Cosa fare a Quito – Cosa vedere e cosa fare nella Capitale dell’Ecuador

Cosa fare a Quito – Cosa vedere e cosa fare nella Capitale dell’Ecuador

Quito la città nella quale si sa quando si arriva ma non si sa quando si va via

Quito è una città strana. Si arriva con l’idea di stare solo qualche giorno e poi, in realtà, difficilmente si riesce a lasciarla.
È una metropoli a 2800 metri di altitudine con poco più di 2 milioni di abitanti la cui caratteristica principale è la sua conformazione, una città che si estende in lunghezza.
Quito è una città lunga con un aeroporto nel bel mezzo della città, la sensazione all’atterraggio potrebbe essere spaventoso, una sorta di suicidio aero con schianto finale sulle case.

Il centro della città coloniale è sede di spettacoli in piazza ed attività durante il fine settimana e nel mese di Agosto, o mese della cultura, i palazzi antichi e coloniali della città vecchia si scontrano con La Mariscal detta anche Gringolandia, da quel tocco artificiale e falso in cui la vita sembra non fermarsi sai.
Una metropoli in cui la città vecchia e tranquilla si estende verso nord trasformandosi nella 24 ore su 24 area in cui alcuni bar cominciano a suonare alle 9 mattino ed in cui si concentra la maggior parte di agenzie di viaggio ed ostelli.

La sera le temperature si abbassano di molto e fa freddo, di giorno il cielo è azzurro e il sole caldo abbastanza per abbronzare e rilassarsi sotto i suoi raggi mentre la pelle riprende un pò di colore.

Se si viene a Quito nel mese di Ottobre allora bisogna mettere in valigia anche un impermeabile, questo è il mese delle piogge ed è facile rimanere bloccati per strada sotto qualche acquazzone.

Di fatto mentre credevo di essere l’unica a non riuscire ad andare più via parlando con altri viaggiatori sono giunta alla conclusione che questo è un sentimento comune a molti, questa città è una sorta di calamita e anche chi va via per qualche giorno in genere ritorna, chi pensa di stabilirsi e chi semplicemente cambia piani e decide di rimanere di più trastullandosi la notte tra i vari locali che sembrano trovare pace solo la domenica e il lunedì sera.

I motivi per cui si viene a Quito e ci si ritorna o ci si stabilisce per un pò sono numerosi ma ce ne è uno in particolare che fa di questa città una sede più o meno permanente per i viaggiatori: le lezioni di spagnolo.

Le lezioni private costano tra i $7 e i $10 per ora. Per chi volesse un’alternativa all’ostello per una full immersion di lingua e di vita quitena ci si può eventualmente organizzare in homestay ovvero di vive in famiglia. Da quanto riferito da chi lo stava facendo, scuola più casa (colazione e cena incluse) per $200 a settimana. Una sorta di Antigua (in Guatemala) in Sud America.

Se stai pianificando un viaggio in Ecuador leggi i post – Itinerario di viaggio in Ecuador ed Isola GalapagosGuida alle isole Galapagos
Quito

Perchè si arriva a Quito e non si lascia?

La maggior parte dei viaggiatori zaino in spalla è giovane, pochi hanno superato i 30 anni.
Proprio per questi giovani Quito offre tutto, mi riferisco ai divertimenti che sono in abbondanza: bars, clubs, musica, eventi, concerti.
I locali della caotica La Mariscal in cui dal giovedì al sabato notte sono sempre tutti pieni sino alle 3 del mattino suonano musica latino america e regaton servendo alcolici sino alle 3 del mattino. Ogni sera se si vuole si può fare qualcosa.
Ma non solo. Spettacoli gratis, come il film festival permanente alla Casa della Cultura, spettacoli teatrali da $10 sono all’ordine del giorno in una città che può sorprendere e che può essere motivo di una long stay.

Cosa fare a Quito - Tabella dei Contenuti

Cosa fare a Quito

Quito, anche conosciuta anche come Carita de Dios,  è stata dichiarata dall’UNESCO come il primo patrimonio culturale dell’umanità nel 1978, ha un’infinità di luoghi da scoprire e attività da fare che possono sorprendere. 

Quito è la seconda capitale più alta del mondo, si trova alle pendici del vulcano Pichincha, ha il centro storico più grande e meglio conservato dell’America Latina, un vero tesoro storico che ospita chiese, musei e centri culturali che ti permetteranno di scoprire, attraverso un viaggio meraviglioso, la storia dell’Ecuador e la sua ricchezza in termini di diversità culturale e naturale.

Circondata da spettacolari montagne e vulcani, Quito presenta paesaggi meravigliosi da dovunque la si guardi. La città si caratterizza per le strade i cui balconi in fiore assumono un’area bohémien, per la bellissima Chiesa della Compagnia con i suoi tesori interni, El Panecillo con la sua vista spettacolare, l’area di Foch con la sua variegata offerta di vita notturna e gastronomia. 
A poca distanza si trova anche la Metà del Mondo (Midad del Mundo) dove passa l’Equatore ed i bambini, ma anche gli adulti, trovano un interessante museo esplicativo. 

Sebbene la maggior parte dei viaggiatori si fermi a Quito il tempo sufficiente e necessario per organizzare il proprio viaggio alle Galapagos le attrattive della città sono numerose.
Inoltre Quito è base per numerosi tour giornalieri in alcune destinazioni splendide. 

A prescindere quindi che si abbia tanto o poco tempo le attrazioni principali sono le seguenti. Attenzione, scrivo principali e non tutte….questa città ne ha sempre una dietro l’angolo!

Quito

Città Vecchia di Quito

Il centro di Quito offre un esempio eccellente della scuola barocca di Quito (la Escuela Quitena), che riunisce le tradizioni artistiche indigene ed europee che sono considerate come quelle che hanno apportato il maggior contributo dell’America Latina all’arte.

La domenica il centro viene chiuso al traffico e le strade diventano aree pedonali o per ciclisti, situazione eccellente per godere appieno di questo meraviglioso centro storico. 

Per facilitare la visita menziono i luoghi principali da non perdere quando al centro storico di Quito:

  • Plaza Grande è la principale piazza centrale di Quito ed è un ottimo punto di partenza. 
  • Palazzo Presidenziale, noto anche come Palazzo Carondelet, qui vive e lavora il presidente dell’Ecuador.
  • Cattedrale Metropolitana, una chiesa cattolica completata nel 1565 e ora arcidiocesi
  • La Compañía de Jesus, una chiesa gesuita del 17° secolo a pochi isolati da Plaza Grande, nota per i suoi interni ricoperti d’oro.
  • Plaza San Francisco, la piazza di Quito che contiene la chiesa più antica della città (San Francesco), venditori ambulanti, una cappella, un museo con arte religiosa e caffè. Ma sono le vedute delle Ande che forniscono uno splendido scenario naturale durante una giornata limpida.
  • La Merced, una Chiesa cattolica a cupola bianca (1736) che contiene importanti opere d’arte e biblioteca.
  • San Agustin, il convento storico (1617) della città, dove fu firmato l’Independence Act dell’Ecuador e ospita molti dipinti dell’artista del XVII secolo Miguel de Santiago. I tour di un’ora delle sale e del cortile interno costano $ 2.
  • Museo cittadino dove approfondire la storia di Quito attraverso le mostre cronologiche in questo ex edificio ospedaliero.
  • La Basilica del Voto Nacional la più grande chiesa neogotica delle Americhe. 

Per chi è interessato all’architettura, alle chiese e alla storia, è facilmente possibile trascorrere un’intera giornata o più, esplorando la città vecchia di Quito. Eppure anche quelli con un interesse occasionale dovrebbero essere ancora affascinati per ore passeggiando per i vicoli di ciottoli del centro storico.

Tour e visite di Quito 

Se si preferisce prendere parte ad una visita guidata, visto che in effetti il centro di Quito ha molto da offrire ai turisti, consiglio le seguenti visite: 

Quito

Teleferico

Quito si trova a 2800 metri ed è per questo che, nonostante la posizione, equatore, la sera fa freddo e non è sempre estate.
Dalla città con una funivia, TelefériQo, si arriva sino a 4100 metri, attenti quindi al dolore di testa a causa dell’altitudine. Il TelefériQo di Quito è uno degli impianti di risalita più alti del mondo.

Alla cima della montagna si può godere della vista di questa città particolare che si estende in lunghezza e fare del trekking per le montagne. Tra i più popolari c’è la scalata alla cima Rucu di Pichincha, arrivando ai 4.696 metri. 

Si possono anche noleggiare mountainbike e scendere alla base su due ruote.
Il costo del biglietto del teleferico è $8 per persona andata e ritorno.

Aperto dalle 9 alle 20 la ferrovia sale dal Vulqano Park, un piccolo parco di divertimenti sul lato della montagna, verso una zona panoramica con viste spettacolari.

Non sono necessarie guide ma se si è interessati ad un tour combinato della città e la scalata al Rucu di Pichincha questo tour potrebbe fare a caso tuo. 

Il costo del viaggio con il teleferico è di $8,50. È aperto dalle 9:00 dal martedì al giovedì e dalle 8:00 dal venerdì al lunedì.

Nota: Sconsiglio questa visita se si è appena arrivati a Quito, concediti prima un po’ di tempo per acclimatarti all’altitudine.

teleferico

Midad del Mundo

Siamo proprio dove passa la linea dell’Equatore. Ad un’ora dalla città si arriva al parco principale che è stato costruito per errore a 230 metri dall’esatta linea.
Ma nessun problema, dopo una visita alla cittadella a 200 metri a piedi si arriva all’interessante museo all’aperto dove una guida con diversi esperimenti spiega e dimostra cosa succede in questo strano e divertente mondo tondo.

Le attrazioni della Midad del Mundo sono molto turistiche ed, essendo lontano dal centro di Quito, comunque richiede del tempo. 
Molti si chiedono quindi se valga la pena o meno, credo che sia un posto simpatico dove passare un pomeriggio.
Se i giorni a disposizione a Quito sono solo due allora vale la pena considerare un tour che abbini il centro storico alla Metà del Mondo, per poter passeggiare letteralmente all’equatore o si può saltare. 

Alla Mitad del Mundo si trovano due differenti attrazioni:

  • Ciudad Mitad del Mundo,
  • Museo Solar Intiñan

Alla Ciudad Mitad del Mundo si trova il monumento dell’equatore, che è spostato di 230 metri rispetto il vero passaggio della linea, e che ne rappresenta l’attrazione principale.
Attorno a questo monumento è stata costruita una città, per l’appunto la Ciudad Mitad del Mundo, dove si trovano negozi, caffè, un planetario. 

Il Museo Solar Intiñan è invece un’attrazione più piccola e meno visitata rispetto il monumento ma che consiglio di visitare. Il Museo è più vicino a dove passa l’equatore e qui si viene guidati per 45 minuti.

Uno degli oggetti più interessanti è il cronometro solare, uno strumento unico realizzato nel 1865 che mostra il preciso tempo astronomico ma anche il mese, il giorno e la stagione semplicemente utilizzando i raggi del sole.

Mitad del mundo

El Panecillo per una vista eccezionale su Quito

In una città circondata da montagne si trovano numerosi punti panoramici, ,ma il migliore è senza ombra di dubbio El Panecillo è uno dei pochi punti panoramici che si apre proprio nel mezzo della città.

Questa collina si trova esattamente nel mezzo della città e separa il nord e il sud di Quito, da qui nelle giornate limpide è anche possibile vedere i vulcani circostanti.

Oltre alle fantastiche vedute El Panecillo è famoso per la  statua della Vergine Maria, unica del suo genere perchè dotata di ali d’angelo.
La statua è conosciuta come La Virgen de Quito e si dice che sia la più grande statua alata della Vergine Maria nel mondo.

Quito

Street Art a La Floresta

La Floresta è un quartiere alla moda nella parte nuova Quito in cui non passano indifferenti le belle case coloniali.
Il quartiere però è un centro sempre più importante per la street art che, negli anni, richiama sempre più visitatori.  Una sorta di museo a cielo aperto nella capitale che si può visitare con un tour gratuito guidati da un artista locale.

Il quartiere è offre anche numerosi bar, ristoranti e boutique, tanto da essere considerato uno dei più chic ed alternativi della città. 

Casa de la musica

Una struttura in cui l’acustica è ottima e dove si svolgono numerosi concerti tutto l’anno.
I prezzi dei biglietti variano tra i $5 ed i $10. 
Se si sta a Quito per un periodo più o meno lungo consiglio di iscriversi alla newsletter per essere sempre aggiornati sugli eventi in arrivo.
Per maggiori informazioni: La Casa de Musica Quito

Casa de la Cultura

Questa è stata una scoperta interessante visto il lungo periodo che mi sono fermata in città.

La Casa de la Cultura de La Mariscal ha programmi cinematografici tutti i giorni dell’anno dove si proiettano film di case indipendenti e la cosa ancora più interessante è che è tutto gratis.
Per sapere di più sulle programmazioni cinematografiche e teatrali collegarsi al sito ufficiale.

Quito

Visite in giornata da Quito 

Quito si trova in una posizione eccellente e via di snodo per alcuni luoghi splendidi dell’Ecuador. Da qui infatti si parte per viaggiare in Amazzonia, dirigendosi a Lago Agrio e si raggiungono piuttosto facilmente i bellissimi Cotopaxi e Laguna Quilotoa o anche il Mercato di Otavalo, il mercato andino più grande del Sud America.

Scopriamo insieme alcune visite e tour che si possono fare in giornata mantenendo Quito come base per la notte. 

Cascate San Rafael

Se si vuole andare fuori dalla città per un po’ una soluzione alternativa e bella sono le cascate di San Rafael. Certo non è Iguazu né le cascate del Niagara ma è una giornata fuori immersi nella natura, e quella ecuadoriana ha sempre delle sorprese in serbo.

Trekking al Cotopaxi ed alla Laguna Quilotoa

Se non si viaggia per il Paese ma Quito è solo base per viaggiare, qualche giorno dopo, alle Isole Galapagos, consiglio vivamente di considerare almeno uno o due giorni extra, oltre quelli per visitare la città, per scoprire i due luoghi, secondo me, più belli d’Ecuador, il Vulcano Cotopaxi e la Laguna Quilotoa

Il Cotopaxi è il secondo vulcano attivo più alto dell’Ecuador ed uno dei preferiti da chi ama il trekking e la montagna. 
La prima cosa che attira l’attenzione è la sua forma conica quasi perfetta, che è il risultato delle sue periodiche esplosioni che hanno accumulato strati di lava, pomice e cenere. 
Il Cotopaxi, che in lingua kichwa significa “collo della luna“, è il secondo vulcano più alto dell’Ecuador, con un’altezza di 5.897 metri ed il quinto vulcano attivo più alto del mondo. 

Il terzo nella classifica dei vulcani attivi più altri del mondo è il Chimborazo, la montagna più alta dell’Ecuador ed anche  il punto più vicino sulla Terra al sole, che è persino più alta dell’Everest, se misurata dal centro della terra.

La Laguna Quilotoa, considerata nel 2014 dal sito Twistedsifteruna delle 15 lagune vulcaniche più belle del mondo, è un sito completamente differente ma altrettanto bello ed interessante. La laguna si è formata dopo un’eruzione vulcanica avvenuta 800 anni fa ed ha una profondità di circa 250 metri, un diametro di 3 km ed è a 3.900 metri sul livello del mare.

Il colore dell’acqua della laguna è verde turchese, si può scendere fino alla laguna, e risalire o con percorso di trekking o su un cavallo, e riposarsi nella piccola spiaggia o fare kayak. La laguna ha fumarole sul fondo e sorgenti termali sul lato est. Alla laguna è possibile fare kayak 

Riuscire a coprire entrambe le destinazioni non è fattibile, e se qualcuno lo offre è una corsa contro il tempo, per questo motivo consiglio di scegliere tra le due destinazioni, oppure si considerare un pacchetto di due giorni e dormire a Latacunga.  

Farlo in autonomia in giornata è piuttosto complicato e richiede molto tempo, consiglio quindi di prendere parte a dei tour giornalieri con partenza e rientro a Quito. 
Tra i tour che consiglio ci sono i seguenti: 

Quilotoa

Mercato di Otavalo

Il mercato di Otavalo, considerato il più grande e famoso del Sud America, si trova in una valle a Imbabura, base eccellente per visitare le montagne, i laghi ed i villaggi nei dintorni. 
Il mercato è aperto tutti i giorni ma le giornate del Mercoledì e del Sabato sono quelle che richiamano un maggior numero di visitatori, e bancarelle ma anche la sezione del bestiame, assente negli altri giorni. 
Otavalo ha infatti un mercato giornaliero che esplode due giorni a settimana. 
Considerato da alcuni un luogo molto turistico, rimane comunque un mercato enorme e che vale la visita se, magari, abbinato alla Laguna San Pablo, il cratere Cuicocha ed i villaggi artigianali di Peguche e Cotacachi

Otavalo si trova a circa 2 ore a nord di Quito sull’autostrada Panamericana.
Gli autobus per Otavalo partono dal Terminal Carcelen al nord di Quito.
Se si vuole prendere parte ad un tour che abbina anche la laguna San Pablo ed il cratere Cuicocha della durata di 8 ore. 

mercato otavalo
otavalo market

Dove dormire a Quito

Le aree principali in cui dormire a Quito sono La Mariscal ed il centro storico. Ho selezionato degli ostelli e degli hotels che offrono ottimo rapporto qualità/prezzo ed eccellenti posizioni.

Vibes Hostel – L’ostello si trova a La Mariscal a due passi da Plaza Foch ed offre sia camere condivise che camere private. I proprietari sono super gentili, ci ho passato molte settimane e ho visto che adesso hanno anche una piccola piscina. 

Community Hostel – Questo ostello è molto carino, si trova nel centro coloniale di Quito ed offre sia letti in camera in dormitorio che camere private. 

The Secret Garden – Questo ostello si trova al centro storico di Quito e dalla terrazza offre una vista spettacolare sulla città. L’atmosfera è accogliente grazie ai numerosi spazi in comune. 

Hotel Boutique Portal de Cantuña – Un delizioso Boutique hotel nel centro storico di Quito. La posizione è eccezionale, le camere sono accoglienti e pulite. Oltre la struttura l’altro punto di forza è la colazione, abbondante e sempre con prodotti freschi.

Hotel El Relicario Del Carmen – Un boutique hotel nel centro storico di Quito ed in una casa coloniale in cui tutto è curato nei particolari. La posizione è eccezionale e centrale. 

Organizza il viaggio in Ecuador con operatori locali

Affidati ad operatori locali e Travel Designer dedicati per disegnare e realizzare il viaggio in Ecuador

Organizza il viaggio in Ecuador con operatori locali

Affidati ad operatori locali e Travel Designer dedicati per disegnare e realizzare il viaggio in Ecuador

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.