Berlino in inverno, come sopravvivere al freddo

Berlino in inverno, come sopravvivere al freddo

Sono stata graziata dalla capitale tedesca nota per gli inverni poco miti e temperati.
Fino a 3 giorni fa il clima era decisamente sostenibile tanto da avere creduto che il grosso dell’inverno era passato.

Da tre giorni è invece arrivato il freddo che con sé ha portato anche la neve.
Per una di mare come me la visione della neve e le orme con gli stivali con il pelo comprati con gli sconti qualche mese fa proprio in attesa di questo epico momento, sono stati deliziosi.

Sono leggiadramente scivolata, ho lanciato le prime palle di neve della stagione, ho capito che i guanti di pelle ti possono salvare la vita.

Trovo Berlino molto insolita quando innevata. La neve le regala un po’ di grazia e quasi la abbellisce.

L’altra faccia della medaglia sta in quel freddo percepito -15 anche se il termometro dice -6.

Below Zero, un freddo tagliente che non risparmia alcun angolo di pelle lasciato erroneamente all’aria.

Aspettavo questo momento con terrore. Se mai dovessi chiedere a qualcuno che vive a Berlino cosa pensa dell’inverno, sentiti pronto ad essere fulminato con gli occhi e poi vedere scuotere la testa in segno di rassegnazione.

È normale. Non c’è una soluzione, Berlin0, la ami o la odi, arriva in pacchetto tutto incluso con il freddo stile Siberia. Prendere o lasciare.

LEGGI IL POST – COSA FARE A BERLINO IN TRE GIORNI

inverno berlino
Inverno a Berlino – Photocrediti http://blackgirlinberlin.com

 

E allora siccome chi la dura la vince bisogna ingegnarsi in maniera pratica e metodica (sarà che il freddo sia una componente importante nella rigidità del popolo tedesco?) per fare fronte al freddo che più freddo che si può?

Guida per per sopravvivere a un inverno di Berlino

Stile Cipolla

Dimentica il calzino, il jeans, una camicia, un maglione e il giubbotto. Qui hai bisogno di molto di più, anche una calzamaglia sotto i jeans non sarebbe male. Vestirsi a strati permette di uscire e non congelare nell’arco di un nanosecondo e di potersi gradualmente spogliare all’interno dei bars o ristoranti dove ristorarsi.
Io personalmente ho trovato lo stile perfetto con: camicia, lupetto sopra, maglione a collo alto, calza termica, 2 paia di calze, un pantalone su.
Anche nei clubs è normale entrare vestiti come Omini Michelen e poi togliersi gli strati all’ingresso. Tutto normale.

Copriti come un cavaliere mascherato

Il segreto sta nelle mani, nei piedi e nella testa. Puoi essere ben vestito quanto vuoi ma se il freddo solo attacca quell’unica piccola parte non coperta è la fine, il dito perderà la sensibilità, ma prima brucerà.

La testa si blocca e non si sente più il naso, a me provoca pure dei malditesta, un cappello è essenziale, se poi si ha il giubbotto con il cappuccio, abbinerei anche questo.
Sciarpa o copricollo, essenziali per bloccare qualsiasi buco che possa essere causa di entrata di freddo e con la doppia utilità di coprire la faccia sin sotto gli occhi. Tra cappello e sciarpa con solo gli occhi liberi l’effetto è quello passamontagna.

Infne, ultimo ma non meno importante, il calzino! Isolare i piedi per evitare di perdere la sensibilità nonostante si stia camminando sta nella scelta del giusto calzino. Quelli da trekking e da montagna tengono abbastanza caldo. Da abbinare a scarpe con pelo, comode e che isolino bene.

Concediti un luogo caldo ogni 30 minuti

Berlino offre bars, caffetterie, ristoranti in ogni dove, la bellezza dei suoi quartieri in fin dei conti sta proprio in questi luoghi molti dei quali decisamente intimi ed accoglienti. Ambienti informali e soprattutto caldi dove riprendersi bevendo un te e mangiando un pezzo di torta.

Kreutzberg
Kreutzberg – Photocredit by http://pavelgospodinov.com

 

Pianifica gli spostamenti con chirurgica perfezione

Se nella stagione calda Berlino è bellissima nelle sue strade e nei suoi quartieri, in inverno la città si presta bene ad attività all’interno di edifici. Mostre, teatri, eventi, musei. E’ una Berlino diversa da quella che si potrebbe conoscere in estate ma è sicuramente una Berlino che ti invita a scoprirne alcuni degli splendidi musei e la sua vita culturale.
Pertanto, visto che a -10 non si va a zonzo per la città, spostarsi con i mezzi pubblici è pratico e ci evita troppo tempo al freddo.

Il sito per calcolare i trasporti è: www.bvg.de

Ci sono anche le applicazioni online gratuite, praticamente tutti i bars e ristoranti della città hanno wifi, quindi utile da scaricare e facile da usare.

Porta con te un termos con tè caldo

Quello tra le mani e sorseggiandolo mentre che si va in giro può salvare in casi si ibernamento immediato regalando momenti di sollievo e un pò di caldo.

Ricorda di levare le scarpe prima di entrare in casa di amici

Se vieni a Berlino per visitare amici oppure, e la cosa non mi stranierebbe, conosci qualche locale e sei invitato a casa ricordati di levare le scarpe all’ingresso o comunque chiedi se devi levarle. È buona educazione lasciare le scarpe fuori casa per non portare dentro il fango e la neve. Quindi tienilo in mente e se non sei sicuro, chiedi.

Giulia Raciti

Esperta di Africa e Latino America sono in viaggio perenne dal 2011. Ho fatto un giro del mondo in solitaria durato 3 anni. Mi occupo di realizzazione viaggi personalizzati e su misura in Africa e Sud America

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.