Cosa mangiare in Thailandia



cosa mangiare in thailandia



Bancarelle al mercato di Chiang Rai

Dire dove mangiare in Thailandia mi sembra assurdo, non solo perché dovunque si vada ci sono ristoranti e bancarelle ma soprattutto perché per me il cibo thai deve essere gustato proprio come fanno i locali: per la strada!

Viaggiando poi come backpacker e avendo budget limitati ovviamente faccio anche economia sul cibo senza però con questo dire che non mangio, anzi.

Una volta atterrati sarà facile vedere come ci siano carretti con bombole del gas che cucinano di tutto e di più a prezzi che tradotti in euro sono incredibili. Si parte dai 10 baht sino ai 50 (ovvero dai 20 centesimi sino a 1 euro e poco più) per avere involtini primavera oppure noodles o riso con pollo, maiale o frutti di mare, zuppe,  curry, pancake, gelati.

Per chi poi vuole esagerare e si sente in vena di grandi spese con 200 baht (meno di 5 euro) si può avere un pesce fresco intero. Ma questo accade nelle giornate speciali.

Un tripudio di odori e di sapori che solo l’oriente riesce a regalare, fumi di carne arrostita sin dalle prime ore del mattino che non smette sino a notte inoltrata.

Quindi non potendo consigliare dove mangiare, ho provato centinaia di ristorantini di strada e sono sempre rimasta soddisfatta, quello che voglio fare è consigliarvi cosa mangiare e voglio darvi i nomi in thailandese.

In alcune città meno turistiche rispetto Bangkok, Chiang Mai o le isole molti ristoranti sono off limits per i turisti, e non perché non ci si possa andare ma perché i menù sono in thailandese e spesso e volentieri i gestori del ristorante non parlano inglese, la comunicazione potrebbe diventare complicata oppure vista la notoria attitudine dei thailandesi a dire sempre si anche se non capiscono potreste trovarvi a mangiare qualcosa che non volevate.

Ma se solo si imparano i nomi di alcune pietanze ci si potrà sbizzarire senza dovere mangiare tutti i giorni la stessa “zuppa”.

Prima di procedere però tutto devo sfatare un mito.

Quello che noi occidentali crediamo essere il tipico piatto thailandese, il Pad Thai, in realtà non è il piatto tipico della Thailandia. È un piatto creato per i turisti che ovviamente si trova praticamente dovunque ma per quanto non molto lontano dalla cucina thai di fatto non è il piatto tipico. Di fatto credo che le zuppe invece ricoprano un ruolo molto importante nella cultura thailandese.

Da quando ho fatto questa scoperta, ovvero dopo 2 giorni dal mio arrivo e ulteriore conferma alla scuola di cucina thailandese di Chiang Mai, mi sono dilettata a provare di tutto, escluse blatte e vermi.

Una nota riguardo la cultura del cibo e del mangiare in Thailandia.

Il Thailandia il cibo è una parte fondamentale di ogni occasione sociale il cibo spesso diventa la scusa stessa per celebrare qualcosa e per condividere.

La condivisione qui è infatti molto importante, a differenza di come mangiamo noi occidentali i locali qui ordinano una cosa per ogni commensale, ma ognuna di queste va condivisa.

Conviene quindi sempre essere tanti a tavola, si mangia di più e poi secondo la loro cultura mangiare da soli porta sfortuna (pensa che sfiga che devo avere addosso considerando tutte le volte che ho mangiato sola. Devo avergli proprio fatto tristezza!)

In genere un tipico menù thai include: condimenti, salato, dolce e piccante, una giusta combinazione se ci si pensa. Se quindi si ordina qualcosa per ognuno si può mangiare un po’ di tutto senza perdersi neanche uno dei 4 sapori.

Sarebbe quindi una bella esperienza è potere mangiare con dei locali, consividere con loro il cibo e riavvalorare l’importanza del cibo e del mangiare insieme non solo come riempimento di stomaco ma come evento sociale.

Cosa mangiare in Thailandia

Antipasti



involtini primavera



Antipasti a bizzeffe soprattutto se si va ai mercati del cibo. Si possono trovare bancarelle che vendono solo queste portate, involtini primavera, verdure fritte, gamberi fritti, blatte e vermi e chi più ne ha più ne metta.

Por Pia Tod ovvero gli involtini primavera sono alcuni degli antipasti tipici quindi quando avete voglia di qualcosa di fritto li potete trovare dovunque e in genere partono da 10 baht l’uno oppure quelli piccoli 5 baht per 3.

Som Tum ovvero l’insalata di Papaya. Questa si trova nei ristoranti piuttosto che nelle bancarelle ma è un antipasto fresco e soprattutto non fritto. Gli ingredienti sono papaya ovviamente, arachidi, soya, peperoncino,  fagiolino e pomodoro.

Yum Woon Sen ovvero l’insata di noodles trasparenti (fatti con i fagioli) fatta con cipolla, pomodoro, peperoncino e brodo di pollo. Ovviamente i noodles.

Primi piatti



noodles thailandia



Qui c’è davvero l’imbarazzo della scelta e potete sbizzarrirvi provando praticamente un piatto nuovo ogni giorno.

Gli ingredienti di base e che in genere si ripetono sono: pollo, maiale, frutti di mare, verdure, riso o noodles.

Khaw Pad per i meno temerari. Riso fritto con pollo e vegetali.

Pad Preaw Wan ovvero vegetali fritti in salsa agrodolce, magari l’ideale sarebbe affiancarlo con una porzione di riso.

Kai Pad Med MaMoang Him Ma Pa ovvero pollo fritto con funghi e arachidi.

Pad Kra Proaw ovvero riso fritto con basilico e pollo.

Pad See Uw ovvero noodles larghi in stile cinese (forse i miei preferiti).

Zuppe



zuppe thailandia



Le zuppe sono importantissime in Thailandia e vedrete mangiarne anche a 30 gradi e man mano che il vostro corpo si confà al clima vi troverete voi stessi a volerne una a mezzogiorno.

Tom Yum Koong ovvero zuppa piccante di gamberi.

Tom Kha Kai ovvero pollo in latte di cocco. Buono se non si fa l’errore che ho fatto io che ho fatto bollire il limone nel latte di cocco rendendo il brodo praticamente acido.

Tom Sab ovvero zuppa agrodolce in stile locale. In questo piatto si usa la citronella che è un ingrediente importantissimo nella cucina thai.

Curry



curry thailandia



Buonissimo e a volte piccantissimo.

Il curry si distingue in diverse tonalità di piccantezza: curry verde, curry rosso, curry panang e curry Khaw soi.

La pasta di curry si chiama Prik Gang Massaman e tutti si possono cucinare con pollo o carne e si aggiunge anche il latte di cocco.

Con i diversi curry si possono mangiare i seguenti piatti:

Gang Kheow Wan Gai (curry verde) o Gang Kheow Gang Ped (curry rosso).

PaNang che si cucina utilizzando il curry panang e il Gang Massaman Cche si cucina utilizzando il Massamn curry.

La mia preferita è la zuppa tipica di Chiang Mai che si chiama Khao Soi e che chi viene in questa città dovrebbe assolutamente provare.

Dessert



dolci thailandesi



Se ancora non ne avete abbastanza ci sono anche i dessert, In genere questi si trovano prevalentemente nei ristoranti, o almeno io non ne ho visti in strada.
Ma se invece non volete spendere 8o baht per un dolce e ne volete investire tra i 20 e 30 e siete amanti dello street food allora non dovete perdervi i pancake di strada con banana e latte o cioccolata, i gelati al cocco freschi che vengono messi nella coppetta fatta dal cocco stesso o alcune delle prelibatezze dolci fritte…non vi potete sbagliare li troverete ad ogni angolo.

Se invece volete provare un dessert tipo a me sono piaciuti molto il Khaw Neaw Ma Maung ovvero il riso dolce con mango e il Glauy Baud Chee ovvero la banana bollita in latte di cocco.

Il cibo thailandese è ottimo, non nascondo che a volte mi manca un sano piatto di pasta con la salsa ma rispetto il riso e fagioli che si mangia in Centro America per colazione, pranzo e cena qui stavolta non posso assolutamente lamentarmi.

Libri e ricette cucina Thailandese

E per chi vuole cimentarsi nella cucina orientale e Thai ecco una serie di libri che potrebbero fare mangiare esotico anche se dalla finestra vediamo il cupolone!

 

 

email

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

Ti è piaciuto? Condividilo!

5 Responses to Cosa mangiare in Thailandia

  1. un CONSIGLIO SPASSIONATO…dovreste dire anche che SAREBBE piu’ SALUTARE mangiare in posti PULITI..che I carrettini la sera se avanzano cibo NON lo buttano ne lo ripongono in frigo ma RIMANE SUL CARRETTO..che sta 8 ore sotto il sole e ci van sopra MOISCHE topi etc…poi se uno vuole lo mangia UGUALMENTE, ma MEGLIO SCRIVERLO.., dormire in posti Puliti CHE in ostelli si potrebbe RISCHOIARE di prendere la SCABBI , pulci etc..POI SE UNO VUOLE ci puo’ dormire.., ASSICURARSI SEMPRE..e non TANTO A ME NON CAPITA..se capita son DOLORI e se non hai I soldi ne assicurazione TI TRATTENGONO IL PASSAPORTO sino a quando NON paghi il DOVUTO etc…Ed aggiungerlo sotto I VOSTRI POST/RACCONTI ESTREMI! ESEMPIO stupido..come fanno I LOTTATORI di WRESTLING quando fanno lo spot di NON FARE QUESTO A CASA MAI! dato che potrebbe fare male SERIAMENTE!

    Xausa Tiziano August 23, 2013 at 8:33 pm Reply
  2. un CONSIGLIO SPASSIONATO…dovreste dire anche che SAREBBE piu’ SALUTARE mangiare in posti PULITI..che I carrettini la sera se avanzano cibo NON lo buttano ne lo ripongono in frigo ma RIMANE SUL CARRETTO..che sta 8 ore sotto il sole e ci van sopra MOISCHE topi etc…poi se uno vuole lo mangia UGUALMENTE, ma MEGLIO SCRIVERLO.., dormire in posti Puliti CHE in ostelli si potrebbe RISCHOIARE di prendere la SCABBI , pulci etc..POI SE UNO VUOLE ci puo’ dormire.., ASSICURARSI SEMPRE..e non TANTO A ME NON CAPITA..se capita son DOLORI e se non hai I soldi ne assicurazione TI TRATTENGONO IL PASSAPORTO sino a quando NON paghi il DOVUTO etc…Ed aggiungerlo sotto I VOSTRI POST/RACCONTI ESTREMI! ESEMPIO stupido..come fanno I LOTTATORI di WRESTLING quando fanno lo spot di NON FARE QUESTO A CASA MAI! dato che potrebbe fare male SERIAMENTE!

    Xausa Tiziano June 9, 2013 at 1:18 pm Reply
  3. quanti bei ricordi culinari! effettivamente in 3 mesi passati in thailandia abbiamo mangiato diversi pad thai ma non solo, la cucina tailandese e’ veramente varia e buona!

    marta November 19, 2011 at 8:08 pm Reply
    • Dopo avere provato quella birmania..la thai mi scende di un gradino :-)

      viaggiarelowcost November 20, 2011 at 6:05 am Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per consigli di viaggio gratuiti iscriviti alla Newsletter!