometri dalla costa sud-ovest di Tenerife si possono avvistare le balene ed i delfini durante l’anno intero.
Con questa visita di 2 ore in catamarano si va alla ricerca delle balene partendo da Puerto Colon. Questo tour costa €28 per persona. Prenota il tour
Ne sono offerti anche altri con partenza e trasporto incluso dagli hotel di Tenerife Sud e costano circa €59 per persona. Prenota il tour con trasporto

Isola della Gomera – Escursione Giornaliera

Basta poco per raggiungere da playa Los cristianos una isola tanto differente da Tenerife, basti pensare che solo dal 1996 su quest’isola è arrivato il telefono e da pochi anni gas ed elettricità.

L’isola è praticamente disabitata e particolarmente selvaggia.
Le strade sono abbandonate e, soprattutto dopo le piogge, potrebbe essere pericoloso camminare.

Motivo per cui, per chi voglia un tour in totale sicurezza è possibile organizzarlo in anticipo con guide esperte che sapranno dare il meglio dell’isola in una sola giornata.
Lo stato di abbandono dell’isola è molto evidente a La Laja in cui il numero di case e fattorie disabitate supera in numero quelle abitate.  

L’escursione a La Gomera costa circa €70 per persona, con partenza e ritorno a Tenerife in giornata. Prenota il tuo tour a La Gomera.
Alternativamente è possibile raggiungere l’isola in autonomia con il traghetto ed organizzare il proprio trekking.

La gomera tour

Tenerife per Bambini 

Non sono mamma ma ho amiche che lo sono e ho imparato con gli anni, che la presenza dei bambini ha un impatto importante sulla pianificazione della vacanza.
Cosa fare e dove stare se si viaggia con bambini a Tenerife?
Visto il clima variabile di Puerto de La Cuz, che ho consigliato, forse l’alternativa più semplice e meglio organizzata è la costa sud, Los Cristianos o Playa Las Americas, dove, soprattutto in inverno, solitamente splende il sole e fa meno freddo rispetto Puerto de La Cruz.
Le spiagge sono attrezzate e facilmente raggiungibili.
Ma proprio perche l’Isola è comunque a misura di turista e per famiglie non mancano le attrazioni per i bambini.
In particolare consiglio il Loro Parque, il parco avventura più famoso dell’isola. Ingresso a partire da €23 per i bambini e €34 per adulto, prenota il tuo bliglietto adesso.

Un altro parco tematico dell’isola è il Siem Park che si estende su 185,000 metri quadrati di paesaggio naturale e di progetto architettonico in delizioso stile orientale. Ciascuna attrazione ti regalerà un’esperienza unica in un contesto magico che unisce il mistero esotico di Siam con la divertente avventura di corse da brivido.Ingresso bambini €23 ed adulto €35. Prenota il tuo biglietto online adesso.

Un’altra esperienza molto carina è il tour in sottomarino per poter scoprire la vita marina nei fondali di Tenerife. 
Il tour è particolarmente indicato a famiglie con bambini. 

loro parque

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Questo articolo ha 6 commenti.

  1. Claudio

    Ciao, è un peccato che i luoghi così spettacolari siano distrutti nel nome del turismo, un’isola da non perdere se stai cercando di goderti le spiagge di Fuerteventura. Altamente raccomandato se ti piace anche il surf. Le foto sono meravigliose

    1. Giulia Raciti

      E’ vero, la penso esattamente come te. Bella isola se non fosse che è stata distrutta in molte parti da eco-mostri. Conosco molto bene Fuerte e anche Lanzatore che infatti sono le mie preferite tra tutte le Canarie. Un saluto!

  2. Dmitry

    Ho trascorso tutto il mese di là, io vivo in Bielorussia e nel mese di febbraio abbiamo può scendere la temperatura fino a -27 gradi Celsius.
    Così per tutto il mese di febbraio sono andato in calore))
    Portava lì a noleggio la moto e giro per l’isola, ecco il link a chi chiedo https://bookyourmoto.com

  3. Luca

    Bellissima e dettagliata guida, grazie! Tenerife è un luogo magico, isola che offre di tutto; mare, clima perfetto durante tutto l’anno, divertimenti, montagna, paesi tipici, ottima gastronomia a prezzi contenuti. Per me è la migliore delle isole Canarie, ma mi manca ancora da visitare Lanzarote, poi ti dirò 🙂

  4. Simona

    Bel reportage di un’isola che stiamo conoscendo durante i nostri continui viaggi,leggendo mi è sembrato di rivivere i luoghi da te descritti,che emozione! Brava!

  5. MICAELA

    Ciao ho trovato la tua descrizione di Tenerife molto precisa e anche le considerazioni che hai fatto sulla selvaggia costruzione di brutture e in generale di come la necessità di coadiuvare il turismo possa danneggiare posti così belli. Non sono d’accordo sul Loro Parque che considero una vergogna non necessaria. Grazie per i consigli, alcuni li sto seguendo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.