Mercati di Londra, un giro del mondo in città

Da quando non vivo più a Londra ma per una serie di motivi mi trovo a tornarci molto spesso, la città la vedo con occhi estremamente diversi da quelli che avevo quando ci stavo in pianta stabile.

D’altronde si sa che le cose si apprezzano quando non le abbiamo più! Ma l’affetto che sto provando nei suoi confronti in questo momento è proprio quello di amicizia ma con le dovute distanze.
Ovvero ci torno volentieri ma non ci tornerei a vivere. Siamo due caratteri incompatibili che tuttavia si vogliono bene.

E’ bello tornare nella City per passeggiare per le vie dei suoi quartieri, stando ben lontana dal centro, scoprirne di nuovi e fare un salto nei loro mercati, qui le sorprese potrebbero sempre essere dietro l’angolo.
Prendi quello di Dalston, un quartiere nero di Londra caratterizzato da piccole vie, case basse, un casino incredibile sui marciapiedi, un viavai di persone claustrofobico.

Man mano che ci si adentra le bancarelle si infittiscono, le voci non si capisce più da dove vengono, musica jamaicana di sottofondo.
Facile disorientarsi e non capire più in che angolo di mondo mi trovavo. Quel mercato poteva essere uno dei tanti mercati che avevo visto nel mondo.

Ma questo è il fascino di Londra, è qui che si incontra il mondo e che il mondo si incontra.
E’ nei suoi mercati che si coglie l’essenza della vita che si fa in città. Esattamente come i mercati d’Asia o del Latino America mi dicevano tanto sul Paese in cui mi trovavo, allo stesso medo i mercati di Londra mi raccontano delle storie. E’ in queste strade e nelle sue genti che la città può rapire al punto tale da non fare andare più via ed eccellere per l’eterogeneità e multiculturalità di ogni suo angolo.

Londra offre numerose AGORA’, una per ogni quartiere (Council) della città. E come le antiche piazze greche, queste anche oggi in quanto sede del mercato svolgono un ruolo importante nella vita degli abitanti, per tale motivo credo che valga la pena fare un salto.



mercati di Londra



Borough market

E’ da accanto a London Bridge che puoi acquistare ottimo speck, formaggi delle Alpi, prelibatezze provenienti da tutto il mondo e che non si potrebbero trovare altrove. I melanconici della cucina mediterranea trovano qui gli ingredient che userebbe a casa, a un certo prezzo ovvio, così come i cuochi ognuno al suo banchetto cucina in tempo reale prelibatezze di ogni dove.

Sicuramente meno mondiale come i ristoranti esotici di briklane ma più d’elite ed elegante.
Un mercato molto bello che vale la pena visitare un sabato qualsiasi del mese.
Ovviamente quanto più tardi si va quanto più si affolerà, l’ideale sarebbe arrivare tra le 8 e le 9 il sabato oppire da mezzogiorni il giovedì o il venerdì.

Fremata Metropolitana: London Bridge
Maggiori Info: boroughmarket.org.uk


Borough-Market




Brick Lane

Il mio preferito in assoluto, non fosse che si trova nell’aera di Londra che prediligo, l’est.
La dimensione che si crea in questa area della città è qualcosa di unico, le piccolo strade e i vicoli si colorano di graffiti e murales, si mangiano cibi di tutto il mondo, si può trovare l’introvabile ed improbabile.

Un mercato made in London in cui personaggi vintage passeggiano per le strade e la vita diventa di strada.
Sempre da qui sarà facile arrivare, pure senza accorgersene a Columbia Road (mercato dei Fiori), Spitalfields e Petty lane Market.

Questo è il posto giusto per assaggiare prelibatezze proveniente dall’Asia come dal Latino America, in particolare gli amanti dei sapori indiani qui troveranno Naan per i loro denti.

Fermata di metropolitana: Old Street
Maggiori Info: www.visitbricklane.org

Brixton Market

A Brixton fino al 2009  il vecchio Granville Arcade non era altro che uno dei tanti spazi di Londra abbandonato ed in rovina.
Questo fino a quando Consiglio Lambeth e LAP , proprietari dell’edificio, con Spacemakers, un’agenzia specializzata nella rigenerazione di spazi difficili in tutta Londra . Il gruppo ha lanciato un concorso per gli imprenditori locali, gli artisti e i creativi dando vita al così ribattezzato: Brixton Market.

Per la gioia dei clienti abituali molti dei negozi che si trovavano li sono rimasti, come lo  Sweet Tooth e il Leftovers, nel mentre la zona si è riempita di buoni ristoranti rivalutando lentamente una zona molto particolare ed interessante della città.

Di notte la galleria si anima con eventi musicali ma anche workshops, serate di poesia, eventi commerciali e molto altro. Per gli eventi alla galleria clicca qui.

Fermata metropolitana: Brixton
Magggiori Info: brixtonmarket.net



brixton market



Broadway Market

In un’altra zona molto bella di Londra si trova Broadway Market, nell’East End dove i prodotti sono di buona qualità, l’abbigliamento è prevalentemente vintage, nella zona ci sono molte boutique indipendenti e quindi un tocco di creatività della capitale inglese.
Più che un mercato è un luogo di incontro dove la vendita dei generi alimentari è assolutamente allettante, qui è facile trovare decine di formaggi, carne e pesce , dolci e conserve e bancarella di frutta e verdura.

Fermata metro: London Fields Railway Station
Maggiori Info: www.broadwaymarket.co.uk



Broadway Market



Molto più piccola e meno frenetica di Brick Lane, Broadway Market è anche eco frienldy, qui infatti c’è il divieto di sacchetti di plastica.

Camden Town Market

Questo mercato è forse il più conosciuto di tutti quindi non spreco tante parole. I punks e i gotici stanno qui, la gente strana e le bancarelle che vendono vestiti che ci chiediamo quando e se mai li potremmo indossare una volta usciti da quella zona della città sono ciò che hanno sempre reso Camden un mercato unico nel mondo e, nonostante le folle di turisti, tutt’oggi uno dei più attraenti.

La sera, quando il mercato chiude e la folla va via, lungo i suoi canali Camden diventa ancora pià bella.

Fermata metropolitana: Camden Town
Maggior Info: www.camden-market.org


Camden Town




Covent Garden

L’elegante e classico Covent Garden, soprattutto in una giornata di sole è davvero splendido. Non solo mercato ma anche capolavoro architettonico attorno al quale si svolge una costante vita fatta di artisti di strada, bei bars e ristoranti, piccoli negozi, oggetti di antiquariato.
Decisamente diverso da quelli menzionati in precedenza.

Fermata Metropolitana: Covent Garden
Maggiori info: www.coventgardenlondonuk.com


covent garden



Greenwich Market

Greenwich Market si trova non solo in una Londra che non sembra più Londra ma offre anche un mercato molto bello specializzato in paricolare in piccoli oggetti di design e prodotti artigianali.

Le bancarelle sono circa 150 e il fine settimana è sempre affollato Oltre a gioielli, quadri, accesso ed abiti come sempre, anche qui si mangia a dei buonissimi prezzi e cibo internazionale.

Fermata Metropolitana: Fermata fino a North Greenwich, all’ O2, da qui prendere il bus 188.
Maggiori Info: www.greenwichmarketlondon.com


greenwich market



Portobello Road Market

Portobello Road è un mercato sin dal 1800 ma diventato particolarmente famoso per i suoi oggetti d’antiquariato nel 1950.
Oggi ci sono numerose bancarelle che offrono di tutto, dalla frutta e pane agli abiti vintage e di design, cose vecchie ed in disuso come molti oggetti di antiquariato. Il giorno del mercato è il Sabato.
Non il mio preferito ma sicuramente molto attraente e particolare per chi Londra la sta scoprendo grazie ai colori delle facciate delle case che rendono il quartiere quasi fiabesco.

Fermata metropolitana: Notting Hill Gate o Ladbroke Grove

Maggiori Info: www.portobelloroad.co.uk

I mercati di quartiere

Londra è una città fatta di tante città, quindi di comunità. Non c’è nulla di più bello che scoprire il proprio mercato e vivere la vita abitudinaria di chi pur vivendo in una città da milioni di abitanti possa ricreare un ambiente più intimo e ristretto. Etnico, e sempre più spesso anche etico.

Guide e libri su Londra

email

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Ti è piaciuto? Condividilo!

One Response to Mercati di Londra, un giro del mondo in città

  1. Meravigliosa questa mappa dei mercati!! Ma in quanti siamo ad amare Londra? Mi sembra passato un secolo da quando abitavo li e ci torno ogni volta che leggo un post come il tuo!

    prisca March 3, 2014 at 7:52 am Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per consigli di viaggio gratuiti iscriviti alla Newsletter!


Sul Backpacking

Itinerario di viaggio di 2 settimane in Nicaragua

Dal diario di viaggio in Nicaragua (Aprile 2011)  Adoro il Nicaragua! Non potrei dirlo in maniera migliore e più semplice. Lo trovo un felice compromesso tra Costa Rica e Guatemala, un lembo di terra di piccole dimensioni in cui bellezze naturali tra le più svariate si concentrano. Al pronuncialo, Ni-ca-ra-gua, mi vengono immediatamente in mente i mango. [...]

email

Seguimi su...