Come arrivare dal Sudafrica in Namibia

Come arrivare dal Sudafrica in Namibia

Il 30 di Gennaio un volo della Ethiopian Airlines mi avrebbe dovuta portare da Cape Town via Addis Abeba a Roma.

2 settimane prima della partenza, complice il freddo invernale ormai arrivato e il fatto che in verità nulla mi obbliga a tornare in questo momento ho preso una decisione piuttosto inaspettata, non tornare ma prolungare il viaggio in uno dei Paesi limitrofi fino a metà marzo.

Le scelte erano potenzialmente 3: Namibia, Botswana e Mozambico.
Se su due piedi la mia scelta era ricaduta sul Mozambico, il mal tempo della regione sudafricana confinante, il KwaZulu- Natal mi ha fatto desistere, è stagione di piogge e con quel tempo anche le spiagge più belle del mondo diventano inquietanti e tristi e l’umidità arriva alle stelle.

Ne rimanevano due a questo punto.
Anche in questo caso i dubbi ci sono stati, non per il clima stavolta quanto per la modalità che sembra “obbligatoria” per viaggiarli come si dovrebbe.

I trasporti pubblici sembrano essere sporadici e i luoghi di visita non sono comunque serviti da questi, quindi le opzioni fondamentalmente erano due: tours organizzati o affittare una macchina e guidare da sola.

La prima opzione non è sicuramente la più adatta a me, non che non mi piaccia viaggiare in gruppo ma la sola idea di passare 20 giorni con degli sconosciuti non mi alletta e il punto dei miei viaggi è ormai da anni lontana dai tours classici in cui devo vedere gli highlights del Paese, non me ne resta che una sola, lasciando sempre in dubbio la fattibilità per lo meno di alcune tratte con i mezzi e ricorrendo ai tours quando necessario.

Affitterò quindi una macchina e porterò avanti un progetto/idea che mi è balenato ormai più di un anno fa durante il mio viaggio in Ethiopia, #LiftForAfrica, ovvero poter dare passaggi ai locali che spesso e volentieri non hanno soldi per pagare i mezzi o una macchina e così camminano.
Chissà che anche nel Paese meno densamente popolato del mondo non riesca a portare avanti quella strampalata idea che mi è venuta tempo fa.

Ma di quello che sarà lo scopriremo dopo, quello che ho dovuto fare in primo luogo è stato capire come arrivare da Cape Town alla Namibia senza troppo far soffrire il portafogli, le opzioni sono prevalentemente 3:

  • Volare
  • Autobus
  • Treno + Autobus

Il primo dubbio è stato arrivare direttamente in capitale oppure fermarmi poco dopo la frontiera e poi muovermi con i mezzi per arrivare in capitale e nel mentre capire se davvero una macchina è obbligatoria tutto il tempo o posso alternare ai mezzi.

Dopo vari ripensamenti ho deciso di arrivare direttamente in capitale, visto che ci sono alcuni ostelli e quindi è più facile reperire informazioni li piuttosto che nel mezzo del niente.
Quindi Cape Town —> Windhoek

Volo aereo

Non costano tanto, con $100 e due ore di aereo sarei arrivata a destinazione, ma visto che sono già in giro da due mesi e credo che il prossimo mese e mezzo non scherzi quanto a costi, preferisco cominciare a risparmiare da subito, con $50 in fin dei conti ci dormo quasi 5 notti in ostello, quindi risparmio da un lato per spendere dall’altro.

In linea di massima per chi non sta al risparmio del centesimo come la sottoscritta in verità questa è la migliore opzione in relazione costo/tempo.


 

Autobus

Intercape gestisce un servizio diretto tra Città del Capo e Windhoek. I bus partono tutti i giorni tranne il Sabato, sia a 09:00 o 10:00 Alcuni autobus sono Sleepliners.
Il tempo di percorrenza totale è di circa 21 ore. Il prezzo parte da 870 Rand (circa US $ 106). Provate a prenotare almeno una settimana o due in anticipo per ottenere le migliori tariffe.

Biglietto solo andata Cape Town – Windhoek: ZAR700 (circa €40), per un totale di 21 ore di viaggio circa.

Sito ufficiale Intercape: Intercape.co.za
*** Non ci sono autobus il sabato. 

Treno + Autobus + treno

Questa è una soluzione per chi ha più tempo e vuole arrivarci per via traverse.
Il costo è un pò superiore rispetto il bus ma vista la differenza minima ammetto di averla considerata se poi non mi sia scoraggiata per il fatto che comunque mi avrebbe preso almeno 2 giorni di viaggio e una volta che sono in movimento verso una destinazione ben precisa le varie fermate e notti qui e li mi snervano e so che mi sarei pentita.

Di fatto continuo a trovarla una soluzione simpatica ma richiede un paio di notti in hotel e un lungo lungo viaggio cambiando mezzi di trasporto.

Prendere il treno ‘Trans-Karoo’ che parte Cape Town ogni Mercoledì, Venerdì e Domenica alle 12:30 per Kimberley, tempo di percorrenza è di 18 h 15 min. La tariffa è di 270 Rand (circa US $ 30).

Sito ufficiale delle ferrovie Sud Africane e pagina degli orari e costi

A questo punto probabilmente dovrete dormire a Kimberley e partire il giorno dopo in bus, sempre Intrcape, per raggiungere direttamente Windhoek oppure per rendere il viaggio ancora più eccitante, e lungo, arrivare fino a Keetmanshoop.

L’autobus parte ogni Venerdì e Domenica alle 11:40 Il tempo di percorrenza è di circa 5 ore a Upington, dove è necessario cambiare autobus.
Il viaggio prosegue per altre 6 ore fino a Keetmanshoop.
La tariffa parte da ZAR 280 (€15) in economico fino a ZAR 600 (quanto prima si prenota quanto meno si spende).

Sito ufficiale Intercape: Intercape.co.za

Da Keetmanshoop, dove avrai passato la notte,  bisogna prendere il treno per  Windhoek

Il treno parte Keetmanshoop tutti i giorni tranne il Sabato, alle 06:50 il tempo di percorrenza è di circa 12 ore. E ‘un treno moderno, con aria condizionata. La tariffa è di N 70$ (circa US $ 10).

Sito ufficiale ferrovie Nambia – TransNamib.
Alternativamente per semplicare la vita si può prendere il bus che porta direttamente a Windhoek.

Et voilà! Arrivati!
Insomma sicuramente un viaggio pittoresco ma anche lunghissimo, due notti da passare a Kimberley e a Keetmanshoop per poi arrivare probabilmente 72 ore dopo a Windhoek.

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.